Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Ragazze di 15 anni marinavano la scuola per prostituirsi, un arresto. Professionisti pagavano fino a 200 euro

pasquale-fabbricatoreMinorenni marinavano la scuola per prostituirsi e poi dividevano gli incassi con il loro protettore. La polizia ha arrestato a Minturno Pasquale Fabbricatore di 20 anni e denunciato un suo complice di 19. Le due ragazze che si prostituivano hanno appena 15 anni. Fabbricatore e il suo complice sono accusati di  organizzazione e sfruttamento della prostituzione minorile.

Secondo la ricostruzione dell’accusa le due ragazze venivano indotte a prostituirsi anche tre volte a settimana. I clienti venivano procurati da Fabbricatore che aveva individuato i luoghi dove consumare i rapporti a pagamento, al prezzo di 100 euro a prestazione. Gli accertamenti sono nati da alcune notizie carpite sul territorio e dalle ricerche successive all’allontanamento dalla casa paterna da parte di una delle due minori. Infatti, una delle giovani,  aveva fatto perdere le proprie tracce per una notte intera, a seguito del  rimprovero ricevuto dai genitori, preoccupati dalle amicizie frequentate dalla figlia.

La ragazza era poi stata trovata a casa di un amico di origine magrebina che aveva anche abusato della giovane. L’uomo, residente in Minturno,  è stato deferito per i reati di violenza sessuale, nonché per aver ceduto una dose di sostanza stupefacente alla ragazza.

prostitute-formia-minturno-localeIL RACCONTO ALLA PSICOLOGA. La ragazzina, ascoltata anche da una psicologa, racconta tutto tra le lacrime. Racconta dell’inferno in cui era piombata mesi prima e da cui non riusciva più come uscire: incontri sessuali a pagamento, tre volte a settimana e anche cinque al giorno. Minacce di morte al suo rifiuto. Il ricatto di
raccontare tutto alla sua famiglia, persone benestanti e preoccupate per il comportamento di quella figlia ribelle e «con cattive frequentazioni». Costretta anche a marinare la scuola per gli incontri sessuali che il 19enne le procacciava e che si consumavano in una stanza in affitto a Formia. Ma anche nell’ abitazione del giovane sfruttatore.

FINO A 200 EURO. Le tariffe variavano a seconda dell’età dei clienti (100 euro fino a 40 anni, 200 per gli over 40) e lo sfruttatore incassava il 50%. Sui clienti ora gli agenti indagano. Molti sono ultraquarantenni e professionisti, un giro ampio, oltre la città Formia. Professionisti disposti a pagare profumatamente per approfittare di ragazzine appena 15enni.

Comments

comments

  • Cinico

    degrado culturale, malattia che appesta l’Italia.

MandarinoAdv Post.