Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Volley, sogno infranto per Ninfa: la Challenge Cup è un obiettivo perduto

03Il sogno infranto del Ninfa Latina diventa certezza quando il canadese Perrin ha messo a terra il colpo del ko, quello del 25 a 19 dell’ultimo set. Il sogno infranto per un’Europa che sfuma all’ultimo atto, ancora una volta, con un 3 a 0 che lascia poche attenuanti al sestetto di Camillo Placì. Ancora una volta perché Latina si conferma sfortunata quando si deve giocare una finale, si conferma con l’obiettivo focalizzato alle allucinazioni come accadeva per Amleto (vedeva il padre morto) nella tragedia di Shakespeare. Dunque la Lpr Piacenza disputerà il prossimo anno la Challenge Cup. Curioso che in questo particolare mini torneo di fine stagione per il quinto posto siano arrivate alla fase conclusiva due squadre che, per difficoltà economiche e burocratiche, avevano rischiato di non apparire ai nastri di partenza.

 

LA CRONACA – Inizia bene Piacenza con Perrin e Ter Horst (ace) sui sporta sullo 0-2, Sket con un ace pareggia sul 5-5, poi Hirsch e Rossi (muro) allungano 11-8, gli emiliani con Luburic e un ace di Coscione si riportano avanti 13-15, poi entra al servizio Cottarelli (un ace) e innesca Ter Horst (due muri) per il 15-22 e alla fine Luburic mette a segno due ace che chiudono il parziale 17-15. Secondo set che inizia in equilibrio, una ace di Yosifov sblocca sul 15-13, ma Ter Horst e Coscione ribaltano 18-19, poi c’è il muro di Yosifov a riportare avanti i pontini 20-19, ancora l’olandese ribalta 22-23 e poi chiude con un ace sul 24-26.

Alberto Giuliani schiera Coscione al palleggio e Luburic opposto, Tencati e Kohut al centro, Perrin e Ter Horst di banda, Papi libero. Camillo Placì conferma il sestetto vincente di venerdì con Sottile in regia e Hirsch opposto, Yosifov e Rossi centrali, Maruotti e Sket schiacciatori, Romiti libero.

Contrattacco di Perrin e ace di Ter Horst (0-2), errore di Perrin (2-2), contrattacco di Perrin (2-4), ace di Sket (5-5), contrattacco di Hirsch (7-6), Hirsch di prima intenzione e muro di Rossi (11-8), Kohut (11-10) e si va sul 12-10 al timeout tecnico. Errore di Yosifov (12-12), contrattacco di Luburic e ace di Coscione 13-15, e Latina ferma il gioco. Dentro Cottarelli per il servizio, muro di Ter Horst (15-18), dentro Tailli, muro di Ter Horst, 15-19 e Placì chiama tempo. Ter Horst e ace di Cottarelli e ancora Ter Horst (15-22), contrattacco di Maruotti (17-22), doppio ace di Luburic che chiude sul 17-25.

Secondo set con Giuliani che ruota la formazione, muro di Ter Horst (0-2), contrattacco di Sket e muro di Rossi (3-2), errore di Ter Horst (9-7), ace di Luburic (10-10) si va al timeout tecnico sul 12-11. Ace di Yosifov (15-13), contrattacco di Ter Horst (17-17), Coscione di prima intenzione, 18-19 e i pontini fermano il gioco. Dentro Pavlov, muro di Yosifov, 20-19 e timeout di Giuliani. Dentro Tailli, contrattacco di Ter Horst, 22-23 e Placì chiede tempo. Rientrano Hirsch e Sket in prima linea, ma sul 24-24 gli emiliani chiedono tempo. Ace di Ter Horst che chiude 24-26.

Terzo set, contrattacco di Perrin (1-2), contrattacco di Ter Horst (2-4), contrattacco di Hirsch (5-5), ancora il tedesco e muro di Sottile (8-6), errore di Hirsch (8-8), contrattacco di Maruotti (11-9), ace di Coscione e Perrin per l’11-12 del timeout tecnico. Errore di Maruotti (11-13), contrattacco di Lubucic, 12-15 e timeout Latina. Primo tempo di Tencati (12-16), errore di Hirsch (13-18), dentro Pavlov, doppio muro di Perrin (17-23), dentro Tailli, prima Giuliani (18-23) e poi Placì (18-24) fermano il gioco. Pipe di Perrin che chiude la gara 19-25.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.