Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Vini, Casale del Giglio premiata in Francia per il suo Chardonnay

casale-del-giglio-chardonnay-vinoSi è conclusa la 23^ edizione di “Chardonnay du Monde”, la competizione internazionale che, ogni anno, nella cornice del Castello Ravatys, in Francia, dove si produce il vino di San Pasteur Domaine Lager, a Brouilly (denominazione ai piedi di Mont Brouilly, in Borgogna), seleziona i migliori Chardonnay del mondo, vitigno protagonista nei più famosi vini bianchi, originario proprio di questa regione vitivinicola francese.

Una quattro giorni intensissima che ha visto la partecipazione di quasi mille etichette provenienti da tutto il mondo. Casale del Giglio ha ricevuto la Medaglia d’argento per il suo Chardonnay, introdotto con successo nell’Agro Pontino, in provincia di Latina, dopo una favorevole sperimentazione che ha arricchito la base ampelografica del territorio. Prodotto esclusivamente da uve Chardonnay, coltivate a filari ad elevata fittezza, viene solitamente vendemmiato nei primi di settembre e, grazie alle basse rese per ceppo, si ottengono contestualmente un buon tenore di acidità e un ottimo grado zuccherino.

«Un nuovo risultato che rafforza l’impronta vincente di Casale del Giglio nella ricerca, celebrata proprio nel 2015 con la ricorrenza dei ’30 anni di ricerca e sperimentazionè dell’azienda», sottolinea l’azienda. Ad oggi, Casale del Giglio possiede 180 ettari di vigneto riconvertiti, e diverse sono le varietà introdotte, tutte caratterizzate dall’interazione qualitativa “vitigno-territorio”. L’attuale produzione offre una gamma di 21 prodotti da monovitigni e da assemblaggi (bianchi, rossi, un rosato, una vendemmia tardiva, tre grappe e un olio).

Comments

comments

MandarinoAdv Post.