Website Security Test
Banner Bodema – TOP

CADAVERE NEL CONGELATORE, FERMATA UNA DONNA

Dopo essere stata interrogata tutta la notte nella caserma dei carabinieri, questa mattina è stata fermata la donna che viveva nella villetta di Doganella dove ieri sera è stato trovato un cadavere nel congelatore. La donna è stata interrogata insieme alla proprietaria della villetta. È accusata di omicidio
e occultamento di cadavere: si tratta di
Stefania Orsolo Scarlata, di 35 anni, di origini siciliane. Da
circa un anno abitava tra Velletri (Roma) e la villetta di
Doganella di Ninfa, a Cisterna di Latina, dove è stato trovato,
nel congelatore, il cadavere di Giancarlo De Santis, di 68 anni,
di Roma.
La donna è stata portata nel carcere romano di Rebibbia.

 
l cadavere dell’uomo era rinchiuso nel congelatore nella cucina
di una villetta nelle campagne di Doganella di Ninfa, in via Giulio II. Ad un primo esame medico non
aveva segni di violenza evidente. Oggi è prevista l’autopsia. Nella tarda
serata la donna che viveva nella villetta è stata portata in una caserma per essere
interrogata. A quanto emerso la donna avrebbe negato ogni addebito ma il pm Raffaella De Pasquale questa mattina ne ha disposto il fermo.
 
Intanto, questa mattina,
è stato affidato l’incarico al medico legale, Silvestro
Mauriello per eseguire l’autopsia che si svolgerà nel pomeriggio.  Il corpo
dell’uomo non presentava evidenti segni di
violenza ed era nudo.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.