Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Una nuova rotatoria all’incrocio maledetto tra via Zì Maria e Piscina Scura

La Provincia di Latina realizzerà una rotatoria lungo la S.P. Segheria in corrispondenza delle intersezioni con le strade Zì Maria e Piscina Scura al km. 3+945 nel Comune di Latina, un punto particolarmente a rischio di incidenti stradali.

“Siamo davvero soddisfatti – commenta il Presidente Giovanni Bernasconi – per l’avvio dopo anni di questa importante opera per tutti i cittadini pontini. La sua realizzazione permetterà di risolvere un nodo critico della rete stradale e  inciderà positivamente oltre per la sicurezza anche sulla qualità dell’ambiente. Si tratta di un nodo strategico per il  territorio che risulterà rafforzato e qualificato da interventi di questo tipo. La rotatoria aprirà inoltre a sviluppi positivi anche per la viabilità interna.”

IL PROGETTO. La strada provinciale Segheria nel Comune di Latina è un’arteria di collegamento tra la S.S. 148 Pontina e la S.P. Litoranea, strade che, soprattutto durante la stagione estiva, sono percorse da un notevole flusso di traffico in quanto di collegamento con il litorale pontino e spesso utilizzate in alternativa alla SR 148 Pontina.

L’intervento prevede la realizzazione di una rotatoria in corrispondenza delle intersezioni con le S.C. Zì Maria e Piscina Scura al Km. 3+945 in Comune di Latina, luogo di sinistri anche mortali nonostante i miglioramenti di volta in volta realizzati attraverso l’apposizione di segnaletica orizzontale e verticale adeguata e impianto semaforico lampeggiante.

La rotatoria assolverà alla funzione di moderazione, di snellimento del traffico e soprattutto di riduzione dei punti di conflitto.

L’opera è stata condivisa in sede di un tavolo tecnico con i tecnici e la Polizia Municipale del Comune di Latina e la Polizia Stradale, ritenendo dover ulteriormente rafforzare la segnaletica orizzontale, nelle more della progettazione del reperimento delle risorse e della realizzazione della rotatoria, come di fatto si è proceduto a fare.

L’importo complessivo è di € 120.000,00 e per la copertura economica si è proceduto ad avviare la devoluzione dei residui dei mutui accesi presso la Cassa Depositi e Prestiti, data l’incapacità di indebitamento dell’Ente prevista dalla legge e da fondi di bilancio.

I COSTI. Importo dei lavori a base d’asta del presente appalto ammonta presuntivamente a  €.77.588,01 di cui €.75.588,01 per lavori a misura e a corpo soggetti a ribasso, €.2.000,00 quali oneri per l’applicazione delle  misure della sicurezza, non soggetti a ribasso oltre IVA.

L’intervento non prevede espropri di aree private in quanto i lavori saranno realizzati interamente sulla sede viaria e banchine esistenti.

“Con il progetto – si legge in una nota della Provincia – si prevede, quindi, di sostituire l’esistente incrocio a raso con una rotatoria a quattro bracci composta da aiuola centrale con cordonato sormontabile e isole spartitraffico ad alta visibilità. La finalità è quella di soddisfare tre esigenze: aumento della capacità dell’intersezione; miglioramento della sicurezza per la presenza di basse velocità di percorrenza nell’anello per poter effettuare correttamente le manovre di attraversamento; aumento del campo di applicabilità del tipo di intersezione; abbattimenti del punto di collisione. Per la progettazione della rotatoria si è tenuto in considerazione quanto stabilito dal D.M. 19/04/2006 ed in particolare all’art. 4.5.1. che stabilisce l’ambito delle mini rotatorie, aventi diametro esterno compreso tra i 14 e i 25 ml..

Le opere che si rendono necessarie mediante le trasformazioni indicate negli elaborati progettuali, consistono in: Taglio della pavimentazione stradale esistente; Fondazione stradale; Fresatura; Mano d’attacco con emulsione bituminosa; Fornitura e posa in opera di conglomerato bituminoso, tappetino di usura; Posa cordoli e pavimentazione con vernice ad alta visibilità; Pubblica illuminazione all’interno dell’anello della rotatoria”.

Commenti

commenti

MandarinoAdv Post.