Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Sabaudia, torna Il Parco e la Commedia: ecco il programma completo

Debutterà venerdì sera la VII edizione de “Il Parco e la Commedia” rassegna di successo che ha visto la presenza, negli anni, di compagnie amatoriali e professioniste provenienti da ogni parte d’Italia. “Il Parco e la Commedia” è un progetto nato nel 2011 per volontà e sotto la direzione artistica di Umberto Cappadocia e di Gennaro Di Leva, Presidente Pro Loco. Promosso dalla Pro Loco di Sabaudia con il sostegno del Comune di Sabaudia, con il patrocinio del Parco Nazionale del Circeo e della UILT, Unione Italiana Libero Teatro. La rassegna gode di location di indiscusso pregio quale la cavea del Parco Nazionale del Circeo.

“Anche quest’anno grazie ai partner privati, al Comune e al Parco del Circeo siamo riusciti ad organizzare questa splendida rassegna che per 20 serate attrae un folto pubblico con spettacoli sempre ad ingresso gratuito. In questi periodi di “crisi” diventa un’ offerta culturale di svago molto gradita a cittadini, turisti ed anche per i più piccini.” Quest’anno molta attenzione è stata data alle realtà locali, diventando un punto di riferimento per giovani attori e attrici che hanno visto questa rassegna come un punto di riferimento, un’opportunità per la loro passione, quella del teatro, e desiderio di calpestare un palco e potervi recitare.

IL PROGRAMMA

Tutti gli spettacoli andranno in scena a partire dal 14 luglio fino 7 agosto alle ore 21. Ci sarà una pausa da lunedì 31 luglio a venerdì 4 agosto, ci sposteremo al palazzo Mazzoni con la rassegna musicale “Musica in Blu”.

La rassegna comincerà venerdì 14 luglio proprio con una compagnia da Sabaudia che metterà in scena “Il viaggio del piccolo Principe”, uno spettacolo che parla di cose grandi e difficili, come il distacco con grande semplicità e dolcezza. Un testo rivisitato, giocando con i personaggi della storia dando messaggi molto significativi da parte del piccolo principe venuto dal pianeta lontano e del bellissimo fiore lasciato lassù. Il testo è stato riadattato dall’attrice Nadia Rinaldi, le coreografie di Piero Zinna  e la preparazione dei canti Vocal coach Janette Criscuoli.

Sabato 15 luglio, con la regia di Claudio “Greg” Gregori andrà in scena “Showkezze” con Lallo Circosta. Due artisti, Lallo e Riccardo che decidono di mettere su uno spettacolo comico, “Showkezze” Appunto. Una carrellata di “scenette” come si chiamavano una volta un susseguirsi di sketch con divertenti chiavi di lettura su grandi personaggi del passato Leopardi, Manzoni… sketch di denuncia sulla sanità, strampalate interviste tutto scorre come da copione ma c’è un piccolo intoppo i due attori in realtà si detestano, e mal sopportano le loro differenze artistiche entrambi credono di avere in mano la chiave del successo.

Domenica 16 luglio, “Grisù Giuseppe e Maria”. Ambientata negli anni ’50, tempi di miseria ma anche risveglio per un Italia che usciva ferita dalla guerra, la vicenda si svolge in una sagrestia della provincia laziale e vede per protagonista il parroco del paese, don Cesare, alle prese con i piccoli e grandi problemi dei suoi compaesani.

Lunedì 17 luglio, WWW.SCAMPAMORTE.COM. All’interno dell’Agenzia Funebre Scampamorte i rapporti tra il titolare Fortunato e Felice Agonia, fidanzato della figlia Addolorata non sono i migliori. Felice, patito di tecnologia, vuole modernizzare l’agenzia con l’uso di dispositivi informatici e questo contrasta con la visione “umana” di Fortunato.

Martedì 18 luglio, l’associazione Diaphorà di Latina con “Emozioni in scena” uno spettacolo dedicato alla magia del palcoscenico fondendo il tango e le sue atmosfere con il teatro e i sui ritmi brillanti in un unico batticuore. Calcare il palcoscenico è sempre emozionante. L’odore del legno, lo scricchiolio delle assi del pavimento e il calore delle luci sul viso. sentire il respiro del pubblico in attesa e poi… lanciarsi, cominciare a interpretare. Che siano passi di tango o passi fra le righe di un copione il cuore batte all’impazzata.

Mercoledì 19 luglio, “Giulieo e RomettaI Prosposi Messi, finalmente sposi”. Con i meravigliosi ragazzi della rete di Pontinia. Scritto e diretto da Claudio Corinaldesi. Aiuto Regia Arianna Lorenzoni

Giovedì 20 luglio, “Risate in Valigia” della compagnia “L’altro Clown” di Latina mette in scena la storia di un Clown che ci racconta il suo approccio alla vita scenica che come dice lui stesso, si basa sulla sensibilità che ognuno di noi ha. Il clown non è codificabile: non cammina in un certo modo, non piange in un altro e non è un “personaggio comico”. Non si fa il clown, lo si è!

Venerdì 21 luglio, come tutti gli anni anche quest’anno uno spettacolo tratto da un’opera di Eduardo De Filippo, “Ditegli sempre di si”. La pazzia e la “normalità” in questo mirabile testo sono continuamente rovesciate. Michele Murri, appena uscito dal manicomio, torna a casa dove lo attende la sorella Teresa, che è la sola a conoscere i suoi trascorsi di pazzia. Michele sembra guarito, ma prende alla lettera tutto ciò che gli viene detto e, credendo che la sorella voglia sposare Don Giovanni, suo padrone di casa, ne parla alla figlia Evelina.

Sabato 22 luglio, “Suocera contro” della compagnia AICAB di Roma. Uno spettacolo che ha vinto diversi premi in varie rassegne nazionali. I problemi iniziano ben prima del matrimonio.. Gli attriti tra suocera e nuora hanno origine nella notte dei tempi, nascono con l’uomo, anzi con la donna. I problemi iniziano ben prima del matrimonio… se poi la sposa in questione è giovane, bella, sensuale, del sud e la suocera invece è una ricca, egocentrica, vanitosa, viziata, gelosa del figlio, signora del nord, allora è guerra aperta!

Domenica 23 luglio, Marco Capretti, uno dei comici di punta del programma Made in Sud, in “Ma come si riproducono i PuffiEditoria 2016 e presenterà il nuovo spettacolo per l’estate 2017. Un declinazione dello spettacolo “Stanno in mezzo a Noi” cavallo di battaglia che Marco riesce magistralmente ha rovesciare e rimasticare in nuove versioni.

E’ l’espressione più ricorrente nella nostra quotidianità. Quante volte durante la giornata siamo sorpresi dagli eventi che ci circondano? Ma se le rivisitassimo con un’altra chiave? Se il filtro fosse l’occhio di un comico?  Ci arrabbieremmo ancora o la prenderemmo a ridere? Dalle notizie su internet alla crisi economica o all’approccio con una Donna, tutto può avere risvolti comici! Uno spettacolo attuale, ed estremamente divertente adatto a tutte le età.

Lunedì 24 luglio, “Riunione di Capodanno a mezzanotte”. La storia nasce e si sviluppa nel cortile di un palazzo, il cui amministratore, Rag. Antonio Presente, nel convocare un assemblea al fine di decidere la realizzazione di improrogabili lavori, inverte erroneamente la data e l’ora della riunione. I condomini, precisi, nei termini si presentano tutti ma.. il Ragioniere non c’è!!!

L’attesa si prolunga, diventa snervante, il clima si surriscalda, un aria di esasperata tensione avvolge i presenti, grazie soprattutto alla Signora Filomena donna dal carattere insopportabile nonché abile ed eterna “infangatrice” di tutti..

Martedì 25 luglio, l’associazione e scuola di danza di Sabaudia DalSognoAlMito porta in scena: “Inni Jellicle – il Musical

Mercoledì 26 luglio, Compagnia il battello di Anguillara presenta

Da Bari a Roma con scalo a Napoli” SKETCH TRATTI DA FILM: VIENI AVANTI CRETINO 1- A casa dell’amico – Baudaffi Antonio va a trovare un amico ma si trova in una focosa lite coniugale- la moglie quindi chiede ad Antonio dove sono stati a cena ..ma in realtà una cena non c e’ mai stata quindi.. il marito tenta a gesti di far capire cosa hanno mangiato insieme al ristorante, equivoci e parodie.. proprie della comicità pugliese di Lino Banfi.

Giovedì 27 luglio, Donata Tomaselli porta in scena: “La fortuna bussa anche tre volte” Una commedia musicale, che racconta la nascita di una compagnia teatrale, le acrobazie per sopravvivere alla fame del primo dopoguerra, le speranze, i successi, l’inventiva e la voglia di rimettersi in gioco in un momento di difficoltà economica e sociale, che li aiuterà a trovare nuove risorse, partendo dalla loro abilità nel destreggiarsi ai fornelli. La vicenda ha inizio negli ultimi giorni precedenti lo sbarco degli alleati, durante la seconda guerra mondiale e, in un arco di tempo che arriva fino ai primi anni settanta, si svolge il filo della narrazione, sottolineato e scandito dalla musica di scena, che ne costituisce il filo conduttore e narrativo mediante i ritmi più in voga in quegli anni, che contribuiscono a dare il senso dello scorrere del tempo.

Venerdì 28 luglio, la compagnia Opera di Ostia con “Falstaff e le allegre comari di Windsor” Venuta alla luce nel 1602, la leggenda ci racconta che la commedia sia stata composta in quindici giorni su ordine della regina Elisabetta che voleva rivedere sulle scene un Falstaff innamorato.

Sabato 29 luglio, “Genealogia della Commedia” diretto e interpretato da Fabio D’Avino, con Simone Lambertini e Ludovica Talocco. Lo spettacolo è un excursus nella scena della comicità e del Varietà, dal seicento fino ai giorni nostri. Si parte dalla Commedia dell’Arte, o meglio si parte dal partenopeo Pulcinella e dall’Arlecchino di Goldoni, per passare attraverso gli intrecci di Feydeau e Courteline; si prosegue con Brecht e Viviani, tra i quali è affascinante trovare una parentela ideale e si arriva infine all’umorismo di Campanile. La rappresentazione, quindi offre molti spunti di riflessione su opere, stili, tematiche e soprattutto fra i tanti autori proposti, maestri di comicità e di umorismo.

Domenica 30 luglio, “…ELENA!” della compagnia teatrale “Piccolo Teatro di Monfalcone” (GO). In quest’opera viene reinterpretato il mito di Elena, la celeberrima e affascinante regina di Sparta che tradì lo sposo Menelao con il principe troiano Paride dando così origine alla decennale guerra di Troia cantata da Omero. Donna bellissima, Elena viene connotata in maniera diversa da ciascun autore. Omero narra che “subì” la guerra di Troia. Eschilo ne fa una meretrice che, scappata con Paride a Troia, ne causa la guerra. Euripide la libera da ogni responsabilità con l’affermare che a Troia andò solo un’immagine della stessa in compagnia di Paride e che Ermes, poi, per ordine di Era, la rapì a Paride e la affidò in custodia a Proteo, re dell’Egitto. Diversa è invece la versione portata in scena dal “Piccolo Teatro di Monfalcone”.

Sabato 5 agosto, la compagnia “Gli stupefatti” di Roma con “Capodanno in giallo noir” una commedia brillante. Un noir che gioca con il noir per trasformarsi in una parodia non del genere in sé – del quale rispetta canoni e regole – quanto piuttosto di quella che sembra oggi essere diventata una moda letteraria. Una commedia fuori dalle righe anche nella sfida di mettere in scena ben 15 attori che si muovono e dialogano con dinamicità e ritmo in un intreccio di avvenimenti, d’incontro e scontro fra personalità diverse, specchio di realtà che comunicano nell’equivoco dell’incomunicabilità e del pregiudizio sociale.

Domenica 6 agosto, Officina 04 di Torino mette in scena “Coppia aperta, quasi spalancata” di Dario Fo e Franca Rame. La “vita di coppia” diventa noiosa… allora perché non movimentarla un po’? La compagnia teatrale Officina04 rende omaggio all’intelligenza e al talento comico di Dario Fo e Franca Rame con un testo esilarante, che strizza l’occhio al vaudeville di Feydeau: COPPIA APERTA, QUASI SPALANCATA. È la storia grottesca di due coniugi ormai assuefatti e tediati dalla ripetitività delle loro certezze e automatismi.

Domenica 6 agosto alle ore 19 ci sarà uno spettacolo dedicato a bambini e ragazzi. La compagnia Opera di Ostia con “Pippi Calze Lunghe”. E’ così che si presenta quella ragazzina allegra e scanzonata che –con la sua sfrenata libertà – porta lo scompiglio ma anche la gioia di vivere nella monotona routine di due tranquilli “bambini buoni” e della loro piccola e noiosa cittadina.

Lunedì 7 agosto “Gira che ti rigira..” Serata a sorpresa.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.