Website Security Test
Banner Bodema – TOP

La Fiera della Lestra compie 30 anni

Con il classico taglio del nastro, avvenuto per mano del presidente della Confesercenti provinciale Giuseppe Fiacco, per l’occasione accompagnato dal gruppo folkloristico dei bimbi di Maenza, ha preso il via la prima giornata della trentesima fiera della Lestra, confermando, e incrementando, il trend positivo di presenze.

Nel corso della mattina si sono svolti due convegni: quello sul credito, con particolare attenzione ad alcuni temi come lo strumento business plan, l’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese, la gestione finanziaria dell’attività, il finanziamento dell’impresa e le operazioni bancarie; a seguire, il convegno Cnif ‘fare donna impresa’, coordinato da Antonella Masocco, che ha fotografato la figura della donna imprenditrice all’interno della società, per iniziare un percorso di sensibilizzazione verso l’universo femminile e far si che le donne collaborino tra loro. Il fine è quello di trovare gli strumenti utili per immettersi nel complesso ingranaggio del mondo economico e, quindi, per avviare un percorso di crescita professionale e personale.

La manifestazione, dunque, prosegue lungo una linea decisamente moderna, essendosi adeguata ai tempi. Artigianato locale, vimini, vasellame di coccio, materiale in ferro battuto, oggettistica a buon prezzo e basso costo, alternato ad articoli d’arredamento, interi settori riservati all’abbigliamento, alle calzature e agli accessori facendo risaltare anche il comparto enogastronomico (vi saranno diversi stand di molte regioni italiane con le loro prelibatezze) e quello strettamente evasivo: questa è La Lestra. 200 operatori coordinati dall’Anva (la federazione della Confesercenti che si occupa e tutela i venditori ambulanti nel territorio della provincia pontina), spalmati su oltre la metà dell’area, testimoniano lo stato di buona salute di cui gode l’evento, l’unico che sembra non risentire della crisi, e la capacità organizzativa e dirigenziale di cui è formata l’ossatura della stessa federazione.

«La XXX fiera de La Lestra testimonia la capacità aggregativa delle attività ambulatoriali e il forte legame esistente col territorio pontino –ha dichiarato il presidente Fiacco-. Non è, come molti immaginano, un’edizione ampliata, riveduta e corretta del mercato del martedì, ma si tratta di una due giorni dedicata alla tradizione e al territorio, puntando anche a dare risposte concrete a venditori e acquirenti in un momento di forte criticità economica come quello che stiamo vivendo».

Comments

comments

MandarinoAdv Post.