Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina Calcio, male la prima: il Verona vince 4-1

latina-calcio-vivarini-allenatore-dirigentiNon sorride la prima di campionato al Latina di Vivarini, il Verona cala il poker al Bentegodi. Finisce 4-1 per i padroni di casa, una gara che non è mai stata in discussione, con l’Hellas che ha condotto il gioco dal primo all’ultimo minuto. Nulla di strano se si considerano i pronostici e le numerose assenze in casa nerazzurra. Certo, quattro gol al passivo fanno pur sempre male al morale ma siamo solo all’inizio e c’è tutto il tempo per rialzare la testa e tornare al lavoro. Il Verona ha dimostrato subito di non essere un avversario alla portata di Dellafiore e compagni, gli uomini di Pecchia sono la squadra da battere in questo campionato. Nelle fila veronesi c’è quel Giampaolo Pazzini che ben conoscono in serie A e che oggi ha siglato la sua 150^ rete da professionista in gare ufficiali. Ma ad impressionare più di tutti e migliore in campo, secondo chi scrive, è stato Bessa anche lui autore di una rete (il 3-1) e di una partita sopra le righe.
Poco da dire in casa Latina,  gol del momentaneo pareggio grazie ad una gran conclusione dalla distanza di De Vitis, palla che sbatte sulla traversa e carambola sulla schiena di Nicolas ed è autogol del portiere. L’ 1-1 rivitalizza per pochi minuti i nerazzurri che quasi sfiorano il vantaggio ma poi Pazzini riporta in avanti i padroni di casa. Da lì in poi solo Verona, Bessa e Gomez la chiudono.

Esordio amaro per Vivarini su una panchina che, se si guarda alla stagione scorsa, sembra essere tra le più roventi della serie B. Tuttavia, fasciarsi la testa prima del tempo a poco serve, l’Hellas non è avversario contro cui trarre considerazioni sulla nuova creatura messa in piedi da Leonardi. Il campionato è lungo e i tifosi, si spera, avranno tempo per esultare.

VERONA-LATINA 4-1

Verona: Nicolas, Pisano, Bianchetti, Caracciolo, Souprayen, Romulo, Bessa, Fossati (27’ st Greco), Luppi (10’ st Zuculini), Pazzini (1’ st Gomez), Fares.  A disp.: Coppola, Helander, Viviani, Ganz, Zaccagnini, Siligardi. All.: Pecchia

Latina: Pinsoglio, Brosco, Dellafiore, Garcia Tena, Rocca, Mariga (43’ st Criscuolo), Amadio (11’ st D’Urso), De Vitis (30’ st Boakye), Scaglia, Acosty, Paponi. A disp.: Tonti, Ammari, Celli, Maciucca, Esposito, Rolando. All.: Vivarini

Arbitro: Minelli di Varese Assistenti: Santoro di Catania e Rossi di La Spezia Quarto uomo: Maggioni di Lecco

Marcatori: 11’ Luppi, 12’ De Vitis, 17’ Pazzini, 23’ Bessa, 38’ st Gomez

Ammoniti: Scaglia, Garcia Tena, Luppi, Brosco, Rocca, Fares, Gomez, Mariga

Spettatori paganti: 4612 per un incasso di 51060 euro Abbonati: 9895 per un incasso quota rateo abbonati di 90385 euro Spettatori totali: 14507 per un incasso di 141445 euro

Primo tempo – Avvio di match favorevole al Verona: gli scaligeri cercano di far valere la supremazia territoriale prendendo campo, il Latina non si scompone più di tanto e controlla le operazioni fino all’11’, quando i gialloblu si portano in vantaggio con un piatto destro di Luppi. Giusto il tempo di mettere la palla al centro che i nerazzurri pareggiano: De Vitis, dai 25 metri, lascia partire un siluro che incoccia sulla traversa, torna in campo, sbatte sulla schiena di Nicolas e termina in fondo al sacco. La gara non si ferma e al 17’ il Verona si porta di nuovo avanti: cross di Luppi, Pazzini di testa firma il 2-1. Il Latina reagisce e sfiora il nuovo pareggio con Brosco su punizione: palla fuori di un niente. Al 23’ il Verona trova la terza rete: Bessa, con il destro, mira l’angolo lontano e supera Pinsoglio. Poi il ritmo cala, la gara entra in una fase di stanca. Dopo un minuto di recupero il primo tempo del Bentegodi si chiude con i nerazzurri sotto di 2 reti.

Secondo tempo –  La ripresa parte a ritmi più blandi rispetto a quelli del primo tempo. Il Latina cerca di fare la gara alla ricerca del gol che riaprirebbe il conto senza, però, trovare lo spunto decisivo. Si arriva al 30’ senza particolari emozioni. Nell’ultimo quarto d’ora i nerazzurri provano ad aumentare la pressione concedendo il fianco alle ripartenze degli scaligeri che al 38’ archiviano il match con Gomez. Dopo 4 minuti di recupero al Bentegodi finisce con la vittoria del Verona.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.