Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Camorra, sequestrate ville di lusso a Sperlonga

Agenti della Dia di Napoli e di Padova stanno eseguendo sequestri di beni per 13 milioni di euro appartenenti secondo le indagini al clan camorristico dei Casalesi nel Casertano, nel basso Lazio e nel Padovano. I provvedimenti sono stati emessi dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

I beni sequestrati, consistenti in immobili, tra cui ville di lusso a Sperlonga, abitazioni di pregio nel Casertano e capannoni industriali nel Padovano, sono stati sequestrati a Cipriano Chianese, 57 anni, di Parete (Caserta), ritenuto secondo le indagini il ‘re dei rifiutì del clan dei Casalesi, ed a un suo prestanome, l’ imprenditore padovano Franco Caccaro, 49 anni, divenuto in pochi anni leader nel settore delle macchine per triturare i rifiuti, con sedi della sua società – la Tpa – a New York, in Brasile, Australia e Turchia.

L’operazione della Dia è stata denominata ‘Ferrari come back’ in riferimento ad un episodio accertato nel corso delle indagini. La Dia ha scoperto, infatti, che Franco Cuccaro, prestanome di Cipriano Chianese, aveva cercato di acquistare dall’amministratore giudiziario nominato dal Tribunale per un precedente sequestro subito da Chianese stesso, due autovetture Ferrari, una ‘Enzo Ferrarì ed una ‘360 spider’, offrendo quasi un milione di euro pur di rientrarne in possesso. per conto di Chianese. Da qui il nome della operazione di oggi.

Comments

comments

  • avatar

    Non e’ che c’e’ anche la villa e l’albergo del ns Presidente Prov/le?????

MandarinoAdv Post.