Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, il Latina saluta la serie B con una sconfitta ad Avellino: è la fine di un calvario

Cala il sipario sull’avventura in serie B del Latina Calcio, la sconfitta per 2-1 ad Avellino segna i titoli di coda di un calvario fin troppo straziante per gli amanti di questi colori che, nonostante tutto, fino all’ultimo non hanno mancato di far sentire il loro sostegno anche in trasferta. I nerazzuri perciò dicono ufficialmente addio alla serie B (o “arrivederci” per chi gode di una visione ottimista) e lo fanno nel peggiore dei modi, con una sconfitta che non è certamente il migliore dei ricordi con cui salutare un amore perduto.
Tuttavia, i giochi non finiscono qua e ci sarà ancora da attendere per capire quale sarà il futuro immediato per il calcio che conta a Latina. Ripartire dalla Lega Pro sarebbe sicuro il miglior epilogo, quello che tutti i tifosi e gli addetti ai lavori si augurano.

AVELLINO-LATINA 2-1

Avellino: Radunovic, Laverone (22’ st Eusepi), Migliorini, Jidayi, Perrotta (1’ st Verde), Lasik, Moretti (5’ st Camarà), Paghera, D’Angelo, Castaldo, Ardemagni. A disp.: Lezzerini, Iuliano, Asmah, Soumarè, Omeonga, Solerio. All.: Novellino

Latina: Grandi, Bruscagin, Garcia Tena, Maciucca, Rolando (37’ st Colarieti), De Vitis, Bandinelli, Di Matteo, Pinato, Insigne (11’ st Negro), Di Nardo (25’ st Megelaitis). A disp.: Pinsoglio, Celli, De Giorgio, De Vitis, Jordan, Nica. All.: Vivarini

Arbitro: Saia di Palermo Assistenti: Raspollini di Palermo e Sechi di Sassari Quarto uomo: De Tullio di Bari

Marcatori: 33’ Insigne, 25’ st Ardemagni, 38’ st Castaldo

Ammoniti: Insigne, Migliorini

Primo tempo –  Avellino pericoloso al 15’: prima Grandi nega il gol a Castaldo con un grande intervento, poi D’Angelo con il sinistro centra la traversa. Risposta nerazzurra al 22’ con Pinato: Radunovic c’è. Al 33’ il Latina passa in vantaggio con Insigne: splendido sinistro a giro che si infila nel sette. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo.

Secondo tempo – L’Avellino trova il pareggio al 25’ con Ardemagni: l’attaccante biancoverde supera Grandi con un preciso colpo di testa. Al 38’ l’Avellino ribalta il conto con Castaldo. Dopo cinque minuti di recupero al Partenio finisce 2-1.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.