Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Nuova Europa, a Roberto Sommella cittadinanza onoraria a Ventotene

Un riconoscimento per i suoi meriti divulgativi e per aver avviato la creazione di una Scuola di cittadinanza europea nell’isola pontina. Con queste motivazioni il Comune di Ventotene ha insignito della cittadinanza onoraria Roberto Sommella. Presidente della Nuova Europa, associazione non profit per la diffusione dei valori solidali nell’Unione, già organizzatrice del Ventotene Europa Festival, Sommella, giornalista e scrittore, direttore delle Relazioni Esterne dell’Antitrust, da tempo si batte con i suoi articoli e i suoi libri (L’euro è di tutti, Euxit, uscita di sicurezza per l’Europa) per arrivare ad una vera federazione di Stati e per concretizzare il sogno di un’Europa forte e unita politicamente.

Il sindaco di Ventotene, Gerardo Santomauro, nel ricordare l’amicizia che lo lega al neo cittadino dell’isola dell’omonimo Manifesto di Spinelli, Colorni e Rossi, ha così spiegato la decisione presa dalla sua giunta, durante una cerimonia alla quale ha partecipato anche la Direttrice della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Beatrice Covassi. «Sin dal primo incontro con Ventotene -racconta- omaggiando la tomba di Altiero Spinelli, Roberto Sommella, insieme a sua moglie Raffaella Rizzo, curatrice della futura Scuola, ha pensato a come restituire all’isola la giusta dimensione europea che può proiettarla in un contesto internazionale, facendone un centro di irradiazione dei valori di cittadinanza e di solidarietà noto ai giovani di tutta Europa».

«Quei valori di civiltà che sono alla base dell’associazione che Roberto Sommella ha fondato ‘La Nuova Europà -sottolinea il sindaco di Ventotene- capaci di ‘ridare slancio e vitalità al progetto di unificazione europea delle origini, di spinelliana memoria, che è quanto mai necessario rinvigorire nel difficile momento di tenuta dell’Unione che stiamo attraversandò». Il primo cittadino ha poi ricordato il progetto in cantiere della «Nuova Europa», quello appunto della Scuola d’Europa, che, sotto l’egida della Rappresentanza del Commissione Europea in Italia, sarà ospitata a Ventotene, nella scuola statale intitolata ad Altiero Spinelli con i ragazzi dei 27 paesi che, a rotazione, verranno a formarsi come Giovani Cittadini Europei: perché è a scuola che si forma il cittadino.

«La nostra cittadinanza, oggi, o è europea o non è. Sono onorato del riconoscimento del Comune di Ventotene, farò di tutto per farla diventare un’isola di pace conosciuta in Europa per questo, come hanno sognato gli uomini e le donne che hanno dato vita al Movimento federalista europeo. In questo senso -ha detto Sommella nel ricevere la Chiave d’Europa, prima edizione del Premio a favore dell’impegno per l’Europa unita- mi adopererò subito su due fronti». «Primo: convincere la Bce, che si è detta favorevole a valutare il progetto, a dedicare una banconota a Simone Veil, una grande europea. Secondo: invitare lo stesso numero uno dell’Eurotower, Mario Draghi, a chiusura del primo ciclo di lezioni della Scuola d’Europa che si concluderanno a maggio 2018 con la seconda edizione del Ventotene Europa Festival», conclude Sommella.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.