Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Elezioni, centrosinistra cerca di conquistare Latina dopo 17 anni di centrodestra

Diciassette anni di governo di centrodestra, un commissariamento e una campagna elettorale che, oltre ai due classici schieramenti, ha visto irrompere sulla scena la lista proposta dallo scrittore vincitore del premio Strega, Antonio Pennacchi.

A Latina sono tre avvocati i principali sfidanti: Giovanni Di Giorgi, appoggiato dalla sua lista personale, da Pdl, Udc, La Destra, Alleanza per Latina -Città Nuove, Lega Federalista e Lista Cirilli-Progetto per Latina; Claudio Moscardelli, appoggiato da Pd, Sel, Idv, Psi, Sì per Latina, Api e Latina Agricoltura Mare Turismo; Filippo Cosignani sostenuto dalla lista Pennacchi per Latina -Futuro e Libertà.

Il centrodestra, ricompattato dopo la caduta dell’ex sindaco, Vincenzo Zaccheo, ha visto scendere in campo a supporto della candidatura di Di Giorgi i big della politica nazionale e conta di farcela al primo turno. Il centrosinistra, dal canto suo, cerca la svolta dopo anni passati all’opposizione puntando sull’elettorato “deluso”. Magari arrivando al ballottaggio dove si rivelerebbe decisiva proprio la posizione della lista Pennacchi per Latina-Fli che già sembra escludere un eventuale sostegno al candidato del Pdl.

La decisione sugli eventuali apparentamenti in caso di ballottaggio sarà rinviata alla prossima settimana. Intanto gli occhi sono puntati sul voto di domenica e lunedì. Tredici, complessivamente, gli sfidanti sindaco nel capoluogo pontino. Numeri che danno a Latina il primato per il maggior numero di candidati alla carica di primo cittadino.

La campagna elettorale si conclude stasera con due feste in contemporanea: gli Stadio in concerto per Di Giorgi in piazzale Prampolini e Paola Turci dal vivo in piazza del Popolo per Moscardelli.

Comments

comments

  • Laura

    Dopo aver visto in Tv quasi tutti i dibattiti, averli visti di persona tutti, come si muovono, come parlano e come rispondono, non ho dubbi: mi turo il naso e voto una lista non PD con sindaco Moscardelli, gli altri sono tutti molto peggio e comunque perdenti, il voto andrebbe disperso a favore del solito centrodestra e tutto voglio meno che siano ancora loro in Comune, già ci toccherà subire la loro opposizione disfattista. Spero anche che se qualcuno delle liste minori verrà eletto sia almeno una persona del partito di Grillo (ma ne dubito ci vorranno almeno 2500/3000 voti) perchè vogliono proprio vedere cosa sanno fare.

  • Francesco

    E’ giunto il momento di cambiare…speriamo che i latinensi lo capiscano!
    Io voterò Moscardelli , non mi fa impazzire ma, di gran lunga migliore del Di Giorgi il quale ha evitato il faccia a faccia sapendo di perderlo per le sue incapacità dialettiche e argomentative.
    Un candidato sindaco che evita il confronto, evita le piazze e i comizi tra la gente non può essere il mio sindaco.
    MOSCARDELLI sindaco – DE MARCHIS (pd) preferenza
    Credo sia il binomio migliore per questa città.

  • giggino da casal di principe

    Non havete speranze, tanto vinge di giorgi e non si va neanche al ballottagio…popolo di ignorandoni e pezzendi

  • nanonerazzurro

    mantovani for president….tutto il resto è aria fritta

  • maggie

    E’ venuto il tempo in cui coloro che non votavano per protesta, vadano a farlo. Finora, non aver votato è significato solamente avvantaggiare chi governa da decenni la città. Faccia riflettere gli elettori questo spiegamento di forze, questo “mostrare i muscoli” dell’attuale governo… su Latina! Vuol dire che non c’è alcuna certezza della vittoria del centro-destra. D’altra parte, faccia riflettere anche il fatto che il candidato principe del centrodestra lascerebbe uno stipendio d’oro, quello attuale in Regione, se facesse il Sindaco…. Riflettano gli elettori, certamente non sarebbe in cambio del ben più magro stipendio di Sindaco! E certamente non si tratta di amore per la città.

  • Attila

    X giggino da casal del principe
    Non meriteresti neanche una risposta alle tue scemità, ma ti faccio contento. L’unica cosa che si denota palesemente è la tua villania, ecco quindi il tuo morboso approccio al Nano prescritto. Per il resto la tua spocchiosità giunge a farti scrivere le tue presunte performance con il figlioccio del fattore che fai passare per marchesa…..fattoria dove tu eserciti il mozzo di stalla. Saluti

  • GIOVANNI

    QUESTO GIORNALE ONLINE OGGI HA RAGGIUNTO IL MASSIMO
    PRESENTA L’ARTICOLO DI CHIUSURA DI MOSCARDELLI CON UNA
    FOTO GIGANTE DI DI GIORGI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    MAI VISTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    due righe di scusa sarebbero gradite

  • alfio

    Oltre al disgusto per la foto di questo articolo che dovrebbe riguardare il centrosinistra (cosa c’entra il pelatone), voglio denunciare una inaudita scorrettezza da parte del solito Maietta che domenica mattina offrirà la colazione a tutti i residenti delle case popolari del lotto 49 a Latina. Ma domenica non è un giorno di voto? Ancora è permessa campagna elettorale? Solo loro possono FARE tutto quello che vogliono. Ma a Latina non capiscono! Spero solo che qualcuno della forza pubblica se ne occupi.

MandarinoAdv Post.