Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Niente notifiche, Ciarelli verso la scarcerazione

Il giudice per le udienze preliminari ha rinviato gli atti alla Procura per il caso di Carmine ePasquale Ciarelli. Il gup ha accolto le eccezioni dell’avvocato Alessia Vita che difende Carmine Ciarelli, 44 anni, e di Pasquale Cardillo Cupo per il figlio Pasquale, 26 anni, rinviando gli atti alla Procura. Entrambi riguardano le mancate notifiche del 415 bis, ovvero la chiusura dell’inchiesta, ad altri due legali nominati in un secondo momento che vanno ad affiancare quelli iniziali.

I due, con molta probabilità, salvo colpi di scena, verranno scarcerati alla fine di giugno per scadenza dei termini. Non ci sarebbero infatti i tempi tecnici per concludere la notifica della chiusura indagine prima della scadenza dei termini di carcerazione preventiva.

Disposto invece il rinvio a giudizio per Ferdinando Ciarelli, 47 anni, Andrea Pradissitto, 20 anni, e Ferdinando Ciarelli, 28, altro figlio di Carmine, difesi da Sandro Marcheselli e Gaetano Marino: tutti accusati di tentata estorsione, compariranno di fronte ai giudici il prossimo 18 novembre.

La polizia ha ricostruito la lunga storia del titolare di una concessionaria: l’uomo avrebbe venduto auto che gli indagati gli fornivano, in cambio di una percentuale, inizialmente contenuta, che lievitava col tempo, fino a costringerlo a sborsare cifre da capogiro. In un caso sarebbero anche arrivati a sequestrare il figlio per alcune ore, rilasciato solo dietro il pagamento di una rata che tardava ad arrivare.

Comments

comments

  • Nio

    Poi dici che la giustizia non funziona. Me sa me sa che da questa città bisogna andare via

  • Rob

    Finché c’era il commissario al comune, finivano dentro, ora stanno ricominciando a uscire. Guarda tu che coincidenze….

  • avatar

    Caro Rob ci manca solo che adesso incriminino il Dott Frattasi, per eccesso di zelo, e Fumus Persecutionis avverso gli omuncoli delinquenti Fondani. Effettivamente la coincidenza e’ alquanto strana. Qui non si mette in discussione l’estraneita’ o meno ai fatti gravissimi accaduti, ma per un cavillo, che alcune malelingue dicono fatto ad arte????i soliti comunisti, questo galantuomo viene scarcerato. Probabilmente chiedera’ il risarcimento dei danni morali e materiali e la pensione, che e’ meno dei Di Silvio?

  • dady

    usciranno i zingari e i latinensi torneranno a fare le femminucce

  • mah

    come mai a questi individui spesso e volentieri scadono i termini? c’è qualcuno che ci mangia su?

  • lello

    poi dicono che i cittadini devono denunciare e avere fiducia nella giustizia, quà bisigna avere fiducia solo di ….DIO…… e pregare che presto li fulmina a tutti delinquenti e chi di competenza e chi ci governa perchè non se ne pò più di stì corrotti ……

  • ANTO

    E’ una vergogna….non trovo altre parole per descrivere lo schifo in cui viviamo….conviene di più fare il delinquente che la persona seria.

  • marika

    persone innoncenti e vittime pagano i reati amaramente..e questi escono cosi in un batter d’occhio…che vergogna!

MandarinoAdv Post.