Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Da Risiko a Playstation, arriva GiocaLatina 2010

Ultimi preparativi per organizzare al meglio la prima edizione di GiocaLatina 2010, la manifestazione interamente dedicata al mondo dei giochi da tavola che si terrà a Latina sabato 11 e domenica 12 dicembre presso il Victoria Palace Hotel di via Rossetti.

Nata da un’idea di Alessandro Gaetani, già presidente del Risiko club Latina e oggi vicepresidente della Pro Loco con cui ha messo in piedi tutta l’organizzazione dell’evento, GiocaLatina vuole essere l’occasione per far dialogare tra loro tutte le associazioni ludiche del territorio e, ovviamente, tutti gli amanti dei giochi, adolescenti e non, che spesso non conoscono i punti di riferimento per incontrare altre persone appassionate dello stesso passatempo.

GiocaLatina 2010 perciò, oltre alla Pro Loco di Latina, si avvale della collaborazione delle associazioni Damalatina, Lu(ri)doteca, Horus Gaeta, Risikinternational, e sarà una vera e propria maratona di giochi, una 48 ore durante la quale si avranno sia dimostrazioni, alle quali si partecipa gratuitamente, sia veri e propri tornei, che prevedono una piccola simbolica quota d’iscrizione, che assegneranno coppe e giochi da tavola ai vincitori. E già, perché a GiocaLatina si svolgeranno anche competizioni di un certo livello, come ad esempio il torneo di dama nazionale ed internazionale.

Ma andiamo a scoprire velocemente quali saranno le cosiddette discipline in campo: SPQR Risiko, Playstation, Burraco, Coloni di Catan, Dama nazionale e internazionale, Carcassone, Trivial Pursuit, Dominion, Bang, Risiko, Monopoli, Scacchi e, ad un mese dal taglio del nastro, altri giochi si stanno per aggiungere a questa già nutrita rosa. Avremo quindi un po’ di tutto l’11 e il 12 dicembre, dai giochi più tradizionali a quelli più moderni e all’avanguardia dedicati soprattutto ai più giovani, e non si esclude la possibilità di creare ‘in diretta’ tornei e dimostrazioni di altri giochi che verranno proposti dai visitatori di GiocaLatina. Sì, perché non esiste un’età per divertirsi giocando, soprattutto quando il divertimento è sano, e allora anche l’occasione per socializzare è essa stessa divertimento.

Comments

comments

  • grazia

    complimenti, ben vengano iniziative per i giovani e non solo. grazie a chi organizza

  • Fra’

    Per cortesia bloccate l’indirizzo IP di questo Giggino, uomo senza cervello, avvolto da un manto di ignoranza più grande solo della sua stupidità.

    Grazie

  • Fra’

    Per cortesia bloccate l’indirizzo IP di questo Giggino, uomo senza cervello, avvolto da un manto di ignoranza più grande solo della sua stupidità.

    Grazie

  • pavlov

    ma si, alieniamoci gioiosamente con questi giocherellini, di questi tempi meglio distrarsi un poco, come ci insegnano i nostri eminenti governanti

  • TNEPD

    Scusate, e’ piu’ forte di me…

    devo linkarmi:

    http://tnepd.blogspot.com/2010/12/se-sai-giocare-risiko-sei-buon-punto.html

    Se sai giocare a risiko sei a buon punto nella vita.

    Dovrebbe piacervi, sempre di risiko si parla.

    :-)

MandarinoAdv Post.