Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, Latina sconfitto 1-3 dal Cagliari

S’interrompe la serie positiva del Latina che perde 1-3 in casa contro il Cagliari. I nerazzurri cedono il passo alla marcia inarrestabile dei sardi verso la serie A.
Ma gli uomini di Somma giocano una buona gara nonostante il punteggio possa far pensare il contrario. Il Cagliari vince meritatamente, ma il Latina ci mette tantissimo cuore e altrettanta sfortuna sbagliando (con Corvia) il calcio di rigore che avrebbe riaperto la partita.
Sicuramente non era questa la gara giusta per fare punti contro una formazione che, quasi sicuramente, a fine stagione ritornerà nella massima serie. I nerazzurri lottano fino all’ultimo e a fine partita escono tra gli applausi della Curva Nord e di tutto lo stadio, più che meritati.

LATINA-CAGLIARI 1-3
Latina:
Ujkani, Milani (10’ st Acosty), Brosco, Esposito, Calderoni, Schiattarella, Olivera, Mariga, Dumitru (17’ st Ammari), Corvia (33’ st Paponi), Boakye. A disp.: Di Gennaro, Bruscagin, Dellafiore, Scaglia, Figliomeni, Mbaye. All.: Somma

 Cagliari: Storari, Balzano, Ceppitelli, Salamon, Barreca, Munari (30’ st Tello), Colombatto (4’ st Di Gennaro), Cinelli, Joao Pedro, Farias (36’ st Krajnc), Melchiorri. A disp.: Rafael, Pisacane, Deiola, Cerri, Murru, Giannetti. All.: Rastelli

 Arbitro: Nasca di Bari Assistenti: Colella di Padova e D’Apice di Parma Quarto uomo: Martinelli di Roma 2

Marcatori: 1’ st Munari, 8’ st e 13’ st Melchiorri, 11’ st Mariga

Ammoniti: Ceppitelli, Farias, Colombatto, Milani

Spettatori paganti: 3715 per un incasso di 59355 euro

calcio-latina-corvia-2016

PRIMO TEMPO – Latina in campo con il solito 4-3-3. Somma manda in campo Ujkani tra i pali, poi (da sinistra): Calderoni, Esposito, Brosco, Milani, Mariga, Oliveira, Schiattarella, Boakye, Dumitru, Corvia.
Rastelli non recupera Di Gennaro e affida il centrocampo al giovane argentino Colobatto (scuola River Plate). Cagliari allora in campo con un 4-3-1-2 orfano di Sau in attacco: Storari, Barreca, Salamon, Ceppitelli, Balzano, Cinelli, Colombatto, Munari, J. Pedro, Melchiorri, Farias.
E’ il Cagliari a fare subito la gara con gli uomini di Somma che attendono nella loro metà campo aspettando la ripartenza buona. Ma i nerazzurri corrono subito il primo pericolo al 6′ quando un rilancio di Esposito è ribattuto da Farias, esce Ujkani ma la palla arriva sui piedi di J. Pedro che calcia. Ancora Ujkani spedisce la palla in angolo.
8′ prima ammonizione della gara: Ceppitelli per un fallo su Boakye.
Al 10′ altra occasione Cagliari: Calderoni liscia a centro area, ne approfitta Farias che calcia ma Ujkani si oppone ancora.
Tanto possesso palla Cagliari in questa prima fase con i nerazzurri che non riescono a ripartire.
Al 14′ prima occasione per il Latina: Dumitru calcia alto dopo un tiro di Corvia sporcato in area.
Al 16′ doppio giallo per Oliveira e Farias che erano venuti allo scontro. Il nerazzurro era diffidato e salterà la trasferta di Bari.
Barreca crea molti pericoli dalla sua parte, mentre al 19′ arriva un altro giallo stavolta a Colombatto. L’argentino tocca col petto ma l’arbitro vede un fallo di mano inesistente.
Sul fronte Latina Mariga non riesce a dare a fluidità alla manovra, molto lento e compassato con la palla tra i piedi (giocherà invece un gran secondo tempo).
Minuto 25, Boakye calcia dalla sinistra fuori area ma Storari c’è e mette la palla in angolo. Il Latina prova a venir fuori in questa seconda parte di tempo.
Al 28′ Farias colpisce il palo, ma è in fuorigioco che viene sanzionato.
Al 31′ arriva il cartellino giallo per Milani e un minuto dopo arriva la palla gol per Farias che, ad un metro dalla porta, la spara alta. Belle azione del tridente cagliaritano. Il Cagliari allora torna a spingere con Melchiorri che si muove bene ad aprire il gioco.
Al 40′ Ujkani compie il miracolo: una palla sporca in area arriva sulla sinistra a Farias che calcia a botta sicura da distanza ravvicinata trovando, però, lo strepitoso intervento del portiere kosovaro. E’ la palla gol più nitida di questo primo tempo che, dopo 1′ di recupero, si chiude sullo 0-0.

SECONDO TEMPO- Nel secondo tempo succede di tutto e al Francioni va in scena una partita bellissima.
Al rientro dagli spogliatoi il Cagliari trova subito il GOL del vantaggio al 47‘: Barreca entra in area, va sul fondo e mette in mezzo per Munari che batte a rete.
Il Latina prova subito a rispondere al 3′: Dumitru in area calcia al volo ma Storari vola e manda in angolo. Intanto esce Colombatto (troppo timido in fase d’impostazione) ed entra Di Gennaro.
Al 53′ il Cagliari trova la rete del raddoppio: difesa del Latina bucata centralmente grazie ad un meraviglioso uno-due tra J. Pedro e Melchiorri che da solo davanti Ujkani non sbaglia.
Somma allora prova subito a correre ai ripari, al 55′ esce Milani ed entra Acosty con Schiattarella che si sistema in basso a destra.
Al 57′ il Latina riapre la gara con “Big Mac” Mariga: sassata in diagonale da fuori area ed è GOL. Rete splendida del keniota e Latina ancora vivo.
Purtroppo, neanche il tempo di esultare ed un minuto più avanti il Cagliari segna l’1-3. J. Pedro recupera palla in tackle su Oliveira e serve poi l’assist per la doppietta di Melchiorri. Latina tramortito e partita spettacolare con 4 gol in soli tredici minuti.
Al 62′ Somma prova a dare la scossa ai suoi, esce Dumitru ed entra Ammari. L’occasione arriva suoi piedi di Boakye in area ma il tiro è ribattuto dalla difesa.
Barreca però continua a far male sulla sinistra e al 63′ serve la palla per la tripletta di Melchiorri, che però la manda alta.
Il Latina è ancora vivo in campo e prova a giocare e a riaprire la gara.
Oliveira commette un brutto fallo entrando col piede a martello su Balzano. Manca il secondo giallo che savrebbe significato l’esplusione. Fin quì arbitraggio pessimo di Nasca.
Al 72′ succede di tutto: Acosty sulla destra serve un filtrante in area per Oliveira che spara in porta trovando però, ancora una volta, uno strepitoso Storari. Sul calcio d’angolo successivo Salamon colpisce la palla col braccio ed è calcio di rigore. Dal dischetto va Corvia ma clamorosamente fallisce il gol che avrebbe riaperto la gara: palla che scheggia la traversa e va sul fondo.
Nonostante la delusione del rigore fallito, il Latina continua a spingere con il cuore e un minuto dopo crea un’altra occasione: Ammari va via sulla trequarti, serve Acosty sulla destra, palla in mezzo ma ancora Storari blocca in uscita.
Al 75′ per il Cagliari entra Tello, al posto dell’autore del primo gol Munari. Al 31′ J.Pedro si divora il gol del 1-4 da solo davanti a Ujkani calciando a lato del palo destro. Sarebbe stata una punizione eccessiva per i nerazzurri.
Ultimo cambio per il Latina, esce Corvia (reo di aver sbagliato il rigore) entra Papponi. Francamente, sostituzione inspiegabile sopratutto se si è sotto di due gol.  Rastelli invece toglie Farias per Krajnc.
Il Latina continua a spingere sopratutto sulla destra dove Schiattarella e Acosty corrono tantissimo.
Nasca da 5′ di recupero, ma non bastano ai nerazzurri che anzi rischiano l’imbarcata con Tello che davanti la porta calcia sull’esterno della rete. Finisce 1-3 una partita bellissima, contro una squadra visibilmente di un’altra categoria. Ma il Latina ha più volte messo paura alla capolista e, se quel rigore fosse stato gol, magari ora racconteremmo un finale diverso.

Comments

comments

  • Stefano

    Peccato, un buon Latina. Che delusione Corvia! Rigore sbagliato a parte è l’atteggiamento che ha da quando gioca (si fa per dire) qui a Latina È al tramonto!

  • haran banjo

    Corvia vattene

MandarinoAdv Post.