Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, Latina-Lanciano finisce 2-2 al Francioni: classifica sempre più critica per i nerazzurri

calcio-latina-scaglia-2016Al Francioni la sfida salvezza tra Latina e Lanciano è finita 2-2, un pareggio che ha tanto da raccontare ma che non accontenta nessuna delle due squadre. Latina ingenuo, due gol subiti in contropiede, ma anche molto sfortunato, oltre ad una traversa tante proteste per almeno 3 episodi dubbi che potevano portare al calcio di rigore.

Gli uomini di Gautieri avrebbero sicuramente meritato un risultato diverso per quanto creato in campo, ma le troppe disattenzioni difensive hanno permesso al Lanciano di sfiorare il colpaccio. Al vantaggio nerazzurro con Dumitru, maturato a fine primo tempo, hanno risposto Vastola e Marilungo ad inizio secondo tempo ribaltando così la gara. Alla fine ci ha pensato il solito Scaglia a pareggiare i conti evitando così ai suoi compagni una sconfitta che avrebbe aggravato non poco la situazione in classifica.
Classifica che resta comunque critica considerando anche la vittoria odierna del Vicenza che sorpassa così i nerazzurri portandosi a 41 punti.
A peggiorare la situazione in casa Latina oggi sono arrivate anche due ammonizioni pesanti, Schiattarella e Mariga, che erano diffidati e salteranno quindi la sfida importantissima al Picchi contro il Livorno. Sarà dunque una settimana dura per Gautieri che dovrà reinventare il suo centrocampo in vista della trasferta toscana.

LATINA-VIRTUS LANCIANO 2-2

Latina: Ujkani, Baldanzeddu, Brosco, Dellafiore, Calderoni, Schiattarella, Olivera (43’ st Ammari), Mariga (40’ st Corvia), Scaglia, Boakye, Dumitru (28’ st Paponi). A disp.: Leone, Celli, Bruscagin, Figliomeni, Shahinas, Bandinelli. All.: Gautieri

Virtus Lanciano: Cragno, Salviato, Rigione, Di Filippo, Di Matteo, Vastola (23’ st Giandonato), Vitale (45’ st Turchi), Rocca, Marilungo, Di Francesco, Ferrari (29’ st Bonazzoli). A disp.: Casadei, Padovan, Grodzic, Di Nicola, Di Benedetto, Milinkovic. All.: Maragliulo

Arbitro: Chiffi di Padova Assistenti: Citro di Battipaglia e Cecconi di Empoli Quarto uomo: Rapuano di Rimini

Marcatori: 44’ Dumitru, 6’ st Vastola, 14’ st Marilungo, 45’ st Scaglia

Ammoniti: Schiattarella, Olivera, Vitale, Boakye, Dellafiore, Mariga, Brosco

Spettatori paganti: 2408 per un incasso di 7879 euro Abbonati: 1996 per un incasso quota rateo abbonati di 19989 euro

Primo tempo – Fischio d’inizio e gara che entra subito nel vivo: al 4’ Marilungo spara alto da buona posizione, al 10’ “piattone” al volo di Dumitru che termina a fil di palo. La prima parata di un portiere arriva al 16’, la compie Ujkani: il numero 1 nerazzurro si oppone al colpo di testa di Di Filippo. Al 18’ numero di Boakye, che salta tre avversari: il suo destro rasoterra, però, termina sul fondo. Ancora Boakye pericoloso al 26’, stavolta da fuori area: Cragno ci mette i pugni. Il Latina fa la partita, il Lanciano si affida alle ripartenze. Al 38’ pontini ancora pericolosi, con Dumitru: destro a giro, la mira è sbagliata. Al 44’, però, proprio Dumitru aggiusta il tiro e porta il Latina in vantaggio: palla in verticale di Mariga, l’attaccante nerazzurro anticipa Cragno e lo infila in uscita. Dopo 1 minuto di recupero il primo tempo del Francioni si chiude con i nerazzurri in vantaggio.

Secondo tempo – La ripresa parte con i nerazzurri in avanti: al 5’ Cragno compie un miracolo sul “siluro” da fuori di Mariga. Al 6’ il Lanciano, con una rapida ripartenza, trova il pareggio: assist di Di Francesco e Vastola, solo davanti a Ujkani, non sbaglia. Il Latina reagisce, ma trova sulla propria strada un super Cragno: il portiere rossonero si oppone prima a Scaglia, poi a Boakye. A colpire, però, è ancora il Lanciano e lo fa di nuovo con una veloce ripartenza (14’): il sorpasso porta la firma di Marilungo (colpo di testa). I nerazzurri hanno l’occasione per pareggiare al 24’: angolo di Scaglia, Dellafiore di testa alza troppo la mira. Il Lanciano si difende con il coltello tra i denti, la fortuna lo aiuta al 35’: cross di Scaglia, il colpo di testa di Schiattarella si stampa sulla traversa. Il forcing del Latina viene premiato al 45’: Scaglia, con un preciso piatto sinistro, supera imparabilmente Cragno. Dopo 6 minuti di recupero al Francioni finisce 2-2.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.