Website Security Test
Banner Bodema – TOP

L’assessore Lidia Ravera a Latina: Città capolavoro che va salvata dal degrado

lidia-ravera-enrico-forteL’assessore regionale alla Cultura Lidia Ravera si è recata a Latina per una visita al centro storico insieme al candidato del Pd Enrico Forte. L’assessore ha voluto lasciare un messaggio sulla maxi lavagna del point elettorale: «Con Enrico perché riaprirà il teatro e trasformerà Latina in quel che merita di essere: una vetrina dell’architettura razionalista, una città/capolavoro di gente felice che consuma, produce e consuma cultura. Vai Forte che ce la fai».

Forte e Ravera hanno effettuato una breve passeggiata attraverso i luoghi più significativi della città di Fondazione, toccando il quartiere Nicolosi, piazza Quadrato, il museo Cambellotti e piazza dal Popolo.

«Latina è una città/ capolavoro, il prossimo sindaco avrà l’arduo compito di salvarla dal degrado che purtroppo si coglie percorrendola, uno stato di abbandono che comunque non nasconde le bellezze uniche in grado di offrire sotto il profilo architettonico e umano. Credo che si debbano sfruttare al meglio gli spazi che la città offre: penso che attraverso la ristrutturazione dello ‘stallino’ dietro piazza del Quadrato si possa creare un polo culturale importante. Questa è un’area di grande valore simbolico e storico che non può rimanere abbandonata». Particolare apprezzamento è stato espresso nei confronti del museo Cambellotti che gode di un’area esterna anch’essa da valorizzare insieme all’intera struttura.

«Mi dispiace – ha aggiunto Ravera – per la condizione in cui versa il teatro: oggi il teatro è la vera ‘chiesa laica’ a disposizione per una comunità. Quando viene a mancare, l’intera comunità ne risente. La Regione varerà a breve dei bandi ad hoc per la ristrutturazione dei teatri comunali. Opportunità valida anche per far ripartire al meglio».

Ha aggiunto Forte: «Oggi Latina deve puntare sulla Cultura come elemento vivificante anche sotto il profilo economico. La prossima amministrazione si impegnerà per restituire gli spazi dedicati alla fruizione ed alla produzione di cultura, senza dimenticare come già la Regione abbia inserito Latina nel progetto delle città di Fondazione come attrattore culturale. Un percorso che vogliamo accogliere nel rispetto delle radici della città che, consapevole della propria identità, guarda serenamente e con coraggio al futuro».

Comments

comments

MandarinoAdv Post.