Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Ancora fiamme sulla Pontina, aperti due punti di soccorso. Distribuita acqua agli automobilisti

incendio-pontina-2016-3Ancora roghi sulla Pontina nel tratto che va da Castel Romano a Pomezia, già colpito fa un vasto incendio lunedì scorso. I nuovi focolai ritardano le operazioni
di rimozioni dei pini pericolanti. I vigili del fuoco sono al lavoro con 15 squadre. Astral Spa e la Protezione Civile stanno fornendo acqua e assistenza agli automobilisti fermi nel
traffico. Inoltre sono stati allestiti due presidi sanitari: uno in direzione Latina, al bivio per Toravajanica e l’altro in direzione Roma in via Carlo Poma.

LETTERA DI DELLA PENNA. «La situazione di sostanziale isolamento che la provincia di Latina sta vivendo ormai da giorni è inaccettabile e incomprensibile per un paese che vuole
definirsi civile. Il profondo sentimento di indignazione che tanti cittadini e amministratori pubblici mi hanno manifestato in questi giorni non solo deve essere condiviso ma merita di essere amplificato anche alla luce di qualche notizia di stampa che vedrebbe il sindaco di Roma Virginia Raggi impegnato insieme al fronte per il No alla realizzazione della Roma-Latina». Così il presidente della Provincia Eleonora Della Penna interviene sul caos della via Pontina.

«Le ipotesi avanzate da chi, incredibilmente, si dice contrario all’opera dovrebbero far sorridere ma, al contempo, alimentano ulteriormente la rabbia di chi è convinto che una
soluzione concreta, razionale, reale, non sia ormai più rinviabile. Parlare solamente di una semplice messa in sicurezza della Pontina e di improbabili »trenini-tram« non solo non è
sufficiente ma rasenta francamente il ridicolo». «Invito il sindaco di Roma Virginia Raggi a visitare i nostri territori, a comprenderne le potenzialità, a valutare il lavoro straordinario che tante aziende – penso a quelle del distretto chimico-farmaceutico – fanno ogni giorno con la difficoltà, inaccettabile, di accedere a collegamenti degni di una provincia come la nostra, che incide considerevolmente sul pil regionale, che vanta una produzione agricola di primo livello in Italia, che sul piano del settore turistico dovrebbe rappresentare il fiore all’occhiello per l’intero sistema del Lazio che, va ricordato, ha potenzialità inespresse che guardano anche oltre le meraviglie della Capitale», prosegue Della Penna che poi sottolinea: «I cittadini ci chiedono risposte immediate non soluzioni grottesche venute fuori da qualche inutile manuale naif».

L’INTERVENTO DI ENRICO FORTE. «Quanto sta accadendo in questi giorni sulla regionale Pontina dimostra ancora una volta la necessità di dotare le province di Latina e Roma di un collegamento stradale all’altezza delle esigenze di tutti i cittadini, e che sia in grado soprattutto di garantire maggiore sicurezza anche in eventualità straordinarie. La realizzazione della Roma-Latina appare sempre più urgente, per scongiurare una volta per tutte il rischio dell’isolamento di una intera provincia quando l’unica arteria di collegamento subisce blocchi per eventi non prevedibili come quelli cui assistiamo in questi giorni, o per le ondate di maltempo che d’inverno distruggono il manto stradale».
Lo dichiara in una nota il consigliere regionale e comunale del Pd Enrico Forte.

«Il presidente della provincia di Latina ha testimoniato in queste ore la necessità di una presa di posizione definitiva sulla realizzazione della nuova Roma-Latina, fondamentale sia per la mobilità dei pendolari, sia per lo sviluppo dell’economia industriale e turistica del territorio pontino e dell’intera Regione. Sostengo, da consigliere regionale oltre che comunale, la necessità di sgombrare il campo in maniera definitiva dalle polemiche sterili che vorrebbero il sindaco di Roma Raggi alla guida di un rinnovato ed allo stesso tempo anacronistico fronte del ’no’ proprio per la realizzazione dell’autostrada. Ritengo – nello specifico di Latina- che il sindaco del capoluogo Damiano Coletta debba pronunciarsi di fronte alla città ed all’intera provincia rispetto alla realizzazione della Roma-Latina, evitando di alimentare dubbi stante l’ambiguità dimostrata in merito».

Forte ricorda anche che la Regione Lazio si impegnata enormemente per la nuova infrastruttura e per la manutenzione dell’attuale arteria, nonostante le ben note ristrettezze economiche.
«La giunta guidata da Nicola Zingaretti  – ricorda Forte – ha dovuto porre rimedio all’impasse ultradecennale causata dai pasticci delle vecchie amministrazioni, arrivando finalmente all’aggiudicazione della gara sulla Roma -Latina attraverso un pressing costante ed un proficuo rapporto con il governo nazionale. Ritegno che miopi prese di posizione meramente ideologiche possano essere dannose, sopratutto perchè strumentali ad una propaganda che non ha ragion d’essere. Così come dannose sono le polemiche relative alla manutenzione ordinaria dell’attuale Pontina, compito che la Regione ha preso in carico da gennaio, a sua volta assegnando l’incarico operativo ad Astral dal primo luglio. La Regione aveva già speso 7 milioni negli ultimi tre anni, cui si aggiunge il bando (in corso) da 5 milioni di euro per la manutenzione ordinaria, cui si aggiungono i 4 milioni previsti nel prossimo triennio ed altri 2,5 per quella ordinaria. In tutto oltre 66 milioni (per il triennio 2016-18) che vanno a coprire una situazione, ci rendiamo conto, davvero complicata a fronte di anni in cui è stato fatto poco, o pochissimo.  Superata l’attuale emergenza- conclude Forte – auspichiamo di dover parlare di nuovi cantieri per la Roma-Latina, e non di incendi che bloccano la Pontina».

Comments

comments

MandarinoAdv Post.