Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Question Time, Calandrini incalza Coletta su verde pubblico e personale del sindaco

palazzo-piazza-popolo-comune-latina-2016

Si è svolta questa mattina la prima seduta del Question Time, uno spazio di confronto istituito lo scorso aprile con delibera del Commissario Giacomo Barbato.  L’unico a presentare delle interrogazioni è stato il consigliere i Fratelli d’Italia Nicola Calandrini.

antonio-costanzoSegretaria del Sindaco: chiarimenti sulle modalità d’assunzione del personale. L’ex sfidante di Coletta nel ballottaggio dello scorso giugno, inizia con l’incalzare la squadra di Governo sul tema delle assunzioni del personale addetto alla Segreteria del Sindaco. In risposta a tale interrogazione è intervenuto l’Assessore agli Affari Istituzionali Antonio Costanzo, il quale ha premesso che la la determina avente ad oggetto l’assunzione del Capo di Gabinetto è stata pubblicata con qualche giorno di ritardo nell’attesa di acquisire il relativo provvedimento di collocamento in aspettativa dal lavoro. “Le tre dipendenti – ha spiegato Costanzo – prima della definizione ufficiale del rapporto di lavoro non si sono formalmente insediate né hanno svolto attività che avesse una qualche rilevanza interna o esterna di interesse dell’amministrazione. Si è trattato di accessi fisiologici utili ad esaminare le prospettive di utilizzo e impegno del personale ai fini dei livelli di inquadramento da attribuire e delle relative retribuzioni”. L’ex-candidato sindaco alle elezioni comunali del ’97 ci tiene inoltre a sottolineare la discrepanza tra gli impegni di spesa in rapporto con l’ultima amministrazione Di Giorgi: a 275mila euro a fronte dei 65mila euro attuali. “Resta fermo l’obiettivo – ha aggiunto – di ridurre le spese per lo staff”.

Anagrafe di Latina Scalo: il nodo del trasferimento. Il secondo quesito di Calandrini riguarda invece il suo “feudo” di Latina Scalo, in particolare lo spostamento dell’ufficio anagrafe dall’attuale sede in centro all’Infopoint presso la stazione ferroviaria, deciso dalla nuova amministrazione. E in anche su questo tema, la responsabilità della risposta spetta a Costanzo. L’assessore ha enunciato il problema dei flussi di lavoro presso quella sede: da un’accurata analisi è emerso che la gestione della certificazione anagrafica ha conosciuto negli ultimi anni una significativa diminuzione. Insomma, un servizio che potrebbe essere garantito anche accorpato in un’unica struttura, il che consentirebbe un significativo risparmio delle spese d’affitto del locale che ospita l’attuale sede. “In questa fase – ha tuttavia chiarito Costanzo – gli attuali uffici resteranno operativi. Nel caso che a seguito della sperimentazione si ritenesse di mantenere funzionante una sola struttura si deciderà quale delle due utilizzare solo dopo aver ascoltato la popolazione residente”.

roberto-lessioVerde Pubblico: situazione critica, ma i fondi per il momento non ci sono. L’ultima interrogazione si riferisce alla spinosa questione del verde pubblico, il cui stato indecoroso è ammesso dallo stesso Assessore all’Ambiente Roberto Lessio: “Abbiamo preso in carico una situazione molto critica con la cura delle aree verdi assente da almeno un anno e mezzo”. Bisogna intervenire in tempi brevi, ma per questo c’è bisogno di liquidità. E, stando alle rassicurazioni di Lessio, il Comune si sta adoperando, tramite l’Assessorato al Bilancio, per reperire nuove risorse da destinare ad interventi programmati nell’ambito del Piano per il decoro urbano che prevede piantumazioni in tutti gli spazi verdi della città.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.