Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Regione, incontro sul nuovo Piano Turistico

«La commissione Sviluppo economico, ricerca innovazione e
turismo, presieduta da Giancarlo Miele (Pdl), ha incontrato in audizione gli
assessori al Turismo delle Province del Lazio e Roma Capitale e i rappresentanti
delle categorie del comparto turistico per esaminare le eventuali criticità del Piano
turistico triennale della Regione Lazio 2011-2013 il cui iter per l’approvazione è
iniziato martedì alla Pisana». Lo comunica, in una nota, l’Area informazione della
Regione Lazio. «Abbiamo voluto ascoltare i soggetti istituzionali e gli operatori del
settore – ha detto il presidente Miele – perché questo Piano vuole essere rispondente
alle loro esigenze e non calato dall’alto. La Commissione cercherà di inserire tutti
i rilievi. Ho registrato un clima positivo di collaborazione oltre le aspettative,
questo ci consente di sperare di arrivare all’approvazione entro pochi giorni in
Commissione per portarlo quanto prima in Aula. Abbiamo come priorità quella di
licenziarlo prima della sessione di Bilancio per far sì che possa essere uno
strumento a disposizione dei territori già a partire dal 2011».
Un’incontro durato ben tre ore che ha visto una folta partecipazione. Oltre
all’assessore al Turismo e Marketing del «Made in Lazio», Stefano Zappalà, erano
presenti il vice sindaco di Roma Mauro Cutrufo, il presidente della Provincia di
Latina Armando Cusani, l’assessore alle politiche del turismo, dello sport e delle
politiche giovanili della Provincia di Roma Patrizia Prestipino, l’assessore
provinciale al Turismo di Viterbo Andrea Danti e quello di Rieti Alessandro Mezzetti,
il presidente dell’Unione Province del Lazio Edoardo Del Vecchio e molti
rappresentanti regionali di varie sigle del comparto: dalla Federlazio alla
Federalberghi, da Fiavet a Unioncamere, dalla Cna alla Unpli (ProLoco), dall’Ente
Bicamerale per il Turismo alla AIG (ostelli), la Confartigianato, Confersercenti, le
APT provinciali di Frosinone e Rieti, la Coldiretti (per gli agriturismi). «Fra le
varie esigenze – prosegue la nota – è emersa la necessità di porre particolare
attenzione alla comunicazione per promuovere i territori e alla formazione degli
addetti, ma anche la lotta all’abusivismo. Accelerare poi la costituzione del
Convention Bureau di Roma e prevedere un simile organismo anche per le altre singole
province. Da tenere in speciale considerazione anche i giovani, il turismo montano,
religioso, archeologico e scolastico.» «È un Piano che ci piace per come è stato
impostato – ha ribadito Mario Mei (Pd) – perché ragiona su un discorso duale: Roma e
le Province. Daremo il nostro contributo affinché in Finanziaria si possa arricchire
la parte economica, ora mancante». Erano presenti i consiglieri Nicola Illuzzi (Lista
Polverini), Chiara Colosimo (Pdl), Claudio Mancini (Pd) e Luciano Romanzi (PSI).

Comments

comments

MandarinoAdv Post.