Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina Calcio sconfitto per 2-0 a Perugia: esordio amaro per Chiappini

marco-calderoni-latina-calcioEsordio amaro sulla panchina del Latina per Chiappini. I nerazzurri escono sconfitti dal Curi di Perugia per 2-0, doppietta di Ardemagni.
Il Latina era orfano di Mario Somma, esonerato dalla società dopo la sconfitta casalinga contro il Modena. Tuttavia, il cambio di panchina non ha sortito gli effetti sperati anche se il tempo a disposizione è stato troppo poco per mister Chiappini.

Perugia: Rosati, Del Prete, Volta, Belmonte, Spinazzola (9’ st Rossi), Prcic, Rizzo, Della Rocca, Aguirre (25’ st Milos), Ardemagni (40’ st Zebli), Molina. A disp.: Zima, Monaco, Taddei, Mirval, Mancini, Zapata. All.: Bisoli

Latina: Ujkani, Dellafiore, Brosco (34’ st Scaglia), Esposito, Calderoni, Mariga, Olivera (1’ st Corvia), Mbaye, Ammari, Boakye (18’ st Dumitru), Acosty. A disp.: Di Gennaro, Celli, Bruscagin, Figliomeni, Schiattarella, Milani. All.: Chiappini

 Arbitro: Ripa di Nocera Inferiore Assistenti: Petangelo di Nocera Inferiore e Muto di Torre Annunziata  Quarto uomo: Baracani di Firenze

Marcatori: 2’ e 17’ st Ardemagni

 Ammoniti: Spinazzola, Esposito, Olivera, Aguirre, Mbaye

 

Primo tempo – Perugia in vantaggio al 2’: Aguirre, servito dal cross di Molina, fa la sponda per Ardemagni che, aiutato dalla decisiva deviazione di Brosco, supera imparabilmente Ujkani. Reazione nerazzurra affidata alla velocità di Acosty: l’esterno del Latina in paio di occasioni se ne va sulla corsia di competenza senza, però, che i compagni sfruttino i suoi cross in area biancorossa. Col passare dei minuti la sfida entra in una fase di stanca che si prolunga fino al 28’, quando a prendersi la scena è Rosati: il portiere di casa compie un autentico miracolo sul destro ravvicinato di Boakye. Poi non accade più nulla fino al riposo.

 Secondo tempo – Il primo pericolo della ripresa lo corre il Latina al 2’: rasoterra di Ardemagni, recupero prodigioso di Calderoni che devia in angolo. Al 5’, sugli sviluppi di un calcio piazzato, i nerazzurri chiedono il penalty per un sospetto tocco con il braccio di Prcic, sul destro dal limite di Mariga: l’arbitro lascia proseguire. Al 17’ il Perugia raddoppia, ancora con Ardemagni: il numero 9 di casa supera Ujkani con un preciso colpo di testa. Il Latina prova a reagire ma lo fa in maniera troppo sterile per creare pericoli in area umbra. La gara scivola via senza sussulti fino al triplice fischio: dopo 5 minuti di recupero al Curi termina con la vittoria del Perugia.

Comments

comments

  • haran banjo

    Vorrei fare un commento tecnico e lasciar stare le solite sparate a zero.
    Questa è una squadra che non segna. Boakye è un attaccante che non segna. Basta vedere Wikipedia.
    Chiappini non ha esperienza in B. La vedo molto difficile……

MandarinoAdv Post.