Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Di Giorgi: “Latina guadagnerà grazie allo smantellamento della centrale nucleare”

“Accolgo con grande soddisfazione la firma del protocollo d’intesa tra la Sogin e le associazioni imprenditoriali del nostro territorio, finalizzato ad una attiva e privilegiata partecipazione delle imprese pontine ai lavori per lo smantellamento della centrale nucleare di Borgo Sabotino”. Lo afferma il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, che questa mattina è intervenuto alla firma del protocollo d’intesa tra la Sogin, società incaricata dello smantellamento delle centrali nucleari, e le associazioni di categoria, insieme al vice sindaco e assessore all’ambiente, Fabrizio Cirilli, e all’assessore comunale alle attività produttive, Marco Addonisio.

“Si tratta di una iniziativa importante che si inserisce in un quadro più ampio e di cui sottolineo due aspetti. Il primo è quello economico: per la prima volta è stato formalizzato un atto concreto attraverso cui le imprese locali risultano direttamente coinvolte nel processo di smantellamento della centrale, con importanti benefici per l’economia locale. Anche in qualità di consigliere regionale, appena mi sono insediato, mi sono attivato per consentire una partecipazione attiva e diretta dell’imprenditoria locale ai lavori di decommissioning della centrale. Il secondo aspetto che mi preme rilevare – continua il sindaco Di Giorgi – è di carattere ambientale. Nei prossimi giorni, come annunciato dalla Sogin, inizieranno i lavori per lo smantellamento del pontile della centrale nucleare e della struttura del Cirene. Si tratta di iniziative dal fondamentale significato dal punto di vista ambientale, ed è anche questo lo spirito che mi ha portato a schierarmi in maniera aperta nel recente referendum contro il nucleare. Occorre prendere atto che, attraverso questi lavori cui la Sogin procederà a breve, si avvia un radicale cambiamento del “water front” del nostro litorale, un passo importante per liberare la nostra marina dalla servitù nucleare. Da questo punto di vista l’Amministrazione comunale è al fianco della Sogin per collaborare ad iniziative congiunte”.

Comments

comments

  • MANUEL

    BRAVO SINDACO……!!!!!!

  • Fra’

    Mi raccomando, tiratela fuori la robaccia verde, non la interrate…e non portatela nemmeno a borgo Montello!
    Guarda te se uno si deve preoccupare pure quando smantellano…

  • Marco

    SOGIN deve farci un favore. Dichiarare pubblicamente che il sito della nucleare è diventato un deposito di scorie radioattive. Tali scorie sono TUTTE all’aperto, in fusti gialli/blu o neri sotto il sole, nemmeno al riparo in una cavolo di zona protetta (perchè lo so? Perchè conosco un operario che li ci lavora; mi ha addirittura detto che qualunque pazzo potrebbe arrivare quasi indisturbato alla zona e fare un bel casino (immaginate un incendio). Smantelleranno pure il pontile, ma la m.e.r.d.a rimarrà sempre li, anzi ne arriverà sempre di più.
    Sindaco…..e tu cosa dici???????

  • michele

    Ma invece di essere felici che smantellano la centrale,
    state sempre a lamentarvi?

    E’ per questo che perdete sempre…

    Non avete mai un piglio propositivo, una lettura obiettiva delle cose,
    state solo sempre e soltanto a nascondervi nei vostri paletti perché se un sindaco è del PDl deve essere per forza un corrotto, bunga bunga, e chissà cosa altro.

    Di giorgi ha votanto si anche ai referendum e anche quando era in regione, l’unico del suo partito.
    E’ questo quello che risponderebbe, caro marco.

  • Marco

    Tranquilla Frà, quella di Michele è la tipica risposta di chi non ha argomenti. Il mio intervento voleva semplicemente sensibilizzare tutti sulla quesione della nucleare di Latina. Il caro sindaco, invece che fare comunicati sensazionali “SMANTELLIAMO LA CENTRALE!!!” dovrebbe dare risposte ben più precise a domande molto serie, del tipo: “Dove caspita sono le scorie?” “Perchè sono in superfice e non in appositi silos?”. “Perchè da anni entrano camion pieni di roba ed escono vuoti?” Ecco quello che vorrei sapere io. Ma si sa…i suoi elettori hanno il salame agli occhi.

  • si salvi chi può

    Marco ha ragione !!!! Molti cittadini sono creduloni…… ma cos’altro devono combinare per farvi aprire gli occhi? Venire a comandare dentro la vostra camera da letto, usare vostra moglie?

  • documentarsi sulla sogin

    documentaevi in merito all’operato della sogin da quando è stata istituita fino ad ora, sugli intrallazzi tra dirigenti e amministrazioni locali, sui lavori appaltati a casacci per puro palese interesse, sulla trasparenza zero sulle modalità di gestione e di trasporto dei rifiuti nucleari.
    la sogin è mafia di stato della peggior specie, ovuque abbia messo le mani non ha fatto altro che incrementare i propri profitti e favorire i propri interessi sulla pelle dei cittadini, con lavori degni del peggior cantiere di ubriaconi settantenni a costi esorbitanti, per di più applicati a un ambit così delcato come la gestine dei rifiuti nucleari.
    se anteponete la vostra salute al portafoglio del dirigente e del politico di turno, cacciate i mafiosi della sogin dai vostri territori ed esigete dalle amministrazioni locali l’interruzone di ogni rapporto con certa feccia

  • donatello

    Ma era meglio che lasciavano le turbine di cemento a marcire lì?
    Ma non vi viene in mente che è solo un bene riuscire ad ottenere questi risultati?

    Criticate criticate criticate
    mi sembrate i pecoroni non come quelli che vanno alle urne, quelli peggio,
    i qualunquisti della peggior specie

    Anche giorgio – de marchis – ha detto che il risultato della Sogin è un ottimo risultato. Che bisogna stare attenti, vigilare sempre, ma quando è un ottimo risultato è sotto gli occhi di tutti non c’è bisogno di continuare a fare i pecoroni

    Andate al pascolo, o al mare che è 3 agosto

MandarinoAdv Post.