Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Renzi lunedì al Supercinema di Latina per sostenere il Sì

Santori Banner

matteo-renzi
Matteo Renzi sarà a Latina lunedì 7 novembre per sostenere il Sì al referendum. L’annuncio è del segretario del Pd pontino Salvatore La Penna: il Presidente del Consiglio sarà al Supercinema in Corso della Repubblica alle ore 18.

Comments

comments

12 commenti

  1. Vote -1 Vote +1X

    Cavolo! Dai tempi del Duce che non si vedeva un Dittatore a Littoria!
    Ops… Scusate… Il Duce non era un dittatore, era stato eletto.

    Reply
  2. +2 Vote -1 Vote +1roby

    Peccato, proprio lunedì, avevo un’impegno precedentemente preso. Averlo saputo prima, mi facevo la settimana bianca.

    Reply
  3. +1 Vote -1 Vote +1Cassandra

    Latina che ha eletto in massa fascisti di rango da del Duce a Renzi?!? Ignari del fatto che il primo ministro non si elegge secondo la Costituzione italiana, carta che brandiscono ma che non conoscono. Il fascismo nacque così, facinorosi violenti che seguivano un capopopolo anti potere. Ma per questa gente aver letto qualcosa di più di un post su Facebook è un inutile esercizio.

    Reply
    1. +1 Vote -1 Vote +1haran banjo

      Tu invece idolatri un altro tipo di fascismo…quello odierno in cui un presidente del consiglio non è passato per le urne e viene manovrato come un pupazzo da angela e mario. Povera Democrazia!

      Reply
    2. Vote -1 Vote +1X

      Scusa eh… ma non era lo stesso Renzi a dare dei dittatori a Monti e Letta perché non eletti dal popolo? Non era lo stesso Renzi a dire, prima delle primarie: “Mai al governo senza elezioni”?
      Cosa è cambiato da allora? Oltre all’aver preso per i fondelli i PDiotti che lo hanno scelto alle primarie?

      Reply
  4. Vote -1 Vote +1Riccardo Bellelli

    Ricordo che il Presidente del Consiglio dei ministri non è una carica elettiva, ma viene nominato dal Presidente della Repubblica e deve ricevere la fiducia del Parlamento. Per farla diventare una carica elettiva bisogna cambiare la Costruzione

    Reply
    1. +4 Vote -1 Vote +1X

      Quindi il fatto che alle elezioni (dichiarate incostituzionali le ricordo) non fosse nemmeno candidato questo soggetto è un optional irrilevante? Come è un optional che se passa quella porcata ci toglieranno il diritto di voto al Senato come è per le province (che mi permetto di ricordarle esistono ancora, solo che non sono elette dal popolo)?
      Prego… se volete mettervi a 90 fate pure, ma almeno non coinvolgete il resto della nazione dittatori parassiti!

      Reply
    2. +1 Vote -1 Vote +1X

      Comunque, andando a memoria, mi pare che lo stesso Renzi dicesse (prima di salire al trono dittatoriale) che Monti e Letta erano dei dittatori perché non eletti e che lui non sarebbe mai andato al governo senza elezioni….
      Sfortunatamente i clan hanno la memoria corta, così come chi li segue.

      Reply
      1. Vote -1 Vote +1roby

        Anche perchè chi li segue non credo che avranno altre possibilità di azzannare altro denaro pubblico, guarda come si reggono a vicenda, uno gli vota contro e subito ne arrivano due a sostenere il governo, disinteressatoni.

        Reply
  5. Vote -1 Vote +1haran banjo

    Se passa il SI, tutto sarà semplificato. La merkel non sprecherà più telefonate. Draghi non perderà più tempo a scrivere lettere agostane.
    Se vince il NO, tutto rimarrà così come è ossia una lenta agonia di declino fino all’intervento della Troika.

    Reply
  6. Vote -1 Vote +1Smith

    mi chiedo se gli Anti-NoGlobal di circa 15 anni fa (il nano e baroni/borboni) votino a favore o contro!!

    Reply

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


MandarinoAdv Post.