Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Scuola, la Rodari di Latina vince il concorso nazionale Sorella Acqua

  • premiazione-rodari-sorella-acqua-3
  • premiazione-rodari-sorella-acqua-2
  • premiazione-rodari-sorella-acqua-1

La scuola primaria “Rodari” di Latina con il lavoro “Mappamondo – acqua sulla terra” realizzato dagli alunni delle classi quarte si è aggiudicata il primo premio nel concorso nazionale “Sorella Acqua” indetto dal Corpo Forestale dello Stato per l’anno scolastico 2015/2016.

Il Corpo Forestale, tramite l’Ufficio per la Biodiversità, promuove ogni anno dei progetti didattici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, su temi di grande interesse ambientale.

Le scuole partecipanti svolgono, con il personale della Forestale, escursioni, incontri in classe e laboratori, che confluiscono nella realizzazione di un “prodotto finale”, sia esso un plastico, un poster, un audiovisivo ecc. attraverso cui i ragazzi presentano al pubblico il risultato del loro lavoro. Negli ultimi anni, le scuole della provincia hanno sempre raggiunto ottimi piazzamenti (basti ricordare che lo scorso anno, per il progetto “Chef della Natura”, il secondo posto nelle categorie scuole primarie e scuole secondarie di primo grado sono andati rispettivamente alle classi III di Piazza Moro ed alla I C della scuola media “G. Cena”).

Il tema di quest’anno, incentrato sull’acqua, non poteva non colpire la fantasia e l’attenzione delle scuole di un territorio costiero costellato di laghi, canali e acquitrini, la cui storia è fortemente condizionata dal rapporto uomo-natura. Ben 14 classi hanno risposto all’appello, dalle primarie della Migliara 54, di Borgo Sabotino, di via Tasso e della Rodari, alle medie Cena e Da Vinci, con lavori estremamente diversi tra loro ma tutti coinvolgenti e significativi.

In particolare, gli alunni delle quarte della Rodari hanno seguito a ritroso il percorso dell’acqua, partendo dal mare, studiandogli effetti dell’erosione, per proseguire poi nello studio dell’acqua nel mondo ed in provincia, fino ad analizzare, in dettaglio, alcuni ecosistemi con particolare attenzione alle specie che ci vivono e le frequentano (pesci, anfibi, crostacei, uccelli).

Dopo un percorso di conoscenza durato diversi mesi, i bambini hanno realizzato coadiuvati dalle insegnanti, una serie di “Strumenti didattici” attraverso cui promuovere l’importanza dell’acqua. Oltre ad una serie di puzzle sui diversi tipi di ambiente acquatico, hanno realizzato un “mappamondo” in cui un sistema di pompette attiva uno zampillo che simboleggia l’acqua presente nei diversi continenti.

Nei giorni scorsi, alla presenza della Dirigente Scolastica dell’IC “Da Vinci-Rodari”, professoressa Eliana Valterio, delle insegnanti e di tutti gli alunni partecipanti al progetto, sono stati premiati i 31 alunni che hanno ottenuto il Primo premio. La premiazione è stata presieduta dalla dottoressa Flavia Caruso, referente nazionale per l’Educazione ambientale per il Corpo Forestale e dal Commissario Capo Adriano Bruni, Capo dell’Ufficio territoriale per la biodiversità di Fogliano, il cui personale ha seguito sul campo gli studenti, e dalla dottoressa Luisa Lauricella, dell’Ufficio Stampa del Corpo Forestale dello Stato.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.