Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Tonnellate di frutta e verdura per i poveri in vendita nei mercati, l’indagine coinvolge il Mof di Fondi

mof-fondi-latina-68741346Tonnellate e tonnellate di frutta e verdura che invece di finire alla Caritas o alla Croce rossa, erano rivendute nei mercati all’ingrosso in Italia e in quelli dell’Europa dell’est, in Croazia e in Romania, garantendo guadagni milionari. Il tutto grazie alla truffa messa in piedi attraverso una onlus di Lodi ai danni della Comunità europa, che versava contributi pubblici agli imprenditori per donare il cibo alle associazioni. “Uno schiaffo ai milioni di poveri che in Italia hanno bisogno di aiuto”, secondo la Coldiretti che ha commentato l’operazione dei Nas che ha portato all’esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare e a 50 perquisizioni. In manette il presidente della onlus lodigiana ‘Sei per secu’, e altri 10 i denunciati a piede libero. Due gli arresti eseguiti a Milano. L’accusa è associazione a delinquere finalizzata al peculato e ricettazione. L’indagine e il sequestro di 13mila tonnellate di prodotti ha coinvolto 19 province, tra cui Latina e il mercato ortofrutta di Fondi, il più grande in Italia. Stimati in 4 milioni di euro i guadagni illeciti per gli ideatori della truffa.

In pochi mesi sono state documentate oltre 900 transazioni illecite di frutta e verdura per un valore di 4 milioni di euro. Il meccanismo fraudolento è stato notato dai carabinieri del Nas, con l’intervento della polizia di Gorizia che ha fermato un carico merci sul confine, a partire dai contenitori della frutta trovate nei mercati all’ingrosso. Il sospetto è nato dalle targhette poste sulle confezioni, su cui vi era scritto che la frutta era destinata alla donazione e non alla vendita. La competenza dell’indagine è della procura di Lodi.

“Uno schiaffo a 4,1 milioni di poveri che in Italia hanno bisogno di aiuto per alimentarsi e tra i quali ci sono anche oltre quattrocentomila bambini con meno di 5 anni”, è stato appunto il commento della Coldiretti che ricorda come “a beneficiare degli aiuti comunitari e nazionali per mangiare sono 303.485 persone nei servizi mensa, mentre sono ben 3.764.765 i poveri che hanno avuto assistenza con pacchi alimentari”. I dati sulla base delle analisi della Coldiretti relative all’ultima relazione pubblicata sul ‘Piano di distribuzione degli alimenti agli indigenti realizzata dall’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (Agea).

Comments

comments

MandarinoAdv Post.