Website Security Test
Banner Bodema – TOP

La mamma di Emiliana: “L’assassino di mia figlia non è pazzo, l’ha uccisa con 66 coltellate”

«Vi prego signori giudici, vi scongiuro affinché la mia Emiliana riposi in pace e ottenga giustizia. Il mio appello è rivolto a chi giudicherà Luigi Faccetti, l’assassino di mia figlia. Chiedo che venga condannato all’ ergastolo affinché nessuna altra mamma abbia a soffrire le pene che sto soffrendo io».

È l’appello accorato di Luisa Falanga, la madre di Emiliana Femiano, la venticinquenne accoltellata a morte a terracina domenica scorsa dal suo ex fidanzato. La donna ha parlato ai microfoni del circuito Lunaset.

«Ma il mio – ha aggiunto – è anche un appello affinché, tra i giudicanti vi sia minore superficialità. Se quell’essere malvagio non avesse ottenuto i domiciliari ad agosto, mia figlia sarebbe qui con me».
Già nel dicembre 2009 Luigi Faccetti, l’assassino, aveva tentato di uccidere Emiliana, ferendola gravemente. Adesso, la madre ha deciso di apparire in tv rivelando retroscena importanti: «Già dopo la terribile aggressione del dicembre scorso – ha detto la signora Luisa -, abbiamo avuto pressioni da parte di alcuni ‘personaggì affinchè la nostra famiglia non si costituisse parte civile. Siamo stati minacciati, definiti degli ‘infamì. Ma io e mio marito siamo andati avanti per
proteggere Emiliana, che era stata aggredita tante volte da Luigi».

Luigi Faccetti, 24 anni, aveva usato violenza contro Emiliana più volte: «Ricordo che un giorno l’inseguì in via Duomo, la strattonò, poi le diede un pugno in faccia
spezzandole un dente». La signora Luisa insiste affinchè la giustizia faccia il suo corso: «Non lasciatevi ingannare da Luigi, non è pazzo. È soltanto cattivo. Ha colpito Emiliana venti volte al cuore, in tutto sessantasei sono state le coltellate».

Comments

comments

  • homer

    povera mamma…poveri parenti…non so quale pena sia in grado comunque di far ragionare questo ragazzo, anche se all’ergastolo, uno che da 66 coltellate ad una donna non troverebbe la forza di chiedere scusa neanche all’ultimo giorno di vita..è un deviato..anche se la madre di emiliana dice che non è pazzo penso che nessuno lo definirebbe ” normale”..questo significa che deve essere rinchiuso tutta la vita lontano dai normali…

  • agata

    Ho pubblicato un link su facebook ed ho scritto:
    Signore perdonami per il mio pensiero davvero diabolico su cosa farei a questo mostro che ha tentato 1 anno fa di ucciderla con 16 coltellate; 8 anni e mezzo di condanna, ma va agli arresti domiciliari usufruendo del pc e tel.. ossessionandola 24 ore al gg. uccisa x la seconda volta con 66 coltellate brrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!! “questo è uno dei tanti casi” ….c’è da aver paura

  • Tready

    per non scontare la pena ed avere i domiciliari, con tutti gli accessori, sicuramente avranno minacciato anche il giudice!!

  • Cielo Azul

    Resto senza parole verso la leggerezza con cui si permettono gli arresti domiciliari o le semi-libertà che dir si voglia..Come si sente quel Giudice nei confronti di questa famiglia che piange Emiliana??!! Aveva già manifestato di essere un ragazzo violento e vogliamo ancora fare sconti a questo criminale?! Celarsi dietro la gelosia di un rapporto finito o rifiutato…Ma basta per favore!!!! Sò di cosa parlo…Purtroppo io stessa nella mia vita ho subìto e la legge credetemi è stata sempre troppo indietro alla mia richiesta d’aiuto di protezione e di sostegno.C’è da andare via da questo Paese dove l’ingiustizia regna sovrana.Che pena!!!
    RaffyCielo@hotmail.it

  • elly

    se la giustizia nn farebbe il suo dovuto corso e sarei una parente del bellissimo angelo ke ci ha temporaneamente lasciati, lo farei marcire lentamente cn una morte dolorosa xkè Dio gli è la farà pagare !!! andrà all’inferno …. ma su questa terra nn deve avere scampo o in prigione o deve soffrire lentamente……

  • homer

    ELLY….impara l’italiano…se la giustizia facesse e non farebbe ,se fossi una parente e non se sarei…per il resto abbiamo capito il concetto, se uccidi l’omicida con una morte lunga e dolorosa io penso che tu sia come lui, senza alcuna differenza…cmq penso che già la vita stessa sia un inferno per queste persone…condannate a pensare ogni giorno al male che hanno fatto, al pensiero di ogni singola coltellata…io lo condannerei a vivere per sempre(rinchiuso) invece che morire..

  • teresio

    quante coltellate occorrono per essere spediti qualche anno (solo qualche anno) in galera ?
    Giudici, ma cosa giudicate ? Lasciate i grandi ladri e gli assassini liberi di girare e soprattutto di rifare quello che hanno fatto…….

  • fabry

    Una cosa è certa…… molto tempo fà ci si riusciva a proteggere da questi elementi in maniera più seria. Accompagnate questo uomo in piazza ed avvisate la popolazione….Vi togliamo il problema.

MandarinoAdv Post.