Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Pistola al Lido, assolti Di Silvio ed Esposito

Sono stati assolti ieri mattina Giuseppe Di Silvio, 25 anni e Mario Esposito, 31 anni. I due erano stati condannati rispettivamente alla pena di tre anni, e un anno e sei mesi dopo l’arresto compiuto dai carabinieri il sei giugno dello scorso anno sul litorale di Latina. Confermata invece la pena a due anni e otto mesi per Giuliano Papa, 25 anni.

Questa le decisione presa dai giudici della Corte D’Appello di Roma, dopo la sentenza che a novembre era stata emessa dal gup Costantino De Robbio. Con il rito abbreviato, per Di Silvio, difeso dagli avvocati Giuseppe Poscia e Alessandro Paletta, era stata stabilita la pena più alta. Dopo l’assoluzione di ieri mattina il 25enne, detenuto solo per questo reato, è tornato in libertà.

Al momento dell’arresto gli inquirenti erano convinti che il giovane rom stesse cedendo agli altri due una pistola calibro 9×21 completa di caricatore. Secondo quella che in seguito si è rilevata solo un’ipotesi investigativa sarebbero stati pronti per compiere un agguato. L’arresto era scattato anche con l’accusa di ricettazione: gli accertamenti, infatti, avevano portato a rintracciare la provenienza dell’arma, risultata rubata a Roma. Nel collegio difensivo anche gli avvocati Alessia Vita per Esposito e Carlo Alberto Melegari per la difesa di Giuliano Papa.

Comments

comments

  • Mio

    sti avvocati sono peggio dei criminali che difendono!!
    Si arricchiscono coi soldi del malaffare!

  • avatar

    CHE PENSAVATE? Comed alcun i uomini e donne sfoggiano orologi e gioielli i di Silvio &Co. sfoggiano le pistole e allora? perche dovevano essere condannati? Uomini di poca fede, e giustizialisti.

  • Moderato

    Non capisco questo costante accanimento contro la categoria degli avvocati penalisti,sono persone che hanno studiato la legge e che tramite essa riescono alle volte ad ottenere risultati incredibili,come in questo caso….dove sembra essere caduto anche il concorso.Comunque il discorso che faccio io e’ questo,se la legge ha delle lacune la colpa non e’ degli avvocato,non sono loro che la fanno.Quindi se io sono un penalista,sono bravo perché preparato dopo vent’anni di studio e ottengo risultati importanti dal punto di vista professionale….perché riesco a individuare ogni minima opportunità che il diritto mi mette a disposizione sono un delinquente……!Non sono convinto di questo vostro punto di vista anche se alle volte resto scandalizzato,ma dalla legge che permette l’impermissibile….non di certo dalla capacita di attuazione di un ottimo conoscitore del diritto e delle procedure penali.

  • latinarovinata

    se in italia stà la delinquenza grazie ai giudici e gli avvocati

  • Moderato

    Sono d’accordo,ma allora qual’e ‘ la considerazione ultima…..il diritto e la procedura penale vanno abolite e chiunque delinque va in prigione,esisteranno carceri da venti trenta mila persone in ogni citta capoluogo di provincia e forse così si dovrebbe vivere meglio.Io non mi discosto dal cancetto comune,condivido pienamente…..ma dal fatto che da che mondo e’mondo esistono anche dei lavori sporchi e qualcuno li deve fare.Possiamo essere d’accordo che un penalista non ha la coscenza del tutto pulita se riesce a rimettere in giro un balordo che in realtà e’ colpevole….ma lo fa ribedisco con i mezzi giuridici che la legge gli concede,ergo non va additato di essere a sua volta un delinquente….questo non lo posso condividere.

MandarinoAdv Post.