Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Terrore in una villa, sequestrati e legati al letto dai rapinatori

Momenti di terrore la scorsa notte in una lussuosa villa tra borgo Sabotino e borgo Santa Maria. Sei rapinatori specializzati hanno sequestrato un’intera famiglia legando al letto 5 persone.

I rapinatori chiedevano soldi contanti ma di fronte all’impossibilità di aprire la cassaforte e all’assenza di denaro contante hanno reagito violentemente picchiando padre e figlio e sparando 4 colpi di pistola all’interno della camera da letto.

Ferito il titolare dell’azienda di famiglia, che si occupa del trasporto di alimenti, e il figlio di 26 anni. I rapinatori sono poi fuggiti arraffando gioielli per un valore complessivo di oltre 100.000 euro. Sul caso indaga la polizia che ritiene si tratti di una banda di professionisti specializzata nei furti in villa.

“Abbiamo vissuto i momenti più brutti della nostra vita – commentano padre e figlio, poco dopo il sequestro – la cassaforte era stata manomessa in un precedente tentativo di furto e i rapinatori si sono innervositi perché in casa non abbiamo denaro. Così siamo stati picchiati e intimiditi con l’esplosione di quattro colpi di pistola”. Gli investigatori indagano su alcuni particolari che farebbero pensare a un colpo ben studiato e alla presenza di un basista.

GUARDA L’INTERVISTA ALL’IMPRENDITORE

 

  • 12062011350
  • 12062011349
  • 12062011353
  • La villa colpita dai rapinatori

Comments

comments

  • Dany

    Adesso a queste sei brave persone, li porterei in mare aperto e a distanza di 100km dalla costa li lascerei…se ce la fai a tornare a nuoto bene, sennò pazienza.
    Tanto ormai chi ruba e viola la legge se la scampa sempre, chi è onesto ci rimette sempre.
    Io devo spendere pure i soldi per mantenerli in carcere a questi?
    Quelli che stanno in carcere si dovrebbero pagare vitto e alloggio per delle colpe commesse da LORO, non che io devo pagare per far stare gente che ha scelto di commettere reati e ci devo dar pure da magnà aggratise.
    E’ ora che incominciamo ad avere pugno duro per combattere l’illegalità, e non un colpetto sulla spalla, altrimenti avranno sempre vita facile!!!

    Daniele

  • Ju Runcio

    arentro ju scifo dei porci i ficcarija!!!

  • Attila

    L’Italia liberista berlusconiana difende i delinquenti e non i cittadini che pagano onestamente le tasse.

  • CARLO

    Caro Daniele,
    io come te li porterei in mezzo al mare ma non a 100 km dalla costa (si consumerebbe pure il gasolio…non se lo meritano) ma a 50 mt. dalla riva.
    Una volta spento il motore gli metteri i piedi nel secchio e gli farei una bella colata di cemento e… giù in fondo al mar.
    Poi farei 2 scatti subaquei e li metteri su un bel manifesto di quelli che si vedono sulle stradeo sul giornale.
    Su una bella scritta.
    HANNO SBAGLIATO DI GROSSO E HANNO PAGATO!
    Basta, col moralismo PENA DI MORTE A QUESTI MALEDETTI!

  • homer

    carlo…i trogloditi ammazzano…la pena di morte non serve a nulla…nei paesi in cui c’è non è che non rubano per paura di morire..quelli hanno fame!di denaro o di mangiare…sempre fame è…non esiste un mondo dove qualcuno non rubi…quindi…se sei ricco, da avere 130.000€ in gioielli in casa, puoi sicuramente investirne 10 mila in sistemi antiintrusione per la tua sicurezza e quella dei tuoi familiari…non antifurto…ma anti intrusione(se poi sono dei marines pazienza)…per il furto ti assicuri…purtroppo è anche un rischio diventare ricchi…a Latina già diversi imprenditori sono stati sequestrati in casa…non è bastata la lezione algi altri danarosi?? se fossi un venditore di antifurti avrei decuplicato le vendite con una prima pagina così…

  • berlusconi

    per Attila..guarda che le leggi per favorire l’ingresso dei cittadini stranieri nel nostro paese,le avete fatte voi comunisti.
    Qualsiasi legge di tutela del nostro paese contro l’immigrazione clandestina,e’ sempre stata vista come razzismo .
    Quindi non ti permetto di fare affermazioni del genere..

  • homer

    @ dany….insomma i buoni uccisero tutti i cattivi…bella filosofia…io sono sempre più convinto che è la cultura che manca…quella serve da quando si è piccoli…da grande per quanto tu possa infliggere di pena non risolvi…le persone non cambiano…abbassano le orecchie…ma se uno è violento e ha rubato è pronto a rifarlo sempre…e cmq se capitasse a me e dovessi uccidere qualcuno anche solo per difesa, non so come potrei vivere…forse attanagliato dal rimorso…boh…questione di cultura…

  • Moderato

    Ragazzi ma lo leggete quello che scrivete,chi addirittura parla di politica e chi di cultura….su questa notizia mi lasciate senza parole.Ma non riuscite solo ad esprimere un po di solidarietà umana,senza polemiche inutili e fuori luogo.

  • Carlo

    Caro Homer,
    tutto questo buonismo mi stupisce.

    Quì Non se ne può più!

    I MALE INTENZIONATI DEVONO SAPERE CHE SE SBAGLIANO PAGANO E PER PAGARE DICO CHE LA LORO LIBERTà è COMPROMESSA A VITA.

    Qui ammazzano un cristiano o entrano nelle case (come quella di questa povera famiglia- traumatizzata per tutta la vita) e fanno la guerra.
    TI PARE GIUSTO?

    VORREI VEDERE SE CAPITAVA A TE UNA COSA SIMILE COSA AVRESTI PENSATO.

    CERTO NON MI AVRESTI PARLATO DELLA STORIELLA DELLA FAME!

    E POI SCUSAMI I DANAROSI DEVONO PROTEGGERSI PERCHè PIù A RISCHIO?
    Ma dove sta scritto!

    Più che altro chi viola la legge paga con pene vere e non con le barzellette.

    Scusami ma la tua idea non la condivido proprio.

MandarinoAdv Post.