Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Garante dei detenuti: “Arresti domiciliari per i reati meno gravi”

«Occorre un atto di coraggio e onestà intellettuale da parte del Parlamento per varare subito una misura che preveda per i reati meno gravi e che prevedono una pena inferiore ai tre anni, il massiccio ricorso agli arresti e alla detenzione domiciliare. Così diminuirebbe l’affollamento delle carceri di 20-25 mila unità». È la proposta del garante dei detenuti del Lazio, Angiolo Marroni, che ha incontrato i giornalisti all’ingresso del carcere romano di Regina Coeli.

Marroni ha auspicato una riforma della giustizia che parta dalle carceri e da un nuovo codice penale: «Sarei felice se venisse approvata l’amnistia per reati minori, ma riformare il sistema significa far sì che il carcere diventi davvero ciò che dice la legge e cioè una pena estrema». Il garante ha spiegato che «per rispondere alla domanda di sicurezza dei cittadini si sceglie la soluzione dell’arresto e del trasferimento in carcere, ma la custodia cautelare in prigione, secondo l’articolo 275 del codice penale, deve essere disposta solo quando qualsiasi altra misura risulti inadeguata a scongiurare il pericolo di fuga o la distruzione delle prove. Servono anche pene diverse che possono ugualmente essere dissuasive e restrittive. L’arresto in carcere genera invece prigioni sempre più affollate e meno vivibili e chi ha commesso reati non viene rieducato, ma si incattivisce». Marroni ha poi ricordato di aver inviato un messaggio di solidarietà a Marco Pannella che nei giorni scorsi aveva avviato uno sciopero della fame per sensibilizzare l’opinione pubblica proprio sulla situazione drammatica all’interno delle carceri italiane.

Comments

comments

  • al

    le condanne agli zingari sono tutte inferiori ai tre anni , non ce li toglieremo piu’ dai piedi.

  • Lucky

    Lavori forzati, altro che carcere, così sti balordi producono un po’ di reddito a favore della collettività.

  • daniele

    basta con le interviste ! BAsta co sti Comizi ! e ora che riformano il codice penale perchè cosi fa skifo . E finiamola di paragonare i fumatori o i coltivatori di erba Come CRIMINALI ……

  • semper

    Luky OTTIMA idea, a lavorare per produrre e pagarsi il carcere, invece di oziare a nostre spese.

  • alberto

    Il garante dei detenuti…!!!!! ma non c’è il garante dei cittadini onesti????Pannella non guarda i reati commessi dai questi balordi!!
    Per una violenza sessuale, se incensurati, la pena è ridicola appena un anno senza considerare le probabili attenuanti…quindi vuol dire che chi ha distrutto una vita ad una donna ed alla sua famiglia può ovviare al carcere!!!
    mi spiace ma io sono per la legge del taglione se c’è la certezza del reato…
    buono sciopero pannella io te farei morì de fame a te e tutti i detenuti….

  • olim palus

    garante dei detenuti!?!?!?!? arresti domiciliari!?!?!?!?!

    chi delinque va punito. punto.

    occhio per occhio, altrochè…

  • aurelia

    mi chiamo elena e vi auguro veramente atuti voi che giudicate di provare questa esperienza sulla vostra pelle cosi imparerete a essere piu umilli,nn a giudicare,comunque pannella rimane un grande,grandissimo ,tuti corotti dal piu grande al piu picollo,grazie

MandarinoAdv Post.