Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Volley, Andreoli affonda a Monza. Falivene furioso: “Non si doveva giocare”

L’Andreoli affronta la gara dopo una nottata passata all’addiaccio, bloccata sull’autostrada dal primo pomeriggio di ieri fino a questa mattina alle 7. Ma è ugualmente riuscita ad arrivare a Monza, mentre non ce l’ha fatta la troupe televisiva ed è quindi saltata la diretta Rai Sport.

Vani i tentativi della dirigenza della Top Volley di posticipare la partita. La gara si gioca ugualmente e se l’aggiudica l’Acqua Paradiso Monza in tre set inanellando il quinto successo consecutivo che gli vale il sicuro quarto posto a tre giornate dalla fine del girone di andata, ipotecando così l’accesso alla Coppa Italia.

Rimane a secco il Latina che dovrà dimenticare in fretta la brutta settimana trascorsa, prima il problema del freddo in allenamento che l’ha costretta giovedì a spostarsi a Sabaudia, poi il venerdì nero passato sul pullman. Medei propone Sottile in regia e Starovic opposto, Kohut e Spairani centrali, Kovacevic e Vujevic schiacciatori e Pieri libero. Luca Monti schiera Travica al palleggio e Gavotto opposto, Shumov e Forni al centro, Rooney e Rauwerdink schiacciatori, Exiga libero.

Primo set con equilibrio fino al 16 pari, poi l’accelerata dei lombardi con i muri di Shumov fino al 20-16 e la conclusione del set sul 25-20. Guardando i numeri del set 5-1 i muri punto, 1-3 gli ace e 48%-44% gli attacchi. Secondo set con Gitto in campo ancora con Monza e Latina in equilibrio con i brianzoli avanti di quattro punti 18-14, dentro l’ex Molteni per Rauwerdink, ripreso dai pontini sul 21-20 ma sul finale due break dell’Acqua Paradiso che decretano il 25-22. Diminuisce il gap a muro 5-3, nessun ace per parte, 42%-38% gli attacchi. Terzo set con capitan Giombini e Gitto confermato al posto di Spairani; ancora con i padroni di casa avanti 8-5 recuperati dall’Andreoli e superati sul 20-21, due break dell’Acqua Paradiso ribaltano il parziale che poi si chiude sul 25-23. I muri 2-1, 1-0 le battute vincenti, 50%-44% l’attacco.

Gianrio Falivene: -“Chiederemo ufficialmente alla Lega chi è il responsabile di questa decisione. Ci hanno fatto giocare adducendo che c’era la diretta Rai. Invece la diretta Rai è saltata per gli stessi motivi che abbiamo avuto noi. Sono arrabbiato e offeso, per la totale mancanza di rispetto che si è avuto nei nostri confronti, sia per aver messo a rischio gli atleti che venivano da 27 ore di pullman con le conseguenze di possibili infortuni. Sia per lo spettacolo, da dilettanti allo sbaraglio, che ha prodotto ancora una volta la pallavolo. A chi ha giovato una decisione del genere? Quando si assumono certe posizioni di principio basterebbe poco per rendersi conto che prima dei regolamenti esiste il buon senso. A questo punto valuteremo se continuare o meno il nostro impegno in un mondo così mediocre”.

Giampaolo Medei: –“Purtroppo non è stato un bel viaggio. Oggi ho provato altre soluzioni, credo che sia Gitto che Giombini hanno risposto bene. Non in tutte le partite si riesce ad esprimersi nel modo migliore. Siamo sempre stati in partita loro hanno sfruttato meglio alcune situazioni di contrattacco. Poi anche la loro battuta è stata superiore dalla nostra. Sono cose che purtroppo che capitano. Noi ci ha aiutato sicuramente ma non certo ci ha permesso di non fare la nostra partita”.

Acqua Paradiso Monza-Andreoli Latina 3–0 (25-20, 25-22, 25-23)  
Acqua Paradiso Monza:
Forni 9, Gavotto 11, Rooney 16, Shumov 10, Travica 4, Rauwerdink 3; Exiga (L), Cetrullo, Molteni 3. N.e: Krumins, Pesenti, Buti, Zito. All.: Monti

Andreoli Latina: Vujevic 8, Spairani, Starovic 6, Kovacevic 9, Kohut 5, Sottile; Pieri (L), Giombini 7, Popelka, Gitto 8. N.e: Cortina, Nonne, Labardi. All. Medei

Arbitri: Gnani, Satanassi.

Note: Spettatori 350 per un incasso di 950 euro.

Durata set 23‘, 25‘, 27‘. Tot. 1h15’

Monza: Battute vincenti 4, sbagliate 10, muri 12, errori 20, attacco 47%.
Latina: bv 7, bs 8, m 5, e 19, a 42%.

MVP Exiga

Comments

comments

MandarinoAdv Post.