Website Security Test
Banner Bodema – TOP

VIDEO Olimpia, il Riesame scarcera tutti i detenuti. Giornalisti aggrediti dai parenti

Santori Banner

giuseppe-di-rubbo-massimo-riccardo-carcere-latina-olimpia

Il tribunale del Riesame di Roma ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare emessa il 14 novembre scorso dal gip di Latina nei confronti dell’ex sindaco del capoluogo pontino, Giovanni De Giorgi, arrestato assieme ad altre 14 persone per una vicenda di appalti truccati.

Oggi sono stati scarcerati Giuseppe Di Rubbo, Luca Baldini, Vincenzo Malvaso, Rino Monti e Massimo Riccardo. Di Giorgi e Capozzi hanno lasciato i domiciliari. Mercoledì saranno discussi gli altri ricorsi al Riesame. Crolla l’accusa di associazione per delinquere, la più grave tra quelle contestate. Restano in piedi le contestazioni relative al Latina Calcio, ai lavori allo stadio e ai piani urbanistici.

Tensione all’uscita del carcere di Latina dove alcuni parenti dei detenuti hanno aggredito e insultati i giornalisti e i fotografi. Lo stesso ex assessore Giuseppe Di Rubbo ha urlato e spintonato i cronisti che gli chiedevano una dichiarazione.

IL VIDEO

Comments

comments

13 commenti

  1. +7 Vote -1 Vote +1Cinico

    Magistratura ridicola, artefice come la politica del degrado culturale nel quale l’Italia sta cadendo per non rialzarsi più.

    Reply
  2. -2 Vote -1 Vote +1Sissi

    Vergogna. Peggio la magistratura di questo ladroni. Vergognatevi. E Maglietta? Può più che sperare

    Reply
  3. Vote -1 Vote +1rompiglio

    Ma so’ tutti bravi ragazzi… Avranno forse raccolto qualche mela che cadeva loro davanti… mentre a turno l’un l’altro scuotevano l’albero…

    Reply
  4. +4 Vote -1 Vote +1io

    si risolverà tutto con un sacco di scuse??? non credo, il vaso ormai è scoppiato ed i cocci non si incollano. speriamo che sti personaggi si ritirino e non pensino ancora di poter girare tronfi per Latina

    Reply
  5. -2 Vote -1 Vote +1X

    Una bella denuncia per aggressioni ai parenti? Almeno in carcere, perché tanto ci ritorneranno, non sentono la mancanza di altri CRIMINALI del loro stampo!

    Reply
  6. +3 Vote -1 Vote +1minerva

    La Giustizia va rispettata quando emette le sentenze. In questi casi penso che bisogna porre silenzio senza critiche fuori dal comune, e tenere da parte i propri dissapori, specialmente nei confronti dei Giudici che svolgono attentamente le loro funzioni.

    Reply
    1. Vote -1 Vote +1Cinico

      giudici attenti….. a Minè credi ancora a babbo natale?
      L’italia è collassata sotto i macigni delle incompetenze e irresponsabilità della classe politica e dirigente istituzionale.

      Reply
      1. Vote -1 Vote +1pasquino

        Minerva ha scritto mentre guardava il film ” miracolo alla 5 strada” , pure tu cerca di capirlo no?

        Reply
  7. +5 Vote -1 Vote +1Marta

    tempo al tempo e riandranno dentro (spero).e dopo sequestro dei beni e a lavorare a 600 euro al mese….magari..

    Reply
  8. Vote -1 Vote +1vincenzo

    Chi sa perche’ non si attaccano con la stessa cattiveria altre persone coinvolte ………
    per anni si vive onestamente e basta un presunto errore per massacrare un intera famiglia .

    Reply

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


MandarinoAdv Post.