Website Security Test
Banner Bodema – TOP

I nomi della nuova Giunta di Latina, nessuno del Pdl

Giovanni Di Giorgi ha presentato i membri della nuova Giunta di Latina:

  • Fabrizio Cirilli, Vicesindaco, Assessore all`Ambiente
  • Marco Addonisio, Assessore al Personale e agli Affari Generali
  • Orazio Campo, Assessore all`urbanistica
  • Alberto Pansera, Assessore ai trasporti
  • Giuseppe Di Trento, Assessore al bilancio e al patrimonio
  • Patrizia Fanti, Assessore ai servizi sociali
  • Mario Mellacina, Assessore alla cultura e allo sport
  • Marilena Sovrani, Assessore al decentramento e agli asili nido

 

Nella Giunta di Giovanni Di Giorgi  nessun esponente del Pdl. Il gruppo consiliare, in una nota, spiega di “non aver voluto indicare alcun nome di consigliere o persona esterna per entrare a far parte della Giunta” e di aver “chiesto al sindaco di procedere autonomamente in ragione delle sue esigenze alla nomina degli assessori”. Ma c’è già chi parla di tensioni nella maggioranza sulla scelta dei nomi tanto che la presentazione, inizialmente prevista in mattinata, è slittata al pomeriggio.

“Discontinuità e cambiamento – commenta il neosindaco Di Giorgi –  sono state la parole chiave della mia campagna elettorale. Ora i fatti: ecco la mia giunta. Una giunta indipendente al servizio dei cittadini, che seguirà l`indirizzo politico del consiglio comunale”.

CHI SONO I NUOVI ASSESSORI:

  • Fabrizio Cirilli, Vicesindaco, Assessore all`Ambiente
    Nato a Latina l’11 agosto del 1959 dove vive con la sua famiglia. Nel 1985 consegue il diploma presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Nel 1993 è stato nominato, dal Sindaco Finestra, Assessore ai Servizi Sociali e allo Sport del Comune di Latina, incarico che ricopre fino al 2000. Nelle 2000 è eletto consigliere della Regione Lazio nelle file di Alleanza Nazionale per poi essere nominato  presidente della Commissione Speciale Sicurezza ed Integrazione Sociale Lotta alla Criminalità. Nell’Aprile 2005, viere rieletto al Consiglio Regionale del Lazio, dove viene nominato Presidente della Commissione Permanente di Vigilanza sul Pluralismo dell’Informazione. Nel 2007 esce dalle fila di Alleanza Nazionale e fonda la lista civica “Progetto per Latina”, con la quale si candida a  Sindaco di Latina nel 2007.
  • Marco Addonisio, Assessore al Personale e agli Affari Generali
    Nato il 30 maggio1966 a Latina. Laureato in Giurisprudenza all’Università degli studi “La Sapienza” di Roma e abilitato all’esercizio dellla professione forense nel 2002. Responsabile dell’Area Legale, sicurezza sul lavoro, formazione e finanza agevolata di Confindustria Latina. Dal 1998 attraverso attività di consulenza ad Associazioni datoriali, privati e aziende, ha maturato importante esperienza nella gestione delle relazioni industriali, nella consulenza in materia di diritto del lavoro, diritto sindacale, privacy, responsabilità amministrativa degli enti, problematiche legali, finanza agevolata, sicurezza sul lavoro nonché organizzazione, docenza e gestione dei corsi di formazione.  È alla sua prima esperienza amministrativa.
  • Orazio Campo, Assessore all`urbanistica
    Nato a Roma il 22 ottobre del 1959, dove vive e lavora. Laureato in Architettura nel 1985 l’anno successivo si è iscritto all’Ordine degli Architetti di Roma. Dal 1995 al 2007 ha ricoperto l’incarico di docente presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Roma La Sapienza e Roma III, corso di Estimo ed esercizio professionale dal 1995-2007. Carriera universitaria che lo vede  rivestire diversi incarichi, come docente, in molti atenei italiani. Dal 1998 ad oggi ha ottenuto numerosi incarichi come componente di commissioni della Regione nonché come consulente esterno sempre della Regione. Membro di alcune commissioni anche in diverse amministrazioni comunali della provincia di Roma. È stato anche consulente della Provincia di Roma nella redazione del P.T.P.G. (Piano Territoriale di Coordinamento. È iscritto nell’elenco dei Commissari ad Acta della Regione Lazio e nell’Albo dei Collaudatori dell’Agenzia per la Promozione dello Sviluppo del Mezzogiorno, nonché nell’elenco dei Consulenti tecnici del Tribunale Penale di Roma e dei Consulenti tecnici del Tribunale Civile di Roma. Attualmente in aspettativa dall’Università Sapienza di Roma per ricoprire il ruolo di dirigente della U.O. Pianificazione Urbanistica Generale- P.R.G. del Comune di Roma.
  • Alberto Pansera, Assessore ai trasporti
    Nato a Tripoli (Libia) il 27 gennaio del 1958. Residente in Latina dove vive e lavora. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e, dal 1992, abilitato all’esercizio della professione forense. Funzionario del Tribunale di Latina,  dove presta la propria attività lavorativa dal 1979 e dove attualmente dirige la Cancelleria Civile I^ Sezione, Ufficio Separazione e Divorzi e Ruolo Generale Civile e Lavoro – Previdenza.  Membro della commissione sull’informatizzazione dei procedimenti civili, di lavoro, previdenza e di volontaria giurisdizione nonché componente della Commissione di verifica sull’andamento dei processi civili, di lavoro e previdenza. Docente di diritto processuale civile e diritto amministrativo nell’ambito dei corsi organizzati dall’A.I.G.A. e dal CEIDA e di diritto processuale penale e atti di polizia giudiziaria nei corsi organizzati dal Ministero della Giustizia – Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, per il personale della polizia penitenziaria. È alla sua prima esperienza amministrativa
  • Giuseppe Di Trento, Assessore al bilancio e al patrimonio
    Nato a Latina l’11 agosto 1960 dove vive e lavora. Laureato in Economia e Commercio nel 1984 esercita la professione di commercialista dal 1985. Dal 2007 è curatore fallimentare e Revisore dei Conti del Comune di Latina e componente dell’organismo interno di valutazione performance e docente dei corsi di specializzazione in pubblica amministrazione. Docente di corsi di specializzazione in pubblica amministrazione. È alla sua prima esperienza politica.
  • Patrizia Fanti, Assessore ai servizi sociali
    Nata a Latina il 17 giugno1954, si è laureata in Architettura presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma si è specializzata in Ecologia e ambiente presso l’Università di Urbino. Eletta al Consiglio Comunale di Latina nel 1993 come vice-presidente delle Commissioni urbanistica ed arredo urbano, è stata rieletta nel 1997 e nominata presidente della Commissione urbanistica. Nel 2000 è stata eletta vice-presidente del Consiglio Comunale. Nuovamente eletta al Consiglio Comunale nel 2002 è stata nominata Assessore del Comune di Latina con delega “Valore cultura”. Eletta per la quarta volta nel luglio del 2007 nominata Assessore Comunale alla “Valorizzazione dell’Ambiente, Patrimonio, Demanio, Viabilità e Pari Opportunità. Nel 2011, per la quinta volta, è stata rieletta al Consiglio Comunale come la prima degli eletti nel partito dell’UDC.
  • Mario Mellacina, Assessore alla cultura e allo sport
    Nato a Latina il 27 dicembre 1956 città dove vive e lavora. Nel 1981 si laurea in Medicina e Chirurgia per poi specializzarsi in Chirurgia generale. Esercita la professione di medico dal 1982. Dal 1991 è dirigente medico della Asl di Latina. Dal 1996 al 2004 è stato Responsabile struttura semplice emergenze traumatologiche. Dal 2004 è stato direttore struttura del complesso Pronto Soccorso osservatorio contemporaneo di Latina. Dal 2009 è coordinatore aziende emergenze ASL Latina. È alla sua prima esperienza amministrativa.
  • Marilena Sovrani, Assessore al decentramento e agli asili nido
    Nata a Latina il 22 dicembre 1960, coniugata, ha tre figli, diplomata in ragioneria. Dal 2002 al 2007 Presidente della II Circoscrizione Latina Ovest. Dal 2007 al 2010 consigliere Comunale a Latina. Dal 2007 inoltre è stata Presidente della Commissione Turismo, Gemellaggi, e Rapporti con l’Europa e membro delle commissioni Sanità, Igiene Pubblica, Medicina Scolastica, Pari Opportunità, Terza Età, Asili Nido; Anagrafe e Problemi del Personale; Pubblica Istruzione, Università, Promozione Cultura; Tutela Beni Culturali, Spettacolo; Servizi Sociali, Giovani, Sport, Volontariato, Disabili, Nomadi, Extracomunitari. Dal 2008 componente del Coordinamento Pari Opportunità dell’ANCI.

Comments

comments

  • Paolo

    Molti sono volti nuovi, in bocca al lupo

  • panto

    Non si spiega come il partito come il pdl che ha ottenuto il 30% dei consensi si possa escludere dal governo della citta. Credo che sia opportuno far governare questa citta da chi la vive tutti i giorni e non da chi vuole approfittarne per motivi professionali personali. Mi chiedo, non è che di giorgi abbia imparato troppo bene dalla scuola Zaccheo ?????’

  • max

    Grande il nostro Sindaco volti nuovi…… via i soliti noti……… Il primo passo verso il cambiamento vero è stato fatto…… Bene!

  • Aldo

    ….evidente Giunta di basso profilo, tirata su di corsa per solite divisioni tra partiti.
    Nasce come autonoma solo in apparenza: Di Giorgi non mangerà il panettone, in virtù della prossima crisi politica nazionale, stiamo per vivere una breve parentesi amministrativa del pur lodevole onorevole Di Giorgi.

  • NinaLaRossa

    Aria di cambiamento dite?? MM sulla carta sicuramente, ma il mio cinismo mi spinge a pensare che si possa trattare di un gattopardiano “cambio tutto affinchè nulla cambi”. Non vorrei si trattasse di un manico di burattini.

    Staremo a vedere, sono quasi tutti alla prima esperienza amministrativa, quindi il tempo ci darà risposte.

    Rispetto al nulla comunque è già qualcosa.

  • daniela

    ma si può sapere che centra un medico con il assessorato della cultura????!?!?!!!

  • KAVALLETTA

    Questi nuovi assessori, non hanno nessuna esperienza nel settore, sono solo amici di Giorgino bella chioma.

  • Babbo natale

    L’entourage di D.G. solo persone fidate e nessun altro anche se espressione del (discutibile) voto popolare.
    D’altra parte i rampelliani fanno cosi sono un partito all’interno del partito…
    In bocca al Lupo e che caschi presto il bellachioma…

  • Stefania

    Ragazzi ma i tromboni di sinistra che dicono? Erano lì a gufare dicendo che sarà la giunta di Fazzone, la giunta di Zaccheo e bla bla bla. Ora tutti nomi nuovi, è una svolta, e loro cosa dicono? Veramente bisogna lasciarli parlare, tanto non vinceranno mai perché non conoscono Latina. Bravo Sindaco

  • Babbo natale

    Slurp.

  • Annamaria.

    La giunta Di Giorgi al contrario di quanto si possa pensare manifesta fin da subito la debolezza di questa coalizione che ha messo insieme un partito in via di decomposizione, il PDL, e una parte di quello stesso partito che ha già preso la via della fuga, il movimento della Polverini.

    In questo marasma, il Sindaco del “non” fare non può perdere la faccia ed il tempo, entro fine giugno deve approvare il bilancio comunale e se questo non avviene sono dolori per tutti.

    Quindi?

    Non trovando accordi di partito velocemente, prende e si inventà il numero, chiama gli amici e li mette a fare gli assessori a tempo determinato.
    Per carità, potrebbero essere dei buoni amministratori, ma la verità è che sono solo delle comparse.

    E’ singolare che il partito della famiglia Forte, L’UDC, si sia accaparato due assessorati con soli due consiglieri eletti.
    E’ evidente, che i mercenari dell’UDC, guarda caso molto vicini a Claudio Fazzone per questioni legate alla regione Lazio e ad AcquaLatina, abbiamo detto o così oppure ce ne andiamo e ti facciamo cadere.

    Un sindaco col cappio, non è quello che serve a Latina.

    Sotto sotto, il caro Di Giorgi aspetta che cada il governo, e con lui la Regione, solo allora, e non è nemmeno certo, avrà le mani libere, da Fondi però, a Roma, visto lo schiavismo che lo lega a Rampelli, alla Meloni / Procaccini, sarà legato per sempre.

  • Babbo natale

    Punta al senato… i fedelissimi gli servono a quello.
    Di Latina nn gliene frega nulla…

  • ilaria

    Io dico solo una cosa, la poca obiettività della nostra parte polticia rischia di offoscurare le menti, come già successo in campagna elettorale

    Con Claudio abbiamo attaccato DI Giorgi battendo solo sullo schiavismo di Fazzone e Fondi. Si è visto come è andata a finire…

    Di Giorgi ince, e giù a contastare i nomi imposti di Malvaso e non so chi altro.

    E Di Giorgi fa la giunta tecnica.

    E ora noi, a parlare di schiavismo di Rampelli e Meloni.

    Se vogliamo vincere in questa città, è ora di abbandonare la politica delle facili accuse e di aguzzare le menti per cercare davvero di fare opposizione costruttiva per il bene della citàà, e non opposizione di lotta a priori di cui siamo noi cittadini per primi a non beneficiarne.

  • ciccio

    e prima erano tutti gli stessi della vecchia gestione e sti rossi se lamentavano e sparlavano a vanvera come san fare solo loro… ora son tutti nomi nuovi smentendo le chiacchiere da salotto che sempre i cari amici rossi facevano e non va bene uguale perche son solo burattini e comparse in attesa che cada governo e tutto il resto dietro….. ma cari amici rossi ma nn vi sta bene proprio nulla o sara che le sconfitte bruciano troppo per fare una sana opposizione politica magari giudicando le cose fatte (se verrano davvero fatte anche io i miei piccoli dubbi nonostante tutti li nutro) e non le ipotesi e la malafede….. a latina come in italia forse da parte nostra e di chi ci governa ci vorrebbe un po piu di intelligenza e invece di fare la guerra dei colori e sparlare sempre a priori bisognerebbe aspettare ragionare e ascoltare cio che viene proposto x poi magari a quel punto giudicare perche le idee se son buone idee non hanno schieramento politico ma devono essere messe in atto…. quindi aspettiamo che come lo chiamano alcuni bella chioma faccia qualcosa e incominci a fare qualcosa x latina (sempre che faccia qualcosa) e poi si giudichera’ l’operato…. x il momento ilpiccolo cambiamento c’e stato gia nn avere stesse persone in giunta e un buon passo….

  • paperinik

    io aspetto a parlare nonostante nutra molti dubbi. ma mi chiedo, che senso ha fare una giunta di tecnici e lasciare fuori chi ha preso non so quanti mila voti e ti ha anche permesso di essere eletto? credete che i vari tiero, malvaso, calandrini se ne staranno li senza dire nulla ? io immagino la scena “ok, caro Di Giorgi, io ho preso 1200 voti, non mi fai assessore. che vogliamo fare?” ripeto che per me il vero cambiamento sarebbe stato candidare gente completamente nuova e non chi ci ha portato nel baratro. candidarsi con loro e poi dire, cambio e non li faccio assessori non so quanto senso abbia. ma resto alla finestra a guardare e a sperare…non rimane che questo.

  • Mario

    io non credo che annamaria abbia scritto delle cose non vere e come qualcuno ha scritto “rosse”.

    E’ evidente che annamaria conosce un pochino meglio di qualcun altro certi meccanismi della Politica ed è anche evidente che come qualcuno ha già sottolineato, non durerà molto l’apparente calma dei generali del PDL che come hanno già dimostrato in altre occasioni saranno pronti ad abbandonare la barca se non avranno quel che vogliono.

    In molti, e in tutti i partiti, si stanno preparando per la grande battaglia delle elezioni nazionali e regionali, le provinciali ci sono il prossimo anno…e qui in area PDL, non so se avete sentito quello che ha detto Alemanno da Mentana ieri, c’è aria di sfascio totale …..

    Volete che tutto questo non tocchi anche Latina?
    E secondo voi, tra ex An ed ex FI, Di Giorgi dove si colloca?

    In politica contano i numeri.
    Poi state bene a parlare, e non si tratta di essere rossi o neri.

  • ilaria

    Ho capito,
    ma io dico, invece in area PD che aria tira ragazzi?
    Non solo Annamaria conosce bene le dinamiche della politica.

    Dobbiamo stare ad aspettare anche noi alla finestra che il PDL si sfasci
    o possiamo sperare – dopo la batosta delle elezioni e del mancato balotaggio – di rimboccarci le maniche e pensare a un’oopposizione non di lotta continua, ma di costruzione per il territorio?

    Dobbiamo continuare ad aspettare che cada B (MAGARI!!!) e poi Cusani e poi la Polverini o vogliamo appoggiare una rinascita della città?

    Gli equilibri dei partiti sono coseinterne al loro intestino, noi concentriamoci ad amministrare la città, anche in forsa dei nuovi consiglieri PD eletti

  • Marco

    Aiutatemi a capire:
    Giunta tecnica. Ok, ci può stare. C’è solo un problema. Non vedo il collegamento tra la competenza professionale dell’assessore nominato con il relativo assessorato.
    Es: Cirilli (non capisco cosa ne possa capire di ambiente) – Pansera (non capisco cosa ne possa capire di trasporti) – Fanti (non capisco cosa ne possa capire di Servizi Sociali) – Sovrani (dal 2007 è in 21 commissioni?) . Secondo me questa giunta dura poco. Appena arrivano i conti di quelli realmente votati.

  • Emanuele

    Berluschini avete poco di cui rallegrarvi. A settembre il povero Di Giorgi si vedrà costretto ad avviare un rimpasto della Giunta, così la tanto sbandierata discontinuità rispetto al passato sarà solo uno sbiadito ricordo.

  • si salvi chi può

    la giunta è giunta già al capolinea?
    Che fenomeni, meglio il commissario straordinario.
    Comunque i latinensi si son distinti per coerenza…… alle amministrative hanno votato centrodestra e subito dopo ai referendum l’esatto contrario…. che fenomeni anche i cittadini di latina.

  • bambaradam

    è destinata a durare poco e a non contare nulla….. purtroppo abbiamo solo perso tempo, meglio ritornare al Commissario

MandarinoAdv Post.