Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina, società sportive accontentate: niente fidejussioni per l’uso delle palestre comunali

consiglio-comunale-latina-coletta-16Una seduta del Consiglio Comunale breve (la più breve fin’ora), tranquilla e all’insegna della convergenza tra le parti quella svoltasi questo pomeriggio. I lavori sono proceduti senza particolari intoppi, tant’è che nessun consigliere ha preso la parola in fase di discussione così come durante la dichiarazione di voto.

Si discuteva l’approvazione della modifica al Regolamento per la fruizione delle palestre scolastiche, atto che  ha ricevuto due modifiche nel giro di pochi giorni. La prima versione prevedeva il ricorso  da parte delle associazioni sportive a fidejussioni come forma di garanzia ad eventuali danni arrecati alle strutture, condizione che le avrebbe costretto a versare anticipatamente ingenti somme di denaro nelle casse della tesoreria comunale. “C’è un regolamento che è datato 2004, giunta Zaccheo, mai fatto applicare” ha dichiarato Coletta nei giorni scorsi, rivendicando la legittimità dell’operazione e allo stesso tempo denunciando una gestione allegra della riscossione dei pagamenti da parte delle compagini sportive. Tuttavia, a seguito delle polemiche e dei malumori affiorati tra le società interessate e dell’intervento di Lucio Benacquista, presidente della Latina Basket nonché titolare di una compagnia assicurativa, il sindaco ha deciso di ritrattare, appoggiando la proposta dell’imprenditore.

Durante la Commissione Bilancio di ieri è stata dunque apportata una modifica al testo inerente alla proposta di delibera: le società non dovranno far ricorso a fidejussioni bensì a polizze assicurative di responsabilità civile verso terzi, documenti che andranno sottoscritti prima del rilascio all’autorizzazione all’uso degli impianti ed ottenibili con poche centinaia di euro.

Il testo arrivato oggi in Consiglio è stato ulteriormente modificato da un emendamento arrivato  dai banchi della maggioranza. Il primo, avanzato dal capogruppo Lbc Dario Bellini, recita che le società che usufruiscono delle palestre comunali, al momento del rilascio dell’autorizzazione, dovranno presentare una copia della polizza con dei massimali  che vanno dai duemila fino ad un milione di euro.

E’ stato inoltre inserito all’ultimo un ordine del giorno, proposto dalle consigliere Luisa Mobili e Maria Ciolfi, che riguardava invece la possibilità di inserire nel regolamento delle norme di tutela delle fasce deboli, garantendo l’iscrizione gratuita alle attività sportive ad un certo numero di soggetti appartenenti a tali categorie sociali. Iniziative da trasmettere al vaglio della Commissione di riferimento.

consiglio-comunale-latina-coletta-8

Le consigliere di maggioranza Luisa Mobili (sulla sinistra) e Maria Ciolfi (sulla destra)

L’emendamento e il nuovo ordine del giorno sono stati approvati all’unanimità così come la proposta di delibera. Un segnale di distensione tra maggioranza e apposizione dopo le tensioni che hanno accompagnato costantemente queste ultime fasi del dibattito politico.

Comments

comments

  • Marione53

    Bravo Coletta, adesso aggiustiamo le strade piene di buche! Una cosa alla volta e ce la farai a mettere a posto questa città finora abbandonata ed alla deriva.

MandarinoAdv Post.