Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Comitato Mazzocchio: La puzza della Sep invade anche la festa medievale di Fossanova

Non ha rovinato la festa solo grazie al vento che l’ha spedita altrove ma la puzza prodotta dall’impianto di compostaggio Sep di Mazzocchio si è fatta sentire anche nell’ultimo week-end che ha ospitato la festa medievale a Fossanova. La denuncia arriva dal Comitato Mazzocchio: “Un appuntamento che richiama nel borgo medioevale decine di migliaia di persone ogni anno – spiegano i cittadini riuniti nel comitato Mazzocchio e che rischia di essere rovinato da questo impianto che ci sta rendendo la vita difficile ormai da anni”.

Era stata proprio la Sep, in un comunicato stampa diramato alla fine di luglio, a rimarcare come l’anomalia non fosse rappresentata dall’impianto ma dalle case che erano state costruite all’interno di un’area industriale. “Peccato che i miasmi non si fermino a Mazzocchio ma arrivino fino alla stazione di Priverno, a Roccasecca e nel vicino borgo medioevale ben più antico dell’impianto di compostaggio” ribattono i cittadini.

Un episodio grave quello di Fossanova che vede il comitato sul piede di guerra appoggiato anche da un altro gruppo di cittadini, quelli riuniti sotto la sigla “Sos valle dell’Amaseno”. “Sabato sera i nostri amici del comitato Sos alle dell’Amaseno avrebbero voluto inscenare un sit-in proprio durante la festa medioevale per sensibilizzare la popolazione. Con gli organizzatori abbiamo poi deciso di non turbare la popolazione e il clima di festa e abbiamo desistito. Ci ha purtroppo pensato ancora la Sep a farci capire che di questo impianto occorre continuare a parlare sperando che il nostro eco arrivi anche nelle stanze dei sindaci e del presidente della Provincia. Abbiamo già in serbo delle manifestazioni in zona che metteremo in scena entro fine agosto. Qualcuno deve iniziare ad ascoltarci”.

Comments

comments

  • Cinico

    non esiste soluzione se non la chiusura dell’impianto.
    La monnezza puzza i soldi no!

MandarinoAdv Post.