Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, altro pari per il Latina: con il Brescia finisce 2-2

bambini-picchiati-curva-stadio-striscioneAl Francioni, dove è stato esposto uno striscione sul caso dei bambini picchiati a scuola, arriva l’ennesimo pareggio per il Latina, dopo aver rischiato il tracollo, contro il Brescia.

Nerazzurri che, orfani di Esposito e Corvia, riescono a portarsi in vantaggio nel primo tempo con Dellafiore ma nel secondo tempo vengono rimontati e sorpassati dagli azzurri con Kupisz prima e Geijo dopo. Oliveira pareggia dal dischetto ma nei minuti di recupero Caracciolo sfiora il gol vittoria che avrebbe gelato il Francioni, colpendo il palo di testa.
Un pareggio inutile per gli uomini di Gautieri che erano alla ricerca disperata dei tre punti per muovere una classifica sempre più negativa. Latina debole nella testa e senza benzina nelle gambe, oltre al gol per due volte, entrambe con Schiattarella, ha avuto l’occasione per raddoppiare ma ha fallito. Nel complesso troppo poco per meritare gli applausi del pubblico, sempre più arrabbiato. Se non fosse stato per l’ingenuità di Venuti che ha regalato il calcio di rigore a pochi minuti dalla fine, quest’oggi saremmo a raccontare un’altra sconfitta casalinga. Unica nota positiva il rientro di Schiattarella, anche se oggi è servito a ben poco.

LATINA-BRESCIA 2-2
Latina:
Ujkani, Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni, Schiattarella (29’ st Ammari), Olivera, Scaglia, Acosty (7’ st Mbaye), Boakye (37′ st Paponi), Dumitru. A disp.: Leone, Celli, Mariga, Figliomeni, Bandinelli, Milani. All.: Gautieri

Brescia: Minelli, Venuti, Calabresi, Caracciolo Ant., Coly, Martinelli, Mazzitelli, Kupisz, Morosini (1’ st Caracciolo And.), Embalo (34’ st Marsura), Geijo (40’ st Salifu). A disp.: Arcari, Lancini, Abate, Camilleri, Rosso, Castellini. All.: Boscaglia

Arbitro: Chiffi di Padova Assistenti: Mondin di Treviso e Liberti di Pisa Quarto uomo: Dionisi di L’Aquila

Marcatori: 13’ Dellafiore, 28’ st Kupisz, 36’ st Geijo, 43’ st Olivera (rig.)

Ammoniti: Scaglia, Kupisz, Calabresi, Martinelli, Mbaye, Ujkani, Venuti, Mazzitelli

Spettatori paganti: 1628 per un incasso di 9979 euro. Abbonati: 1996 per un incasso quota rateo abbonati di 19989 euro

Primo tempo – Avvio di match equilibrato, nei primi 10’ si registrano due occasioni per parte: al 3’ il Latina si vede annullare un gol di Dumitru per fuorigioco, mentre al 5’ Minelli blocca in due tempi il rasoterra di Scaglia; il Brescia si rende pericoloso al 7’ con Embalo (Ujkani è attento) e al 10’ con un sinistro di Mazzitelli che si perde in fallo di fondo. Al 13’ il Latina passa in vantaggio: Scaglia da calcio piazzato scodella in area ospite, a far centro ci pensa Dellafiore con un destro al volo che non lascia scampo a Minelli. Il Brescia accenna la reazione, ma lo fa in modo sterile; i nerazzurri controllano senza problemi e al 31’ sfiorano il raddoppio con un  siluro di Schiattarella che esce di un niente. Fino al termine del primo tempo non accade più nulla: si va al riposo con il Latina avanti 1-0.

Secondo tempo – Parte meglio il Latina: al 5’ Minelli compie un autentico miracolo su Schiattarella e tiene in gara il Brescia. I nerazzurri continuano a dirigere le operazioni sfiorando a più riprese il raddoppio: prima Scaglia, poi Dumitru sbagliano per questione di centimetri. Al 25’, invece, è bravo Minelli su Olivera. Al 28’, al primo tentativo, il Brescia pareggia: Kupisz, servito da Embalo, supera Ujkani con destro sottomisura. I nerazzurri si riversano in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio, ma trovano sulla propria strada un super Minelli. Al 36’ il Brescia raddoppia: Geijo raccoglie una palla vagante in area pontina e, con il sinistro, ribalta il risultato. Al 43’ il Latina pareggia con un calcio di rigore, concesso per fallo di mano di Venuti, trasformato da Olivera. Dopo 4 minuti di recupero arriva il triplice fischio: al Francioni Latina-Brescia finisce 2-2.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.