Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina Calcio, nerazzurri fermati sull’1-1 dal Benevento

calcio-latina-brosco-acostyNon vanno oltre il pareggio per 1-1 i nerazzurri di Vivarini. Al Francioni va in scena una partita a dir poco soporifera a voler usare un eufemismo: poche occasioni, ritmo lento e compassato, errori (orrori) tecnici da una parte e dall’altra. Tutto questo fino allo splendido gol di De Vitis che con una magia da 30 metri regala il vantaggio al Latina. Da lì in poi la partita decolla, siamo oltre la metà del secondo tempo, ed i nerazzurri sfiorano più volte il doppio vantaggio. Sembra un finale già scritto, con i tifosi nerazzurri pronti a far festa per i primi tre punti della stagione. Ma a rovinare tutto ci pensa Pajac all’89′, cross di Ciciretti e dormita generale della difesa del Latina.
Pareggio tutto sommato giusto per quanto si è visto in campo tra due squadre che non hanno mai affondato il passo ed hanno commesso nel corso della gara innumerevoli errori tecnici in fase di costruzione. Partita povera di emozioni con l’attacco nerazzurro mai in grado di arrivare alla conclusione ed impensierire la porta avversaria. L’ingresso di Paponi al posto di uno spento Acosty sembra dare una scossa ma la prodezza di De Vitis (sicuramente gol più bello in questa 4^ giornata di serie B) non basta a portare a casa i tre punti.
Se la prima vittoria in casa Latina sembra essere ancora lontana, il bel gioco lo è ancora di più. Frosinone e Verona erano avversari fuori portata e gli uomini di Vivarini avevano servita una buona giustificazione per non aver portato a casa punti. Contro lo Spezia reggeva il movente della ricerca di un assetto ancora lontano causa le eccessive assenze in rosa. Oggi però bisognava portare a casa una vittoria contro un avversario non irresistibile e che poco ha fatto per impensierire Pinsoglio. Un’ occasione sprecata che genera sicuramente parecchi rammarichi in casa nerazzurra.

LATINA-BENEVENTO 1-1

Latina: Pinsoglio, Brosco, Dellafiore, Garcia Tena, Gilberto, Scaglia, Moretti (36’ st Rocca), De Vitis (29’ st Amadio), Di Matteo, Acosty (22’ st Paponi), Boakye. A disp.: Tonti, Bruscagin, Corvia, Coppolaro, Pinato, Mariga. All.: Vivarini

Benevento: Cragno Venuti, Padella, Lucioni, Lopez, Chibsah (16’ st Del Pinto), Buzzegoli (34’ st Brignola), De Falco, Ciciretti, Cissè, Jakimovsky (9’ st Pajak). A disp.: Gori, Pezzi, Camporese, Bagadur, Gyamfi. All.: Baroni

Arbitro: Aureliano di Bologna  Assistenti: Intagliata di Siracusa e Cecconi di Empoli Quarto uomo: Guida di Salerno

Marcatori: 27’ st De Vitis, 43’ st Pajac

Note – Ammoniti: Chibsah, Ciciretti

Spettatori paganti: 1137 per un incasso di 16329 euro. Abbonati: 1292 per un incasso quota rateo abbonati: 12306 euro. Spettatori totali: 2429 per un incasso di 28635 euro

Primo tempo – Match equilibrato per buona parte della prima frazione. I primi 20 minuti si giocano prevalentemente a centrocampo, con un’occasione per parte: al 15’ Cissè viene fermato viene fermato in bello stile da Pinsoglio, al 19’ Gilberto con il sinistro alza troppo la mira da ottima posizione. Al 25’ ci prova Boakye: destro potente, mira sbagliata. Il Latina prende in mano la gara e dirige le operazioni, senza però rendersi veramente pericoloso; il Benevento si difende con ordine cercando sempre di ripartire. Al 38’ buona trama delle “streghe” che vanno al tiro con Ciciretti: Pinsoglio blocca a terra. Al 41’ i giallorossi creano l’occasione più importante di tutto il primo tempo: Cissè, solo davanti a Pinsoglio, spara a lato. Il primo tempo si chiude senza reti.

Secondo tempo – Al 7’ Jakimowski, in area giallorossa, colpisce la palla con la mano: è rigore per tutti, ma non per l’arbitro che lascia proseguire tra le proteste nerazzurre. Il Latina aumenta il ritmo e costringe il Benevento nella propria area di rigore: al 10’ Moretti non inquadra la porta da buona posizione, al 15’ Cragno fa bella figura sul fendente di Acosty. Al 19’ ripartenza giallorossa: Cissè, servito in profondità da Ciciretti, colpisce il palo. Al 27’ il Latina passa in vantaggio con un eurogol: De Vitis, dai 25 metri, con l’esterno destro lascia partire un missile che si infila all’incrocio dei pali. Il Benevento trova il pari al 43’ con Pajac: destro al volo dall’interno dell’area piccola. Al 46’ Cragno compie un miracolo su Scaglia. Al Francioni, dopo 5 minuti di recupero, finisce 1-1.

 

Comments

comments

  • Marione53

    Caro Vivarini, ma che t’hanno fatto Bruscagin e Corvia che non li fai giocare mai?

MandarinoAdv Post.