Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Dopo il morto al canale delle Acque Medie il Consorzio di Bonifica taglia l’erba

Dopo la tragedia si corre ai ripari. C’è voluto un morto nell’incendio agli argini del canale delle Acque Medie per ottenere la giusta manutenzione delle aree, che dovrebbe essere garantita sempre, senza aspettare tragedie come quella di questa estate. Ora il Consorzio di Bonifica Agro Pontino si è mobilitato nelle attività di prevenzione incendi dopo la serie impressionante di roghi che hanno causato allarme e generato situazioni di pericolo fin dentro il centro urbano di Latina.

Gli operai sono al lavoro per lo sfalcio della vegetazione arsa dalla siccità e, dunque, facilmente infiammabile e per la pulizia di tutti i canali e corsi d’acqua del reticolo cittadino. Gli interventi programmati per l’autunno e funzionali a  garantire, come ogni anno, il corretto deflusso delle acque e la manutenzione dei canali, sono stati anticipati di qualche mese a seguito della richiesta del Comune di Latina di un intervento immediato mirato anche alla prevenzione incendi,  alla messa in sicurezza delle abitazioni, della circolazione stradale e alla tutela della pubblica incolumità nel perimetro cittadino.

I due enti, rappresentati dal Sindaco Damiano Coletta e dal Commissario straordinario del Consorzio avv. Luigi Giuliano, formalizzeranno a breve un protocollo d’intesa dove saranno specificate tutte le attività da svolgersi e gli impegni di ognuno.

Oltre all’ordinaria manutenzione dei corsi d’acqua, dei canali e delle opere di bonifica l’Agro Pontino, con impiego di propri uomini e mezzi, provvederà  a svolgere operazioni finalizzate alla  prevenzione degli incendi come lo sfalcio dei rovi, il taglio degli alberi e degli arbusti che dovessero, oltre ad ostacolare il deflusso delle acque, rappresentare un potenziale veicolo di propagazione delle fiamme.

«Vorremmo poter presto archiviare quest’estate, che resterà negli annali della storia cittadina come la più difficile degli ultimi decenni. La siccità – commenta Natalino Corbo, direttore generale del Consorzio di Bonifica Agro Pontino – oltre ad aver compromesso la produzione agricola, si è dimostrata il fattore scatenante di numerosi incendi in tutto il Lazio. Abbiamo subito raccolto l’invito del Comune a partecipare  alle attività di prevenzione, mobilitando uomini e mezzi per la pulizia dei canali cittadini. I consorzi di bonifica che si sono dimostrati un presidio di protezione civile in occasione di eventi alluvionali estenderanno, come richiesto, la propria attività anche ad ulteriori eventuali esigenze di intervento a tutela della pubblica e privata incolumità, come ad esempio l’attività di contrasto agli incendi».

«Un sopralluogo congiunto eseguito nei giorni scorsi – afferma l’Assessore all’Ambiente del Comune di Latina, Roberto Lessio – è servito a definire nel dettaglio gli interventi di manutenzione lungo le sponde del Canale delle Acque Medie e presso il Fosso Paoloni-Morbella (tra i quartieri Q4 e Q5). E’ stata concordata una scala di priorità che vede al primi posti il ripristino della funzione idraulica dei corsi d’acqua e la prevenzione a fini antincendio degli interventi stessi. Le operazioni di manutenzione, già iniziate la scorsa settimana, proseguiranno nei prossimi giorni cercando di preservare, ove possibile, quella vegetazione spontanea che non interferisce con tali priorità e che permetta da un lato agli operatori e ai mezzi di intervenire in piena sicurezza, dall’altro di recuperare il decoro complessivo delle aree interessate».

  • fosso-paoloni-latina-taglio-erba
  • canale-acque-medie-taglio-erba

Comments

comments

MandarinoAdv Post.