Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Sms, mail e telefonate per confermare le visite mediche

Una telefonata, un sms, una email per ricordare ai pazienti la prenotazione di una visita specialistica, per contrastare il fenomeno della mancata presentazione alle prestazioni sanitarie che rallenta il sistema regionale e allunga le liste d’attesa.

È il progetto Recall, una delle iniziative presentate stamani nell’ambito della firma del protocollo d’intesa tra la presidente della Regione Lazio Renata Polverini e i sindacati dei medici di base e i pediatri.

Per le richiamate di conferma saranno utilizzati i mezzi più vari (dagli sms, alle telefonate, alle e-mail) sulla base della conoscenza tecnologica del singolo paziente. Qualora l’interesse per la visita dovesse venire meno, il sistema renderebbe immediatamente ridisponibile la prestazione per un altro cittadino: in sostanza se alla richiesta di conferma il cittadino rispondesse negativamente, o non dovesse rispondere affatto, la prestazione sarebbe annullata e di nuovo messa a disposizione del sistema sanitario. La modalità operativa concordata con i medici di base, è stato spiegato, consentirà da gennaio l’indicazione delle prestazioni di specialistica ambulatoriale ‘urgentì e ‘programmatè e da marzo le ‘brevì e ‘differitè: una articolazione della domanda, è stato spiegato ancora, che consentirà una gestione più corretta delle relative liste d’attesa. «Stiamo anche completando il percorso di inserimento di tutte le strutture nel sistema del Recup e l’apertura delle agende» ha commentato Polverini.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.