Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Villa Fogliano, ultima giornata per il Festival delle Arti

festival-villa-fogliano-latinaDomenica 11 settembre è in programma la terza e ultima giornata del 21° Festival delle Arti di Fogliano, diretto da Renato Chiocca e organizzato dall’Associazione Villaggio Fogliano presieduta da Nazzareno Ranaldi. Ancora una volta, negli eventi si condensano visite paesaggistiche, arte, musica, letteratura e approfondimenti.

Si comincia presto: alle 9.30 i visitatori potranno radunarsi presso l’Azienda Agricola Ganci, sulla via per il lago, e partecipare alla passeggiata in bici di 12 chilometri, di facile e piacevole impegno, guidata dalla cooperativa turistica Il Sentiero. Dalle 10.30 sarà il turno del Sketchcrawl, ovvero il disegno dal vero. Gli artisti, o anche solo aspiranti tali, potranno disegnare e dipingere un tema a scelta, in acquerelli o propri materiali, senza obbligo di forma. Al termine, i lavori verranno esposti nei luoghi della manifestazione.

Alle ore 11 sarà il momento della storia e dell’attualità, con un convegno dedicato all’Europa. Interverranno Mario Leone, segretario del Movimento Federalista Europeo del Lazio, in rappresentanza della sezione di Latina, e il giovane giornalista Davide Ficarola. Il dibattito verterà sul testo fondamentale del Manifesto di Ventotene “Per un’Europa libera e unita” del 1941, base di principi per le odierne istituzioni europee e sul lavoro e la biografia del suo ideatore, Altiero Spinelli. Verranno letti dei passi grazie alla partecipazione di studenti delle scuole medie superiori, sino ad attualizzare le problematiche, chiudendo il cerchio tematico sulla cittadinanza europea in tempi difficili di continuo conflitto.

Nel pomeriggio torneranno l’arte e il disegno, sotto altre forme, quelle del fumetto. Alle 17.30 sarà, infatti, la volta della presentazione della graphic novel “Dammi la mano”,  da Tunuè per la collana di successo TipiTondi, con l’autrice Simona Binni e gli editori Massimiliano Clemente ed Emanuele Di Giorgi. Il libro è la seconda fatica dell’ideatrice e vuole rivolgersi a un pubblico giovane narrando la storia di due ragazzi, Jonathan e Maya e di come un difficile incontro scolastico può trasformarsi in una via d’uscita dalle rispettive solitudini. Gran finale in musica, dalle 18.30, con l’opera musicale popolare “La via dei Romei. Le avventure di Crispino e Procopio” di Ambrogio Sparagna. Autorizzato dallo stesso autore, lo spettacolo è realizzato da volontari e sostenitori dell’associazione Domus Mea con la collaborazione di Matuteatro, il Coro di Musica Popolare e gli allievi del corso di Teatro e Musica della Domus Mea, del coro dell’I.C. Giuliano; la parte musicale è a cura del Gruppo di Cooperazione Artistica Musicantiere. Appuntamento stagionale con la musica popolare, vera gemma del territorio locale, La Via dei Romei è una favola moderna, dalla tipica narrazione e con un sempre prezioso insegnamento: non arrendersi di fronte le avversità, per ricercare sempre una vita migliore.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.