Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Disturbi alimentari, consulenze gratuite nella giornata del Fiocchetto Lilla

In occasione della settima giornata del Fiocchetto Lilla, giovedì 15 marzo, si terrà a Latina, in strada Piccarello 75, un evento organizzato dall’associazione Cosiré per la prevenzione e cura dei disturbi alimentari, in cui si può prenotare una consulenza gratuita e ritirare il fiocchetto lilla dalle ore 9.00 alle ore 17.00.

I disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, binge eating) sono malattie molto diffuse e molto sottovalutate. Spesso si sbaglia a credere che il non mangiare sia solamente un vizio o il dover raggiungere l’obiettivo di un corpo perfetto, ma il cibo è solamente la punta dell’iceberg. La sofferenza è celata dietro a quel rifiuto di mangiare, dove il termine “dimagrire” in realtà è “dimagrire” il dolore (anoressia). La sofferenza è nascosta in quell’abbuffarsi di cibo per poter colmare dei vuoti nell’anima e poi sentirsi tremendamente in colpa per quelle trenta mila calorie assunte in trenta minuti (binge eating), senza poi attuare delle azioni compensatorie come il vomito autoindotto (bulimia). I DCA, sono gravi malattie, che se non curate possono portare alla morte.

Il fiocchetto lilla è simbolo di lotta contro i disturbi del comportamento alimentare, è per diffondere la consapevolezza che queste patologie si possono guarire.
L’evento nasce come Giornata del Fiocchetto Lilla, con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema del disturbo del comportamento alimentare, attraverso testimonianze di persone che hanno vissuto la malattia in prima persona.

L’iniziativa nasce da Stefano Tavilla, che ha visto morire la propria figlia di 17 anni di bulimia e che, ora, presidente di Mi Nutro di Vita, ha dato vita a questa giornata, simbolo della delicata fragilità di queste malattie.

Chiedere aiuto è un processo difficile e molto lungo. Non si chiede aiuto perché non si ha la consapevolezza del problema e perché si ha vergogna. La manifestazione più grave è quella di vedersi sempre grassa anche se si è notevolmente sottopeso e quindi sono i genitori a chiedere aiuto.

Inoltre nell’ambito del progetto “mangia consapevole”, ci sarà un nuovo appuntamento con l’associazione Cosiré il 31 marzo alle ore 11 per la prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare. Il seminario è aperto a tutti e si rivolge in particolar modo ai genitori, con lo scopo di comprendere gli stili alimentari e il ruolo del cibo nelle relazioni familiari.

Commenti

commenti

MandarinoAdv Post.