Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Mirko Zilahy a Latina presenta “La Forma del Buio”

Dopo l’exploit internazionale del suo romanzo d’esordio, “E’ così che si uccide”, arriva nelle librerie in questi giorni il secondo thriller di Mirko Zilahy, “La forma del buio”, anch’esso pubblicato da Longanesi. Lo scrittore farà tappa a Latina venerdì 28 aprile presso la Libreria Storie in via degli Armellini 26, dalle ore 18,30.

Lo scrittore romano, con un passato anche nel capoluogo pontino, cita nell’opera l’Agro Pontino e le verdi colline dei Lepini, terre che l’autore, vissuto qui negli anni formativi della sua vita, ben conosce e ama. Il libro ripropone come protagonista la tormentata figura del Commissario Mancini, ben coadiuvata dai comprimari che abbiamo già conosciuto nell’opera prima e che in questa seconda fatica prendono maggior consistenza, definendo autonome linee di carattere e di azione. Se lo sfondo del primo romanzo era quello dimesso e rugginoso della Roma meno scintillante, quella dell’archeologia industriale fatta di strutture in ferro e mattoni mezzo diroccate, l’assassino che sparge vittime in questa nuova storia, non opera necessariamente in zone appartate. I suoi primi delitti, anzi, vengono clamorosamente alla luce nelle celebrate ville patrizie romane, nei giardini adornati da laghetti e statue silenziose, nei musei dormienti di notte.

Il marchio impressionante dei suoi efferati delitti è la messa in posa dei cadaveri in tragiche e grottesche messe in scena che riproducono patologicamente le figure classiche del mito, negli stessi atteggiamenti delle loro riproduzioni artistiche. Mancini, sempre tormentato dai suoi fantasmi, pur se accompagnato dall’affettuoso e costante appoggio degli uomini e delle donne della sua squadra investigativa, verrà risucchiato in una sfida ad altissimo rischio, un rischio letale. Non c’è dubbio infine, leggendo il libro ed addentrandosi, pagina dopo pagina, nelle buie allucinazioni alle quali il killer tenta di dare forma, che la definizione del romanzo come “noir “, questa volta non è una pura e scontata operazione di etichettatura.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.