Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Oltre 60 morti all’anno, a Latina una fiaccolata per ricordare le vittime della strada

Santori Banner

candela-funerale-matteo-vaccaro-latina-765244Il Comitato di Latina della Croce Rossa Italiana ha organizzato una fiaccolata in memoria delle vittime della strada. Decine e decine quelle nel territorio pontino. L’appuntamento è per il 20 novembre, alle 18, presso i Giardini pubblici di Latina da dove partirà il corteo. Ad ogni persona partecipante verrà consegnata una candela accesa, simbolo della vita. Qui verrà introdotto il tema dell’educazione alla sicurezza stradale e verranno spiegate le modalità di svolgimento della fiaccolata.

La prima tappa sarà a «Palazzo M», dove verrà affrontato il tema dell’utilizzo della cintura di sicurezza. Verranno letti alcuni dati riguardanti questa tematica e verranno spente alcune candele, simbolo della vita che si spegne.

La seconda tappa prevista è a Piazza S. Marco, si discuterà delle distrazioni alla guida. Anche in questa postazione verranno letti alcuni dati e sarà chiesto ad altre persone di spegnere delle candele.

L’ultima tappa è in Piazza del Popolo, dove si arriverà con tutte le candele spente, salvo alcune, sarà eseguito un flashmob e osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della strada. Finito il minuto di silenzio verrà lanciato lo slogan della serata «Stop alle vittime su strada, dai la precedenza alla vita».

Il presidente del Comitato Locale CRI di Latina, Giancarlo Rufo, ha dichiarato: «Sappiamo tutti che comportamenti errati alla guida come alta velocità, guida distratta, mancato rispetto del codice della strada e delle regole di sicurezza, abuso di alcool sono da decenni cause di incidenti che portano a numeri sempre troppo elevati di vittime. Purtroppo, il nostro territorio paga un prezzo sempre alto, sono proprio dei giorni scorsi notizie di incidenti sulla strada in cui sono morte persone, anche giovani. Per questo motivo la CRI di Latina, con il suo gruppo Giovani in particolare, ha deciso di avviare questa attività di prevenzione, che per noi resta sempre uno strumento valido specie se rivolto ai ragazzi».

D’altronde, i numeri cui si riferisce il presidente Rufo sono impressionati. Solo nel 2015, per l’Istat, a causa di incidenti stradali nella provincia di Latina sono morte 64 persone oltre duemila sono rimaste ferite. In occasione di questa giornata è stato lanciato l’hashtag #DaiLaPrecedenzaAllaVita.

Per qualsiasi altra informazione si può visualizzare l’evento Facebook “Fiaccolata in ricordo delle Vittime della Strada (Cri Latina)”, o la pagina Facebook “Giovani della Croce Rossa Italiana – Latina”

Comments

comments

1 commento

  1. +2 Vote -1 Vote +1Marione53

    Strade con asfalto deformato e senza segnaletica, ponti che occupano solo metà della sede stradale, alberi che costeggiano le strade senza guard-rail, velocità elevate senza controlli: basterebbe solo adottare i rimedi elencati sopra e gli incidenti sarebbero meno della metà.

    Reply

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


MandarinoAdv Post.