Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Bus elettrici e bike sharing, così Cisterna diventa smart

Parte la sperimentazione del turismo ecosostenibile a Cisterna. Attraverso una serie di accordi, sinergie e interventi Plus, oggi e nei fine settimana prossimi Cisterna si pone all’avanguardia nel turismo e servizi innovativi ad esso collegati al fine di dare nuovo impulso all’economia locale.

Ieri pomeriggio alle 15,30 il Sindaco Eleonora Della Penna, l’Assessore al Trasporto Pubblico e Smart City Pierluigi Ianiri, il delegato alla Cultura Pier Luigi Di Cori, hanno inaugurato la prima corsa dei bus elettrici in occasione dell’entrata in funzione del servizio di navetta dalla stazione ferroviaria a Palazzo Caetani.

L’occasione è inserita all’interno delle visite FAI, in collaborazione con l’Istituto Superiore Ramadù, al complesso monumentale di Palazzo Caetani per i mesi di aprile, maggio e giugno in concomitanza con le aperture del Giardino di Ninfa.

I visitatori, associati al FAI e non, che giungeranno da tutta Italia alla stazione di Cisterna troveranno una navetta elettrica che li condurrà comodamente al centro della città, o in alternativa potranno usufruire del servizio di bike sharing, per visitare le grotte, le sale affrescate, il museo del buttero accompagnati dagli studenti del liceo classico Ramadù, ma anche partecipare all’animazione delle associazioni Centro Storico Cisterna e Araldica Tres Tabernae. All’arrivo verrà consegnato un depliant fornito di QR Code con tutte le informazioni su giorni e orari delle visite, su come usufruire de bus navetta e bike sharing, ma anche dove dormire e mangiare, oltre che su come utilizzare l’altro servizio che sempre quest’oggi ha preso il via: la navetta dalla stazione di Cisterna per Ninfa e ritorno con sosta nel centro città.

Infine, sempre in tema di smart city, è stato aperto al pubblico anche il secondo parcheggio fotovoltaico con ricarica elettrica per auto e moto sito in via Appia nord (il primo si trova in via Monti Lepini nei pressi del Pronto Soccorso).

“Oggi è una giornata importante per Cisterna – affermano Della Penna, Ianiri e Di Cori – in quanto la città si pone all’avanguardia a livello provinciale ed oltre come smart city ed apre i suoi tesori monumentali artistici e paesaggistici ai visitatori cercando di dare impulso a nuovi settori dell’economia locale come il turismo.

Ringraziamo per questo tutti coloro che hanno compreso lo spirito di queste iniziative sinergiche apportando ognuno il proprio contributo. Sono tra questi la delegazione Gaeta Latina del FAI, l’Istituto Ramadù, le associazioni Centro Storico Cisterna, Araldica Tres Tabernae, la Pro Loco, la Protezione Civile, l’Asoc”.

Le visite a Palazzo Caetani si terranno anche domani, 2 aprile, e poi il 22 e 23 aprile, il 13 e 14 maggio, il 28 maggio (mattina e pomeriggio in occasione della Fiera dell’Ascensione), il 17 e 18 giugno (il sabato dalle ore 15.30 alle 18.30, la domenica dalle ore 10.00 alle 13.00) in concomitanza con l’apertura dei Giardini di Ninfa.

Cisterna punta anche sulle bici a noleggio, nel 2016 sono stati sottoscritti 150 abbonamenti di bike sharing a residenti, quasi tutti annuali.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.