Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Vasi Comunicanti, la Regione investe sul lavoro

Grande successo per la conferenza stampa di lancio del progetto Vasi Comunicanti, che si è tenuta oggi presso il moderno centro congressi dell’Hotel Selene di Pomezia. Finanziato dalla Regione Lazio, Vasi Comunicanti, è un progetto innovativo di politica attiva del lavoro, che ha l’obiettivo di generare un equilibrio dinamico fra risorse e territorio.

Alla conferenza stampa, sono intervenuti: Roberto Martinelli, Amministratore Delegato di Eyes , Ente di Formazione accreditato presso la Regione Lazio e specializzata nell’offerta di formazione aziendale, sottolineando come questo progetto pone, per l’appunto l’accento, sulla formazione.

“In una fase come quella attuale, per dare un aiuto alla ripresa delle aziende bisogna agire sulle risorse umane”. Vasi Comunicanti ha nel suo DNA questo obiettivo, che cerca di raggiungere attraverso tre parole chiave: “IN” – inserimento nel mondo del lavoro di donne con difficoltà di conciliare la vita personale con quella lavorativa,  “STAY” – mantenimento/miglioramento della posizione di lavoro per 100 persone tra uomini e donne attraverso voucher di formazione e voucher di servizio per la conciliazione, “ADD” – creare posti di lavoro attraverso l’autoimprenditorialità ”.

“Le tre parole chiave – ha continuato Paolo Degasperi, coordinatore del progetto Vasi Comunicanti – rappresentano 3 diverse strategie di un progetto che mira all’occupabilità ed in particolare alla flessibilità e professionalità, valori indispensabili per una persona nel mercato del lavoro.

Vasi Comunicanti, ha alcune caratteristiche fondamentali: la presa in carico della persona attraverso interventi personalizzati, occupazione di qualità che abbia durata nel tempo, modello sperimentale che potrà poi essere usato dalle Pubbliche Amministrazioni e in altri territori e soprattutto conosce bene il territorio nel quale andrà ad operare”.

Francesco Antonelli, responsabile ricerca del progetto Vasi Comunicanti, ha parlato della “costante attività di ricerca, indagine campionaria e ricerca documentale, fatta con precisi obiettivi: individuare i fabbisogni dei destinatari del progetto, individuare i servizi; badanti, trasporti, asili ecc…, scegliere la giusta modalità di erogazione dei servizi”.

L’Onorevole Maurizio Perazzolo, Presidente nona commissione lavoro, pari opportunità, politiche giovanili e sociali, considera Vasi Comunicanti una delle risposte della Regione Lazio al problema della disoccupazione, sperando che “il Lazio non sia più il fanalino di coda bensì diventi una Regione d’eccellenza, seguendo i sogni dei giovani stimolandoli a creare impresa”.

Continua Manuela Conte, referente della Comunità Europea, responsabile gruppo PPE: “questa iniziativa è assolutamente in linea con le linee operative e politiche che l’Europa sta promuovendo in tema d’occupazione”. A tal proposito ha citato il documento principale in merito al tema dell’occupazione “Europa 2020”, il quale conferma la perfetta coerenza del progetto Vasi Comunicanti rispetto alle Politiche Europee”.

L’Assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, Mariella Zezza, ha concluso affermando che “tutti i soldi che verranno stanziati, dovranno creare occupazione, una persona formata è una persona occupata un sorta di motto che rende ancora più vicino il progetto Vasi Comunicanti al nostro modello Lazio 2020, del quale l’Assessore sottolinea l’orgoglio d’appartenenza.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.