Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Madre e figlia morte in via Vespucci, inizia il processo

A giudizio i guidatori delle auto coinvolte nell’incidente stradale che il giorno di Capodanno del 2009 provocò la morte di Simona Cerasoli, 33 anni, e della figlia Emily Pascariello di appena 10 anni.

La Fiat Multipla sulla quale viaggiavano si schiantò contro le colonnine del carburante nel distributore, mentre la Passat colpì il palo dell’energia elettrica. Nella Multipla c’erano in tutto 9 persone, di cui ben 6 bambini. Tra di loro c’erano le due vittime, madre e figlia, entrambe sedute sui sedili posteriori della grande monovolume.

Sotto accusa i guidatori delle due auto coinvolte nello scontro: Angelo Gentile, 24 anni, che era alla guida della Passat e Carlo Cavazzina, 44 anni, alla guida della Multipla. Gentile, secondo la ricostruzione dell’accusa, procedeva a 98 km/h, ben oltre il limite di 50, sorpassando la Multipla condotta da Cavazzina provocando l’incidente. Anche la Multipla però procedeva a velocità sostenuta e inoltre a bordo c’erano 9 persone mentre l’auto è omologata per 6 passeggeri. Il processo inizierà il 6 giugno davanti al giudice monocratico.

 

 

 

 

Comments

comments

MandarinoAdv Post.