Website Security Test
Banner Bodema – TOP

VIDEO Il ricordo del DJ di Latina Daniele Vellani

daniele-vellaniIl venerdì è forse il giorno più pesante della settimana, bisogna preparare le scalette, c’è da organizzare la serata del sabato magari con una “doppia” in qualche altro locale, gli spostamenti tutti rigorosamente fuori Latina quindi c’è da percorrere la Pontina, la strada statale più pericolosa d’ Italia per andare a Roma, poi all’ultimo minuto magari capita qualche festa anche di domenica o di sostituire qualche collega, dato che il DJ non è di ferro e ogni tanto ha il vizio di ammalarsi e se fra colleghi (negli anni 80 erano veramente pochi ) non ci si aiuta….

Dimenticavo devo ascoltare gli ultimi tagli che ho fatto sul tal remix e come se non bastasse devo assolutamente passare in radio a controllare le classifiche , lasciare qualche nastro per il fine settimana o registrare qualche selezione sperando che funzioni l’ascensore al grattacelo Key dove ha sede Radio Latina. Come se non bastasse devo cominciare a pianificare le basi musicali per le sfilate di moda che sta organizzando l’amico Mauro Bruno di Radio Immagine oltre alle trasmissioni in voce che mi ha chiesto di realizzare nella sua radio.

Questo nel 1988 era un classico venerdì di Daniele Vellani un ragazzo che negli anni ottanta aveva la fortuna di: avere l’aspetto di un attore , essere un bravo DJ , arrangiatore e produttore musicale. Gran lavoratore e metodico professionista perché il DJ deve lavorare tanto per affermarsi e deve stare sempre sull’onda altrimenti basta “bucare” una serata e l’ambiente ti emargina.

Oggi le cose non sono cambiate poi molto, a parte la concorrenza, il DJ oggi combatte contro l’inflazione della categoria e si trova a fare i conti con gli spietati diktat del mercato, oggi non basta più essere bravi , devi avere in realtà anche un buon seguito “pagante” altrimenti l’ultimo ragazzino che scimmiotta davanti ad una consolle ma che ha più amici su Facebook, ha sempre la precedenza.

Personalmente non ho conosciuto Daniele Vellani anche se mio coetaneo , ma parlando con comuni amici come Corrado Rizza, Marco Trani, Andrea Torre, Marco Neroni , Mauro Bruno e Roberto Palma che l’hanno conosciuto e frequentato, ho ricevuto sensazioni forti come si trattasse di una persona presente e in effetti penso sia proprio così, quel colpo di sonno che si è portato via Daniele si è preso solo il suo corpo… niente di più.

Roberto Palma e Corrado Rizza hanno digitalizzato un vecchio nastro di Daniele Vellani , era l’Overture del “Bella Blu” Discoteca (dove lavorava Daniele) “giacca e cravatta” della Roma bene che rispondeva alle esigenze di chi voleva divertirsi in modo esclusivo, lontano dalla confusione; vi assicuro che quando questa selezione sarà trasmessa non crederete alle vostre orecchie , un sound alternativo soprattutto attuale, un modo incredibile di precorrere i tempi. Lo show business di solito tende a far dimenticare velocemente le cose e le persone ma se dopo tutto questo tempo il ricordo di amici è così forte da coinvolgere anche chi non l’ha conosciuto penso che tale sistema, questa volta, abbia fallito. Chissà oggi come l’avrebbe presa Daniele , se e come avrebbe adattato il suo stile al sistema: già “avrebbe” , di sicuro se la sta ridendo su questi fatti poiché il suo pubblico è tollerante, allegro e soprattutto non ha bisogno di pagare l’ingresso, oggi Daniele suona per gli angeli. (Giorgio Di Marco, tratto da radiostandby.com)

VIDEO Corrado Rizza, Marco Trani, Roberto Palma, ricordano il loro amico Daniele Vellani.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.