Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Cisterna, il libro di Paolo Rumiz: Ho percorso a piedi l’Appia fino a Brindisi

paolo-rumiz-appia-2016Palazzo Caetani a Cisterna diventerà la cornice di un importante evento culturale e letterario. Il Palazzo si prepara ad ospitare, il 23 settembre alle 18.00, l’evento “Aperilbri” organizzato dalla libreria Voland in collaborazione con la Biblioteca comunale di Cisterna, che prevede l’incontro con lo scrittore-viaggiatore Paolo Rumiz.

Triestino, Rumiz è diventato famoso per i suoi incredibili viaggi durante i quali ha percorso in lungo e largo l’Europa e l’Italia. Molte delle sue avventure sono state descritte, in forma diaristica, anche sulle pagine de “La Repubblica” che ha commissionato alcuni dei suoi suggestivi viaggi per il mondo.

Il libro che presenterà a Cisterna si chiama “Appia” e riguarda questo territorio da vicino.
Rumiz, insieme ad altri tre compagni, in 29 giorni ha fatto a piedi tutta l’Appia antica fino ad arrivare a Brindisi, risalendola poi in auto così da fissare meglio nella sua memoria le tappe del percorso.
E’ stato un viaggio alla scoperta della principale strada della Roma antica, durante il quale sono emerse le molteplici bellezze che i segni del tempo e l’incuria (quando non la speculazione) dell’uomo, hanno rovinato””.

“Appia” è un libro ricchissimo, con molti riferimenti socio-antropologici e di segno urbanistico.
La scrittura di Paolo Rumiz è trascinante anche perché ricca di aneddoti e fa scoprire, attraverso questi pellegrinaggi laici, storie dimenticate.

Lo scrittore ha impostato tutta la sua carriera in questi viaggi incredibili con lo scopo di riportare alla luce storie dimenticate, dei veri e propri viaggi nella civiltà e nella morfologia del territorio, viaggi che lo hanno avvicinato anche a personaggi storici, come quando ripeté l’esperienza di Annibale, partito dall’Africa e arrivato in Italia scavalcando le Alpi.
Da non dimenticare, tra gli altri libri, “Transeuropa Express” e “Morimondo”. Il primo è il racconto dell’attraversamento, da nord a sud, dell’ideale cortina di ferro che divideva i due blocchi in Europa, il secondo della risalita del Po e dei suoi affluenti partendo dalla foce.

Lo scrittore, dunque, sarà protagonista nella corte di Palazzo Caetani venerdì 23 settembre alle ore 18.

L’intero pomeriggio-sera sarà all’insegna della collaborazione tra attori e associazioni culturali. Sotto il nome di “The streets of arts” andranno in scena prima l’incontro letterario, poi, alle 20.00, un bookwhisper a cura di Mobilitazioni Artistiche, e alle 21 il concerto degli allievi e docenti dell’Associazione Musicale Caetani, per presentare i corsi musicali di cui sono animatori Elio e Eleonora Tatti.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.