Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Volley, niente riscatto: Andreoli perde il derby a Roma

La M. Roma si aggiudica il derby laziale chiudendo la gara sul 3-1. Una vittoria che interrompe la serie negativa di cinque sconfitte mentre non interrompe la serie negativa della Top Volley che inizi l’anno con un altro stop. Giani schiera una formazione inedita con lo slovacco Bencz e Saraceni a sostituire l’infortunato Cisolla. Primo set tutto dei locali che si portano aventi 6-2, incrementano il vantaggio 17-10  Medei prova la carta Popelka senza esito sul risultato del set che si chiude 25-19. Secondo set speculare al precedente ma con gli ospiti protagonisti grazie ad un paio di mosse di Medei che mantiene in campo Popelka ma ruota gli schiacciatori. I pontini si portano avanti 14-18 e chiudono sul 21-25. Terzo set con partenza lanciata della M.Roma che vanno sull’11-5, gli ospiti tentano di reagire e si portano a meno due (14-12), ma Yosifov a muro spegne gli attacchi ospiti e il set si chiude 25-17. Quarto set con gi ospiti avanti 5-7, ma con Yosifov al servizio i locali si portano sul 12-9 e poi incrementano il vantaggio sul 15-10. L’Andreoli reagisce e si riporta a meno uno sul 22-21 ma poi Kohut sbaglia il cambio palla e lascia al muro di Uriarte il punto della conclusione del set 25-21.

Giampaolo Medei propone Sottile in regia e Starovic opposto, Kohut e Spairani centrali, Kovacevic e Vujevic schiacciatori e Pieri libero. Andrea Giani risponde con Uriarte al palleggio e Bencz opposto, Lebl e Yosifov al centro, Zaytsev e Saraceni di banda, Cesarini libero.

Subito i padroni di casa avanti con un muro di Lebl, un ace di Yosifov e un errore di Starovic e sul 4-1 Medei chiama tempo. Si riprende con una lunga azione vinta dall’Andreoli che poi subisce il muro di Lebl (6-2) ma approfitta di un errore di Bencz (7-5). Si riprende con un ace di Lebl che viene agevolato dal net (9-5), Yosifov chiude a muro Kovacevic per l’11-6 e i pontini chiamano tempo. Kovecevic contrattacca il 12-9, poi Saraceni (14-9) si va a tempo tecnico con un errore di Vujevic sul 16-10. Si riprende con Vujevic che manda a rete, dentro Popelka (17-10), muro di Kovacevic (20-15) il set si conclude con un attacco dell’ex Zaitsev sul 25-19. Secondo set con Popelka confermato in campo al posto di Vujevic e schiacciatori invertiti. Ace di Starovic ed errore di Uriarte (1-3), errore di Starovic (3-3), muro di Kovacevic (3-5), muro di Lebl (5-5). Fase di cambio palla sbloccato di un muro di Kovacevic (9-11) e uno di Spairani per il 13-16. Saraceni fa un invasione aerea (14-18) e Giani chiama tempo. Lebl chiude di prima intenzione una ricezione sbagliata (16-18), Zaytsev manda out 17-21 e i capitolini fermano il gioco. Dentro Poey per alzare il muro e Zaytsev contrattacca il 19-21 con Medei che ferma subito il gioco. Bencz manda out (20-24) e il set si chiude con un altro attacco fuori di Bencz sul 21-25. Terzo set con sestetti confermati, grazie ai muri di Lebl e Saraceni la M.Roma si porta avanti 5-2 e i pontini chiamano tempo. Contrattacchi di Zaytsev e Bencz ed errore in pipe di Popelka per l’11-5 e Medei chiama tempo. Popelka contrattacca il 12-8, la gara si accende e Starovic picchia forte il 14-11 con Giani che chiama tempo. Si riprende il gioco con Kovacevic (14-12) e poi Zaytsev per il 16-12 del secondo time-out tecnico. Yosifov mura Spairani (18-13) che viene sostituito da Gitto, ma anch’esso viene murato dal bulgaro (19-13), dentro Vujevic ma la M.Roma allunga con un errore di Starovic (24-16) prima di chiudere il set con Lebl sul 25-17. Quarto set con di nuovo in campo Popelka-Kovacevic, e sono proprio dei questi due atleti i primi break per il 2-4, Uriarte a muro ristabilisce la parità (4-4), ma ancora Kovacevic per il 5-7. Errore di Kovacevic, contrattacco di Saraceni ed errore di Popelka per l’11-9 e Medei chiama tempo. Il gioco riprende con Lebl (12-9), poi Saraceni (14-10) e ancora Lebl per il 15-10 e i pontini fermano il gioco. Spairani contrattacca il 18-15 e Giani chiama subito timeout. Ace di Zaytsev (20-15), contrattacco di Popelka (20-17) e muro di Starovic (20-18) e i capitolini fermano il gioco. Dentro Giombini per alzare il muro e Bencz mette out (22-21), Kohut manda fuori, la gara si chiude con un muro di Uriarte sul 25-21.

Giampaolo Medei: –“Siamo andati troppo a tratti, molto discontinui. Il quarto set è stato lo specchio della partita. Dobbiamo ripartire dalle cose positive e lavorare sulle cose che oggi non sono andate come il cambio palla. Vujevic non era in perfette condizioni fisiche e l’ho dovuto cambiare”.

Andrea Giani: -“I cambi sono delle scelte tecniche. È stata una bella partita. Mi è piaciuto soprattutto l’approccio alla gara. Stiamo crescendo nella fase cambio palla ma regaliamo molto sulla fase punto.”

M.Roma-Andreoli Latina 3–1 (25-19, 21-25, 25-17, 25-21)
M.Roma: Zaytsev 14, Yosifov 10, Bencz 13, Saraceni 15, Lebl 11, Uriarte 6; Cesarini (L), Poey. N.e. Paolucci, Corsini, Tomatis, Corsano (L). All. Giani

Andreoli Latina: Vujevic, Spairani 4, Starovic 18, Kovacevic 17, Kohut 5, Sottile 1; Pieri (L), Giombini, Popelka 12, Gitto. N.e.: Cortina, Nonne, Labardi. All. Medei

Arbitri: Pessolano, Saltalippi

Note: Spettatori 1861 per un incasso di 4689.

Durata set 24‘, 27‘, 27‘, 28‘. Tot. 1h46’

Roma: Battute vincenti 4, sbagliate 11, muri 14, errori 18, attacco 49%.
Latina: bv 0, bs 16, m 6, e 27, a 39%.

FIOCCO AZZURRO IN CASA ANDREOLI – La famiglia Top-Volley si allarga. E’ nato oggi Alessio primogenito di mamma Antonella Andreoli e papà Gianrio Falivene e la felicità di tutti i suoi cari. Alessio Falivene pesa 3,800 kg.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.