Website Security Test
top-banner

Parco San Marco, appello di Sisca: Ora basta sporcizia e vandalismo

latina-parco-san-marco-2015-3
Santori Banner
latina-parco-san-marco-2015-6Filomena Sisca, in qualità di ultimo presidente della III circoscrizione di Latina, interviene su un’opera portata a compimento dopo circa sei anni dalla stesura del progetto, la riqualificazione del Parco San Marco, area verde in prossimità dell’ospedale cittadino.
«Abbiamo lavorato tanto per mettere nero su bianco un progetto importante di riqualificazione di un’area ormai centrale della città di Latina. Un vasto spazio a disposizione del cittadino che sia il polmone verde di una parte della città densamente abitata, un’area per chi vuole passeggiare accanto al laghetto, per lo sportivo che fa footing, per i cani che possono correre liberi e all’aria aperta. Ecco è proprio questo il punto che, nel passaggio dal progetto alla realizzazione, è stato messo nel dimenticatoio ma è di fondamentale importanza affinché tutta la fatica non sia sprecata. I cani devono avere un’area a loro dedicata nella quale possano liberamente correre e divertirsi, senza museruola o guinzaglio, questo però solo nell’area predisposta… in altro modo si verifica l’attuale situazione, così gravosa per tutti i fruitori del bellissimo e nuovo Parco San Marco. Escrementi praticamente ovunque, cani anche di grossa taglia che impauriscono bambini e passanti e ancora cani “soli” che, mancando un altro fondamentale tassello previsto nel progetto originale e cioè la recinzione, gironzolano indisturbati come in effetti da sempre sono stati abituati a fare. In qualità di ultimo presidente di circoscrizione non posso che esprimere viva soddisfazione per la realizzazione, sebbene dopo diversi anni, di un progetto sognato e per il quale abbiamo speso tanto tempo ed energie però ritengo opportuno limare l’attuale realizzazione dei lavori così da rendere la struttura ideale per tutta la collettività. Punto nodale di tutta questa vicenda rimane, in fondo, il senso civico che deve prevalere nei fruitori del parco, tutti. Inoltre qualche accorgimento in più non guasterebbe come, ad esempio, i cestini per i rifiuti che, assenti, autorizzano a gettare i rifiuti per terra…il parco deve essere di tutti, nel massimo rispetto di ognuno».

Comments

comments

2 commenti

  1. +1 Vote -1 Vote +1cittadino

    Bello e funzionale, mi piace anche la fontana nel piccolo lago, sarebbe ancor più bella se fosse più pulita e magari con qualche pesciolino rosso.

    Reply

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


MandarinoAdv Post.