Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina Scalo allagata, Porcari: “E’ una vergogna”

  • latina-scalo
  • latina-scalo
  • latina-scalo

di FABRIZIO PORCARI *

E’ con enorme dispiacere che dobbiamo denunciare ancora, per l’ennesima volta, la situazione del comparto di via Gorgia, via del Gladiolo e via Millefoglio e del comparto della I traversa di via dell’Olmo. Strade che con il maltempo e le buche diventano praticabili. Una situazione paradossale che solo a Latina si poteva verificare.

Queste sono zone residenziali dove si sono rilasciate decine di licenze edilizie sia per condomini che per villette. I proprietari hanno regolarmente pagato gli oneri di urbanizzazione ma l’amministrazione non si è mai attivata per realizzare le opere necessarie. In sintesi hanno incassato i soldi ma non li hanno investiti per realizzare la strada, i marciapiedi e l’illuminazione come la legge e il buon senso vorrebbe. E ancora peggio le strade dove passano i residenti per raggiungere le proprie case sono tuttora oggi private. Il comune non ha pensato nemmeno ad espropriarle. In pratica l’unica preoccupazione è stata rilasciare le licenze edilizie e incassare gli oneri di urbanizzazione. Nessuno ha pensato alle esigenze e, prima ancora, ai diritti dei cittadini.

Ci sono politici, dell’ormai ex maggioranza di centrodestra, che per non riconoscere le proprie colpe dicono che ci sono situazioni urbanistiche irrisolte a causa di “una politica urbanistica sbagliata calata dall’alto e dai scarsi fondi degli enti locali”. Peccato che i cittadini che vivono in queste zone hanno regolarmente pagato gli oneri di urbanizzazione e quindi i soldi c’erano, ma l’amministrazione comunale li ha ingiustificatamente utilizzati per altre cose. Morale della favola dopo 10 anni questi cittadini non hanno ancora una strada degna di questo nome.

La verità è che il centrodestra non è stato capace di organizzare un piano di crescita urbanistica della nostra città ed ora cerca di scaricare le colpe su presunte leggi urbanistiche calate dall’alto. Ma mentono, sapendo di mentire. Ci dicano questi signori come mai nel vicino comune di Sermoneta non c’è nessuna situazione come questa nonostante l’espansione urbanistica sia stata “perlomeno uguale” a quella di Latina Scalo? Per loro non valgono le stesse leggi?

Noi del PD abbiamo scritto al commissario prefettizio descrivendo il problema, il commissario ci ha ricevuti e ci aveva rassicurati sul fatto che si sarebbe attivato per cercare di risolvere il problema. A distanza di circa 6 mesi, nonostante la buona volontà dei dirigenti comunali, ci è stato risposto che causa la mancanza di fondi comunali non è possibile intervenire. Noi del PD pur capendo le ragioni di bilancio, dato che conosciamo benissimo come sia stata mal amministrata dal centrodestra questa città, non possiamo che stare dalla parte dei cittadini e quindi li aiuteremo e appoggeremo in tutte le iniziative che vorranno intraprendere per far rispettare i propri diritti contro una politica che ha guardato solo agli interessi di pochi a discapito dei diritti di molti.

* Capogruppo PD VII Circoscrizione

Comments

comments

  • Enry

    Capita a proposio questo suo articolo, sono sempre stato dell’idea che bisogna sempre ascoltare entrambe le versioni su una situazione come quella descritta nell’articolo, ed ho deciso di scrivere su questo post dopo aver letto un suo articolo su Latina Oggi di Domenica 19 Dicembre , e lo faccio anche perchè ho assistito a discorsi fatti da lei in via millefoglio , ho ascoltato la sua versione all’incirca un mese fa in una riunione all’aperto tenuta su via millefoglio con una decina di abitanti di quella zona, ricordo bene che disse che entro una ventina di giorni avrebbe portato delle risposte in merito a quella strada e quella zona.
    Aveva detto che avrebbe chiesto al comune di poter sistemare con un intervento tampone non solo via millefoglio , ma anche il piazzale alla fine di via mellefoglio in attesa che nei prossimi anni venisse asfaltata, be sono passati più di venti giorni da quel suo intervento e di risposte da parte sua non ne abbiamo avute neanche una, come immaginavo solo belle parole.
    Una decina di giorni fa invece ho ascoltato anche l’altra versione opposta alla sua, ho ascoltao una persona che senza fare troppi comizi ha detto che stavano facendo del tutto per sistemare non definitivamente quel piazzale alla fine di via millefolgio, ma riuscire a farlo diventare una strada percorrebile, l’ho sentito dire che priama di Natale avrebbero fatto del tutto per tamponare la situazione, e a differenza sua e con molto stupore ho potuto notare come la parola data è stata mantenuta.
    A differenza di quello che lei scrive nell’articolo l’intervento che è stato fatto sul piazzale alla fine di via millefoglio è stato un intervento privato come ha detto il presidente della circoscrizione, non è stato fatto ne dal comune e ne dalla circoscrizione, ero li sabato 18 dicembre a guardare mentre sistemavano la strada e mentre venivano dette queste cose.
    Come so bene che manca ancora molto alle prossime elezioni comunali e io non reputo questo un intervento fatto in prossimità delle elezioni, ma lo reputo come un iintervento fatto per migliorare la qualità della vita (anche se ci vorrebbe altro per farlo) momentanea delle persone che devono transitare da quella strada.
    Leggo sempre sull’articolo di domenica della sua preoccupazione con quali soldi vengano fatti questi interventi, dato che se lei si fosse fermato Sabato scorso con la macchina invece di andarsene dopo aver visto che stavamo parlando con il presidente della circoscrizione, avrebbe sentito dire che quell’intervento è stato fatto da persone a titolo di favore che sono vicine a quella forza politica che il Presidente della circoscrizione rappresenta.
    A me non interessa chi le fa le cose a me interessa che vengano fatte, e nella fattispecie di questa situazione da lei ho ascoltato solo parole dette e ridette, mentre dall’altra parte ho potuto vedere con i mie occhi persone che hanno parlato ed agito a diferenza sua.
    Cordiali Saluti
    Enry

  • Giangi

    Cioè se sei amico del Presidente della Circoscrizione del PdL ex Forze Italia, trovi l’imprenditore benfattore che ti porta un camion di breccia sotto casa, mentre se non sei amico loro ti puoi tenere le buche. Strana concezione dei diritti dei cittadini…

  • francesca

    Mi vergogno della sua lettera caro enry.. noi cittadini paghiamo le tasse, i cittadini che abitano lì hanno pagato gli oneri di urbanizzazione e un privato “buono e benefattore” fa un intervento del genere per migliorare la qualità della vita dopo quanti anni? lo sa che credo? credo che affermazioni del genere siano assolutamente pericolose per la politica e il riconsocimento dei diritti dei cittadini.. La poliica deve essere al servizio dei cittadini perchè i cittadini pagano per avere un certo servizio..Se i privati avessero fatto il loro dovere all’epoca in cui hanno costruito non sarebbe servito questo intervento…
    Ma dove siete abituati a vivere? e perchè farvi prendere in giro in questo modo? davvero non capisco…ma scusi lei è solito pagare per avere dei servizi e dei prodotti e quando non glieli danno va a elemosinare aiuto da qualcun altro o cerca di ottenere quello he le spetta di diritto?allora se non le interessa chi le fa le cose perchè paga le tasse? e poi mi scusi secondo quale criterio un privato arriva e fa un intervento del genere? a che titolo?non si chiede perchè? e perchè solo ora? per favore evitiamo di fare certe dichiarazioni… e rivendichiamo i nostri diritti se non vogliamo finire ad elemosinare…

  • Marcellino

    Io credo che Enry non esista…

  • Enry

    Gentile Sig Porcari, il mio nome VERO e Enry non vedo perchè debba dirle il cognome, dato che cme vedo anche gli interventi delle altre persone hanno solo il nome, non sono il portavoce di nessuna forza politica, sono solo una persona che guarda cosa succede a Latina Scalo.
    Le devo dire che le paice mentire, sicuramente ha parlato con le tre persone che dice nel suo scritto, ma non lo ha fatto quando c’era il presidente della circoscrizione , dato che le ripeto che c’erano una decina di persone in quel momento e lei è passato dritto senza fermarsi, la devo contraddire dato che io ero li e lei si è guardato bene dal fermarsi quando ha visto il presidente della circoscrizione.
    Per quel poco che conosco a me non risulta che sia un qualsiasi presidente di circoscrizione a rilasciare le licenze edilizie, e siccome sono uno a cui piace leggere magari mi faccia avere o sapere dove poter prendere maggiori informazioni su quanto rigurda la concessione delle licenze edilizie.
    Come le dicevo leggo molto ciò che riguarda i giornali ed internet e la seguo spassionatamente nelle sue a volte troppo articolate affermazioni, come conosco bene il suo modo di scrivere, non l’ho accusata quando ho risposto alla sua lettera, ho solo preso atto di quello che vedo con i miei occhi, spero che un progressista come lei abbia ancora la consapevolezza che in una democrazia compiuta una persona possa criticarla nelle sue esposizoni a volte molte fantasiose e non troppo veritiere.
    Per quanto rigurada via millefoglio spero di essere smentito da lei, ma lei sa molto bene che quella situazione è molto pià grande di quello che lei vuol far credere.
    Lei ha insinuato che io possa essere l’addeto stampa del PDL dato che non mi firmo, non sono la persona a cui lei pensa , credo che abbia meglio da fare, quello che mi viene da pensare invece e che questa E-Lettera scrita da lei è da più di un mese snza risposte, nessuno che se ne è interessato, guarda caso come io ho risposto subbito si sono visti altri visitatori inaspettati come la signora Francesca, il signore marcellino, e il signore Giangi, mi viene da pensare se fossi in malafede come lei che questi non siano altri che dei suoi cari colleghi del circolo a cui lei appartiene per darle man forte nelle sue argomentazioni.
    Vede a pensar male ci si mette poco egregio sig Porcari., e sempre facile sviare i discorsi cercando di screditare che non la pensa come lei, o a cose da dire che non rientrano nelbinario a lei piu congeniale. la saluto cordialmente

    Enry

    P.S. E’ vero non ho più avuto l’occasione di risponderle sulla questione di Latina Scalo comune, ho un lavoro che mi tiene fuori casa per parecchi giorni e a volte vista la mia non più giovanissima età le cose le dimentico, copme avrò l’occasione di ritrovare il post di ci parlavamo sarà mia cura leggere ciò che mi ha scritto, e sara mio piacere poterle rispondere.

  • Enry

    PER LA SIGNORA FRANCESCA

    come immaginavo e come ho scritto in risposta al Sig Porcari lei sicuramente fa parte di quelle persone molto vicine al Sig Porcari, se lei legge ciò che mi ha risposto vedrà che è esattamenbte quello che ha scritto il Sig Porcari, questo mi fa pensare come scrivevo prima che siete una bella squadra unita e compatta
    Posso invece anche pensare che lei sia una semplice cittafdina che non sa minimamente chi sia il Sig Porcari, però vorrei farle notare un paio di cose che miritano la sua attenzione.
    Le facico notare cosa il Sig Porcari scrive in risposta al mio intervento precedente ::
    IO SONO TOTALMENTE CONTRARIO AD INTERVENTI PRIVATI E TANTOMENO A FAVORI PERSONALI . lo stesso Sig Porcari mi risponde:

    “Nella famosa riunione di via Millefoglio io avevo affermato che mi sarei attivato per cercare di trovare una soluzione tampone che però non era un camion di breccia, ma un tappetino di asfalto”.

    Bene allora mi domando , se uno si attiva per cercare di trovare una SOLUZIONE TAMPONE, con un tappetino di asfalto , sempre di una soluzione tampone si trata, ma non di un qualcosa di definitivo, ebbene lei crede che se fosse riuscito a fare questo i residenti di quella zona nn sarebbero corsi a ringraziarlo? una soluzione tampone è sempre qualcosa fatta in emergenza , sia che si tratti di Breccia o tappetino di asfalto, di sicuro non è qualcosa di definitivo.
    Allora mi domando Signora Francesca perchè non si è scandalizzata così tanto dopo aver letto ciò che ha scritto il Sig Porcari? forse perche le persone che si conoscono bene e che magari ci fanno il favore di farci mettere un tappetino di asfalto invece che di un camion di breccia moralmente sono da giudicare in maniera diversa? .
    Ci vorrebbe meno ipocrisia da persone che si ergono a paladini, che fanno la morale sui diritti dei cittadini quando si parla degli aversari, ma quegli stessi diritti non valgano più quando le stesse cose vengono dette dagli amici.

    Cordialmente
    Enry

  • Fabrizio Porcari

    Caro sign. Enry,
    premetto che sono felice della sua risposta al contrario di quello che lei afferma quando dice che non mi piace essere contraddetto (da cosa lo ha dedotto?). Ma poi devo anche dirle che lei è un bugiardo.
    E’ bugiardo perchè quando io sono passato, per puro caso per via Millefoglio, il presidente della circoscrizione stava parlando con solo 3 persone e non c’era nessun’altro. Non è vero che c’erano decine di persone e questo glielo potrà confermare lo stesso presidente.
    E’ bugiardo perchè dice di essere stato presente quando io sono passato lì, ma almeno che lei non è lo stesso presidente della circoscrizione, non può essere nessuna delle altre 3 persone perchè in un altro post lei affermava di vivere da 50 anni a Latina Scalo e nessuna di quelle 3 persone può avere quella età.
    Quindi adesso che abbiamo capito che non dice il vero ma cerca solo di fare politica attraverso pseudonimi le rispondo nel merito:
    E’ vero che il presidente della circoscrizione non rilascia le licenze edilizie, ma che discorso è? La politica non può intervenire in una situazione del genere? Non è la politica che da le direttive agli uffici comunali e poi questi ultimi le eseguono?
    La verità è che la politica del centrodestra non ha tutelato i cittadini perchè doveva “obbligare” i costruttori a realizzare le opere di urbanizzazione prima di consegnare le case ma così non ha fatto e ha permesso che per un decennio si continuasse a costruire senza preoccuparsi dei servizi. Perchè nella vicina Sermoneta non funziona così, sono forse marziani?
    Nella risposta alla signora Francesca lei insinua che io volevo trovare un’altra soluzione tampone come quella fatta in questi giorni, ma lei mente un’altra volta. La mia soluzione tampone passava sempre attraverso gli uffici comunali e doveva essere fatta sempre con i soldi del bilancio comunale e non con favori dell’ amico di turno. Le voglio anche specificare perchè siamo costretti a trovare una soluzione tampone e non definitiva.
    Perchè il bilancio comunale di Latina per la realizzazione di Opere Pubbliche per il 2011 prevede una spesa di 3 mln di €, peccato 2,3 mln di € sono impegnati per la MetroLeggera (altro capolavoro del centrodestra) quindi per tutto il comune di Latina rimangono 700 mila € ed è chiaro che con questi pochi fondi non si può fare un intervento risolutivo sul comparto di via Gorgia dove le ricordo, che per legge, andrebbero asfalatate le strade, realizzati i marciapiedi e installata l’illuminazione. Per questo avevo fatto richiesto agli uffici comunali di fare almeno un tappetino di asfalto, ma dato che le strade sono ANCORA private mi è stato detto che è un intervento non realizzabile. Quindi adesso le è chiara la differenza tra l’intervento tampone prospettato da me e quello realizzato dagli amici degli amici del PDL?

  • Fabrizio Porcari

    Comunqua aspetto ancora delle risposta su delle questioni che sta cercando di sviare in tutti i modi:
    – è vero o no che Zaccheo e Calandrini nel 2007 sono venuti a promettere un intervento immediato per risolvere la situazione e dopo quasi 4 anni tutto è come prima?
    – è vero o no che la realizzazione di queste strade è nel piano triennale delle opere pubbliche dal prossimo anno solo grazie al nostro intervento? Il PDL dove era e cosa ha fatto per risolvere questo problema?

    Per quanto riguarda l’identità di chi ha commentato questo articolo io nutro dei dubbi solo sulla sua persona perchè ha affermato cose non vere. Si è screditato da solo, affermando delle falsità. Capisce bene che è difficile avere un dialogo con una fantomatica persona che si nasconde dietro pseudonimi, quindi o avrà il coraggio di rivelare la sua identità per dimostrare che dice cose vere oppure io non continuo una discussione con un “fantasma”.

  • Marcellino

    X Enry.
    Da nove anni vivo nel quartiere in questione,ho pagato gli oneri di urbanizzazione con cui PER LEGGE il Comune doveva asfaltare,fare marciapiedi,fogne,portare gas,luce,acqua,telefono.NIENTE DI TUTTO QUESTO.Non è una questione ideologica,ma di LEGALITA’ e di RISPETTO DEI DIRITTI DEI CITTADINI.Il Comune violando la legge se ne frega dei disagi che dobbiamo sopportare,tutto il resto è chiacchiera strumentale. Chi sostiene il contrario o è cieco o è in malafede.

  • Enry

    Caro Porcari

    non sono ne l’addetto stampa del PDL ne il presidente della circoscrizione ebbene chiarirlo in anticipo, dato che a lei interesa molto chi sia io e dato che non mi nascondo dietro uno pseudonimo essendo Enry il mio vero nome, quando ci incontreremo (anche se non capita speso) allo Scalo mi verrò a presentare e così vedrà che non ho nulla da nascondere, e magari quando i suoi amici di bottega (Francesa, Marcellino, Giangi) si presenteranno su questo post con nome e cognome lo farò anche io.
    Premetto invece che questa è l’ultima risposta da parte mia e non la sua su questo argomento, il mio prossimo intervento sarà su un’altra questione di fantapolitica di cui avrò il piacere di leggere qualche suo scritto(speriamo questa volta veritiero)
    Dato che lei è così puntiglioso nel citare i fatti , sarò anche io puntiglioso nel descrivere gli avvenmenti di Sabato dato che non volevo essere così puntiglioso come lo è lei e non ritenendo di dover fornire tutti i particolari, e dato che non sono un BUGIARDO, le descrivo sinteticamente quanto accaduto

    1) Quando ho parlato di una decina di persone (e sono state molte di piu) intendevo dire le persone che si sono avvicinate nelle ore in cui si sono svolti i lavori (tampone) al presidente della circoscrizione, io non ero in mezzo alle persone ma ero sul balcone della casa di mio cognato da dove vedevo il piazzale e le persone che parlavano, per non farle sorgere dei dubbi del perche uno possa stare delle ore su un balcone le dico che gli stavo facendo un lavoro che mi ha intrattenuto per un po di tempo

    2) ho visto molto bene che lei è passato e quando è passato c’erano tre quattro persone , ed è passato senza il guardarsi bene dal fermarsi.

    3) Prima di fare affermazioni diffamatorie lasciando intendere come ha fatto su questo post, e come ha fatto parlando con persone che entrambi conosciamo in quella zona, su interessi privati tramite amici costruttori che possono avere l’ex presidente del consiglio comunale e del presidente della circoscrizione da una persona che ricopre un ruolo “politico” come lei non me le aspetto, a me hanno sempre insegnato che prima di accusare qualcuno bisogna portare i fatti, ma dire fesserie solo per dare enfasi ad un discorso e non avere il coraggio di dimostrare ciò che si dice mi sa tanto di vigliaccheria.

    Ora veniamo alle note dolenti per lei, potrà capire da quello che le dico perchè ho poca stima politica per lei, a differenza sua io prima di infilarmi in un discorso che non conosco ( e lei non conosce nulla di via gorgia e glielo dimostro) non faccio come lei che parla a vanvera, tanto lei crede di avere sempre davanti persone che si emozionano sentendola sciolinare numeri date e situazioni, e siccome io non mi fido neanche di me stesso (figurarsi di lei) prima di parlare mi informo.
    Lei è troppo presuntuoso ma quello che più mi rattrista vedere che la nuova classe dirigente (come sicuramente lei si definisce) di nuovo ha ben poco.
    Posso affermare senza avere esitazioni che il BUGIARDO è lei caro Signor Porcari, mi fanno tristezza le persone che pur sapendo di mentire mentono spudoratamente pur di far prevalere la loro idea, le dico perchè è un BUGIARDO e tralascindo tutto quello che ha scritto per rispondermi dato che mi sono accorto che lei NON VIVE A LATINA SCALO MA CI RESPIRA SOLAMENTE, come le dicevo finisco il mio intervento sulla sua domanda:

    “è vero o no che Zaccheo e Calandrini nel 2007 sono venuti a promettere un intervento immediato per risolvere la situazione e dopo quasi 4 anni tutto è come prima? ”

    E’ Vero certo che è vero, era maggio del 2007 esattamente, ma dato che lei è un BUGIARDO e a chiunque pone la stessa domanda vedendo come sta la situazione non può darle che ragione, lei ci fa la sua bella campagna elettorale, illude le persone con le mostre fotografiche, illude le persone come la signora Francesca, perchè omette di dire una cosa importante omette di dirgli la VERITA’ e cioè cosa è successo dopo che il Sindaco e il presidente del consiglio comunale hanno fatto quelle affermazioni’ ,perche dopo la sua domanda dovrebbe racontargli anche il resto, ma siccome il resto del racconto quando è scomodo o peggio ancora quando non lo si conosce è meglio non racontarlo.

    Lei lo sa caro Signor Porcari che subito dopo l’intervento di Zaccheo e Calandrini il comune non avendo la disponibilità finanziaria di 720.000 € ha presentato alla Regione Lazio un progetto per la riqualificazione della zona di via Gorgia dato che c’erano in programma finanziamenti per progetti di lavori pubblici, lo sapeva? credo di no.
    Lei lo sa da chi era amministrata la Regione Lazio nel 2007? immagino che non se lo ricorda glielo dico io, era amministrata da un certo Marrazzo, cioè dal centro sinistra lo ricorda ? lei lo sa chi era il presidente di quella commissione che doveva dare il finanziamento per i lavori pubblici ? immagino di no anche questo glielo dico io, era Moscardelli.
    Lei lo sa che poi quel finanziamento di 1.200.000 € fu spostato sulla riqualificazione degli oratori e che 250.000 € furono destinati per riqualificare l’oratorio di Latina Scalo, questo dovrebbe ricordarlo dato che c’era anche lei in prima fila all’inaugurazione in bella mostra.

    Allora le faccio io ora una domanda, provi ad andare da Moscardelli e chiedergli perchè quella zona di via Gorgia dopo 4 anni sta ancora in quella situazione, e luio e non Zaccheo e Calandrini a dargli la rispsota, e gli domandi pure come mai ha spostato quel finanziamento certo, per gli oratori, forse anche voi di sinistra quando state al potere avete degli amici costruttori ?

    La saluto cordialmente, come le ho detto non ci saranno altri miei interventi su questo argomento , per le sue prossime battaglie politiche si prepari meglio, e prima di dare del Bugiardo a qualcuno si guardi allo specchio, vedrà che quella parola non la userà più tanto spesso.

    Enry

  • Fabrizio Porcari

    Caro Enry,
    questa discussione sta rasentando il paradossale.
    Lei si sta arrampicando sugli specchi per non ammettere che lei non era in via Millefoglio quando io sono passato, che lei non abita lì e che invece lei sta solo cercando di prendere le difese del PDL di Latina Scalo.
    Bastava ammetterlo dall’inizio e le avrei risposto comunque.
    In 3 post ha dato 3 versioni differenti della vicenda ognuna in contraddizione con l’altra. Nella prima affermava:
    “…dato che se lei si fosse fermato Sabato scorso con la macchina invece di andarsene dopo aver visto che stavamo parlando con il presidente della circoscrizione…”
    ma lei non è nessuna delle 3 persone che stavano realmente parlando con il presidente della circoscrizione e quindi ha ricambiato versione nel 2° post:
    “..dato che le ripeto che c’erano una decina di persone in quel momento e lei è passato dritto senza fermarsi…”
    peccato che quando sono passato io c’erano solo 3 persone e quindi lei ricambia ancora versione:
    “Quando ho parlato di una decina di persone (e sono state molte di piu) intendevo dire le persone che si sono avvicinate nelle ore in cui si sono svolti i lavori (tampone) al presidente della circoscrizione, io non ero in mezzo alle persone ( MA NEL PRIMO POST AFFERMA CHE LEI STAVA PARLANDO CON IL PRESIDENTE QUANDO IO SONO PASSATO)ma ero sul balcone della casa di mio cognato da dove vedevo il piazzale …”
    Quindi chiariamo subito una cosa: lei è il BUGIARDO e non io, dato che la mia versione dei fatti può essere confermata da tutti i presenti mentre la sua è lei stesso che l’ha rinnegata per ben 3 volte.
    Detto questo devo dire che la sua difesa delle promesse fatte, e non mantenute, da Zaccheo e Calandrini è la stessa che ha detto il presidente della Circoscrizione (toh, che casualità!) nel giugno 2010 quando se ne è parlato in consiglio grazie a una mozione presentata dal PD dopo l’incontro avuto con il commissario Nardone.
    Non si riesce bene a capire perché se gli oneri di urbanizzazione SONO STATI PAGATI al comune di Latina le strade poi le deve fare la Regione. La giunta di centrosinistra ha impegnato quei soldi per centri di aggregazione (avevano uno scopo preciso, non erano destinati a fare delle strade) e li hanno destinati all’ampliamento dell’oratorio di Latina Scalo che è una struttura destinata a tutta la cittadinanza. Potevo capire la sua critica se quei soldi fossero andati sprecati, invece con quei soldi è stata realizzata una struttura che è lì sotto gli occhi di tutti. Invece lei è così politicizzato che critica un’opera solo perchè fatta dal centrosinistra.
    In più voglio dirle una cosa, il progetto di cui lei parla riguarda solo la fine di via Gorgia e non riguarda via Millefoglio e neanche dove è stata sistemata la breccia, questo lo sapeva? Quindi non c’è mai stato interessamento da parte del centrodestra per via Millefoglio e per il proseguimento di via del Gladiolo (esattamente dove è stata sistemata la breccia).
    Detto questo, caro Enry le auguro buone Feste e la invito la prossima volta a non addentrarsi in argomenti che non conosce, se non per sentito dire da una sola parte politica, così evita di fare brutte figure come questa volta.

    A presto (sperando che prima o poi mi dimostri di non essere solo uno pseudonimo)

MandarinoAdv Post.